Fabrizio Di Domenico Photography

L’abito da sposa perfetto esiste e vi sta solo aspettando. Sapete da cosa ve ne accorgerete? Sarà lui a parlarvi allo specchio, vi provocherà quello scintillio così profondo da farvi dire “ok l’ho trovato” proiettandovi direttamente all’altare con il vostro bouquet sposa tra le mani. Può essere un abito da sposa corto che non pensavate neppure di indossare o quello strano modello a pantaloni. Se avete ancora qualche dubbio, provate a scorrere questo articolo prima di compiere la vostra scelta.

1. Confezionato o di manifattura sartoriale?

I modi per acquistare un abito per le nozze sono essenzialmente due: l’abito confezionato rientra tra i modelli proposti delle maison bridal mentre l’abito dal taglio sartoriale è quello concepito, immaginato e cucito su misura solo ed esclusivamente per voi (non potrà quindi essere proposto o replicato su altre spose). Accade anche per gli abiti da cerimonia uomo dove vengono scelti tessuti e materiali con una sostanziale differenza di lavorazione e budget; possiamo comunque dirvi che gli abiti confezionati oggi presentano un alto livello di personalizzazione e un elevato standard qualitativo. Scegliete quindi l’idea di abito che fa per voi.

Foto Vision Wedding & Films

2. Il mio abito sarà quello della prova?

Il giorno del primo appuntamento in atelier vi verranno presentati sulla rella una serie di abiti che avrete selezionato e su cui avrete espresso una prima preferenza. Dopo aver misurato svariati modelli e scelto l’abito dei vostri sogni, la consulente vi lascerà nelle mani della sarta che prenderà le misure dei vari punti e le inserirà su una scheda tecnica. State tranquille, non è quello l’abito che acquisterete perché quelli sono modelli di prova per cui verrà ordinato un modello della vostra taglia, da personalizzare secondo dettagli e misure.

3. Da dove iniziare?

Cercate di non andare totalmente impreparate al primo appuntamento. Date quantomeno uno sguardo alle collezioni di abiti da sposa 2017 per farvi un’idea dei modelli da includere o escludere nel vostro book di preferenze; potete farlo sul nostro sito, sfogliano le gallery aggiornate dei brand oppure se avete un’idea ben precisa, unita ad estro e manualità, potete presentare uno schizzo con l’abito dei vostri sogni, specie se vi state rivolgendo a delle couturier.

Kaleidos Multimedia Agency

4. Che budget devo considerare?

Spesso l’abito è un regalo dei genitori o dei suoceri ma tante altre volte è una voce da considerare nel vostro budget di nozze. I modelli confezionati si aggirano anche su cifre che vanno dai 2.000/2500 euro a salire, in base alla firma dello stilista o ai materiali piuttosto che alle collezioni limited edition o alla sartorialità dell’abito stesso. Vi sconsigliamo di acquistare un abito online perché perderete la magia della prova, non avreste la possibilità di toccarlo e di valutarlo in base al vostro fisico mentre per la scelta di un abito da sposa economico, potreste rivolgervi agli atelier che praticano il noleggio.

5. Devo scegliere in base alle mie preferenze?

Attenersi ai propri gusti e preferenze è sempre un punto imprescindibile per la scelta dell’abito del proprio matrimonio ma vi consigliamo di allargare le vostre vedute lasciandovi consigliare anche da uno stylist che in base alla sua esperienza e dopo aver inquadrato il vostro genere, potrà proporvi uno scollo o un taglio a cui non avreste mai pensato ma che magari indossato potrà farvi innamorare. Anche chi vi accompagnerà potrà condurvi su altri generi ma in questo caso è importante non lasciarsi trasportare troppo dai pareri altrui per non confondersi le idee.

Foto Vision Wedding & Films

6. Quanti ne devo misurare prima di scegliere quello giusto?

L’abito dei sogni può anche essere il primo che misurate, anzi, non dovete spaventarvi se si tratta di un vero colpo di fulmine. In altri casi, invece, può arrivare dopo vari appuntamenti e dopo aver girato tanti atelier. Pensate che talvolta la scelta è anche legata al feeling che si crea con la consulente capace di proporvi il modello perfettamente adatto a voi. Tuttavia, vi sconsigliamo di prendere più appuntamenti nello stesso giorno e di indossare più di 15 modelli nello stesso atelier; piuttosto fermatevi e fissate un nuovo appuntamento. Vedere troppi abiti insieme potrà crearvi un stato confusionario tale per cui vi sarà difficile valutare lucidamente.

7. Come devo prepararmi al primo appuntamento?

Non è necessario avere l’intimo che indosserete il giorno delle nozze anche perché in molti casi è legato alla tipologia di abito che sceglierete. Un comunissimo slip bianco a taglio laser ed un reggiseno a fascia o con spalline removibile saranno perfetti. Curate anche trucco e parrucco per quel giorno: sentirvi belle e in ordine vi farà apprezzare ancora di più la prova allo specchio: basteranno una semplice piega e un make up che riprende un trucco sposa naturale, senza fronzoli e troppe maschere.

Un ulteriore suggerimento con cui vogliamo lasciarvi, riguarda una questione ben più ampia. Quando cercate di immaginare l’abito, chiudete gli occhi e pensate al mood della vostra festa. Che stile vorreste che abbia? Riuscite ad intravedere almeno le decorazioni, i segnaposto matrimonio, il tableau de mariage, la wedding cake, i materiali utilizzati per confezionare la bomboniera matrimonio e le note musicali? Quando pensate a lui, immaginatelo all’interno dell’evento.