St. Patrick
St. Patrick

Mentre gli stilisti di moda propongono nuove collezioni e le vetrine dei negozi si riempiono di raffinatissimi vestiti, per un’invitata a nozze la scelta dell’outfit può non essere così immediata. Davanti alle centinaia di abiti cerimonia donna tanto affascinanti quanto diversi per caratteristiche e tipologie, come individuare quindi il migliore per sé? Nei prossimi paragrafi faremo un’accurata classificazione delle più eleganti mise da indossare a un matrimonio, da leggere con attenzione e tenere sempre bene a mente!

La scelta del colore

Tra divieti e concessioni, il dress code dell’invitata a nozze è sottoposto a regole più o meno rigide a seconda del volere della sposa. Spesso accade, infatti, che proprio quest’ultima dia indicazioni precise sul colore degli abiti cerimonia donna eleganti che dovranno indossare le damigelle e le amiche più care, ma se così non fosse come deve comportarsi l’invitata per non apparire fuori luogo?

Iniziando dai divieti, sono due le tonalità che andrebbero assolutamente evitate: il bianco e il nero, i due vertici opposti dello spettro cromatico! Tradizione vuole che il più candido dei colori sia riservato solo alla sposa, unica protagonista della giornata, mentre il nero può essere ammesso in alcuni ricevimenti serali moderni, di quelli non troppo affini al classicismo. Per questo tipo di eventi rimane comunque preferibile optare per un elegantissimo blu notte, un tono sofisticato che sta divinamente a qualsiasi donna.

Al fine di scongiurare qualsiasi tipo di errore le sfumature pastello sono sempre azzeccate soprattutto nelle cerimonie diurne, via libera quindi a rosa cipria, azzurro polvere, verde menta o fantasie floreali! Per l’invitata più attenta alle mode invece, il tocco di stile non potrebbe che essere quello di indossare i colori di tendenza di stagione, anche se eccentrici come il rosso rubino o il brillante verde smeraldo.

La lunghezza dell’abito

Gli indizi primari per comprendere quale sia la misura corretta della gonna da indossare sono riscontrabili già sulle partecipazioni nuziali. Propio così, ora e luogo del ricevimento svelano molto sul dress code dell’invitata, anche se in maniera implicita. Vediamo allora come scegliere la lunghezza idonea a seconda del tipo di cerimonia!

Abiti cerimonia donna corti

Per tutte le cerimonie diurne l’orlo delle gonne deve sempre arrivare, al massimo, alle ginocchia. In questo tipo di eventi gli abiti lunghi sono nettamente da evitare, a meno che non si tratti delle damigelle o della testimone di nozze. Solo loro infatti potrebbero indossare mise che arrivano a sfiorare terra soprattutto se è proprio la sposa a richiedere un look così specifico! Tutte le altre invitate potranno optare per tailleur eleganti, abiti a tubino o dalla gonna svasata, da decidere a seconda della location dove verranno celebrate le nozze.

Abiti cerimonia donna lunghi

Impero Couture
Impero Couture

Il galateo parla chiaro, l’abito lungo è riservato solo e unicamente ai ricevimenti serali! Proprio durante questo tipo di eventi l’invitata più chic potrà indossare voluminose gonne in chiffon o in sete pregiate che arrivino fino a terra. I maxi dress però non sono cosa da tutte: particolarmente indicati per le donne alte potrebbero, al contrario, non valorizzare adeguatamente una fisicità minuta. Quale altra alternativa dunque per la sera? Le lunghezze midi sono più che appropriate ma nei matrimoni più tradizionali meglio preferire un abito a tubino, il grande classico che non delude mai!

Il look su misura per ogni invitata

Prima di valutare l’outfit perfetto è necessario anche interrogarsi su quale sia il proprio ruolo all’interno del matrimonio: di certo le madri degli sposi avranno incarichi ben diversi da una semplice invitata! E cosa suggerisce il bon ton a questo proposito? Scopriamolo subito!

Mamme degli sposi

Delle figure di riferimento come le madri degli sposi dovranno sfoggiare senza dubbio un look di classe che sia idoneo alla loro personalità così come all’importante ruolo che rivestiranno nel gran giorno. A loro sono dedicati eleganti mise dalla manica a tre quarti o alla francese, mentre è consigliabile evitare gli smanicati e le spalline sottili.
E per le mamme curvy ? Sono sempre tantissime le collezioni che presentano abiti cerimonia donna taglie forti super raffinati: basterà saper scegliere quello migliore a valorizzare la propria fisicità!

Damigelle

Le damigelle, così come anche le testimoni di nozze, dovranno distinguersi dalle altre invitate per un pizzico di ricercatezza in più nei loro outfit. A questo proposito si potrà giocare con la scelta di stampe e ricami particolari, o applicazioni su tessuto di pregio elevato. Un’altra soluzione potrebbe essere quella di completare l’abito con accessori originali, rigorosamente uguali per tutte come nel volere della tradizione!

Il valore dei tessuti

St. Patrick
St. Patrick

Ultima nozione da non dimenticare è la scelta dei tessuti: ogni stagione ha il suo e non è assolutamente la stessa cosa indossare una mise autunnale rispetto a una puramente primaverile! Materiali delicati e impalpabili come lo chiffon, il tulle e i pizzi dai motivi floreali sono azzeccatissimi per i matrimoni svolti durante la bella stagione. Anche le stampe variopinte e gli effetti in degradé sono ideali, specie se proposte in tonalità chiare o pastello.

Nei ricevimenti nuziali autunnali o invernali invece si potrà prediligere l’utilizzo del velluto, un intramontabile classico sinonimo di lusso e buongusto. Questo tessuto così sofisticato ed elegante è sempre in voga, tanto che ogni anno boutique e negozi di alta moda non mancano di allestire le loro vetrine con abiti cerimonia donna per inverno interamente realizzati in velluto nei colori del momento!

E per completare il look? Ogni outfit può essere corredato dagli accessori più idonei allo stile e alle peculiari qualità. Siamo certi inoltre che dopo aver appreso tutti i segreti e le informazioni necessarie sugli abiti da cerimonia donna più eleganti, al prossimo matrimonio sarai a dir poco impeccabile!