Atelier Emé
Atelier Emé

Un capo d’abbigliamento che nel corso degli anni ha saputo resistere a mode, stili e cultura confermandosi come simbolo per eccellenza di eleganza e sobrietà al femminile. Sì, stiamo parlando del tailleur! Questo completo così raffinato è entrato a far parte del guardaroba più formale, tanto da divenire uno degli outfit preferiti dalle invitate di nozze. Quali sono i segreti per indossare un tailleur da cerimonia in modo corretto? Tra storia, tradizioni e regolette di bon ton nelle prossime righe ti sveleremo tutto ciò che devi sapere su questo iconico indumento!

Una tendenza lunga un secolo

Sembra impossibile pensare che un capo così attuale, fresco e moderno come il tailleur abbia in realtà origini antiche; il suo successo è attribuito all’icona di stile Coco Chanel che negli anni Venti lo rese simbolo dell’emancipazione femminile. Nel corso degli anni poi, sotto l’influsso di mode e tendenze del periodo, il significato è notoriamente cambiato tanto che negli anni Ottanta il tailleur con giacca e pantaloni eleganti divenne la divisa formale delle donne in carriera.

E oggi che ruolo ha questo affascinante mise nelle cerimonie? Grazie al suo stile ricco di modernità e ai chiari rimandi alla tradizione sartoriale, oggi il tailleur è in cima alla lista dei desideri di tutte le invitate che amano partecipare ad un matrimonio distinguendosi per un look di classe. Ogni stagione ne vengono creati di diverse tipologie per assecondare gusti e preferenze più svariate, a non mutare è il gusto classico e raffinato che da circa un secolo lo rende un must have indiscusso per qualsiasi donna.

Carlo Pignatelli
Carlo Pignatelli

Come indossarlo correttamente?

Così come qualsiasi altro abito formale o elegante anche il tailleur necessita di alcuni piccoli accorgimenti per essere indossato nella maniera più opportuna. Girovagando tra le boutique di alta moda se ne possono trovare con gonna o pantalone, con giacche iper femminili o rubate al guardaroba maschile, ma quale scegliere? Ecco per te qualche indispensabile consiglio!

Tailleur pantalone elegante o con gonna

La prima regola da seguire è senza dubbio quella di optare per un outfit conforme alla propria fisicità. Pantaloni lunghi, a zampa o dal taglio a palazzo sono perfetti per le donne alte e longilinee mentre quelle più bassine potranno preferire linee a sigaretta che arrivino fino a sfiorare la caviglia. Anche nel caso della variante gonna la lunghezza è il primo fattore da considerare: le midi skirts che arrivano appena sotto al ginocchio tendono a tagliare la figura svalorizzandola. Meglio prediligere un taglio appena più alto che slancia la silhouette senza risultare volgare! 

Manu García
Manu García

L’importanza della giacca

In origine il tailleur presentava giacche dal taglio maschile, proprio per sottolineare il concetto di emancipazione della donna. Nel corso dei decenni però stilisti e creativi hanno reinventato quest’iconico capo trasformandolo in moderni blazer dalle linee femminili o in raffinatissime giacchette impreziosite da ogni sorta di decorazione. Al si là delle innovazioni stilistiche, una donna dovrebbe sempre fare i conti con il proprio fisico: le invitate curvy o dal classico fisico a pera potranno preferire modelli che coprano i fianchi, magari stretti in vita da una fusciacca o cinturina. Le giacche con dettagli in paillettes o applicazioni luccicanti invece sono ideali per i ricevimenti serali, ma assolutamente bandite nelle cerimonie diurne!

Manu García
Manu García

A ciascuna il suo colore

Se un tailleur bianco può rappresentare una scelta di stile per la sposa più anticonformista, anche per le invitate la valutazione del colore da indossare non è cosa da poco. Il galateo suggerisce che i toni cupi o scuri, nero in primis, siano da evitare del tutto nei matrimoni o perlomeno limitarli a quelli celebrati dopo il tramonto. In epoca attuale però la moda ha infranto alcune antiche tradizioni e al giorno d’oggi non c’è da meravigliarsi a vedere indossati vestiti eleganti da cerimonia in qualsiasi tonalità!

Varianti scure

Per un ricevimento serale, sofisticato e di classe, un completo dal taglio maschile con giacca strutturata e pantalone morbido non sarà di certo fuori luogo. Attenzione ai dettagli: un look così apparentemente rigoroso merita di essere vivacizzato da particolari unici come bordature in pizzo, contrasti tra tessuti nella stessa tonalità o preziosi bottoni gioiello a fare da punto luce.

Pronovias
Pronovias

Tailleur rosso

E per chi non ha timore di osare? Nulla di più consigliato se non un grintoso completo dalle sfumature scarlatte! Una nuance intensa e vibrante come quella del rosso è perfetta per i matrimoni a tema o per tutti quegli eventi dove agli invitati è data la massima libertà creativa nella scelta dei look. Nel caso di toni così sgargianti però è sempre bene attenersi ad accessori più sobri che equilibrino l’immagine visiva. Da evitare sono invece i contrasti eccentrici, decisamente too much in un outfit già così carico di energia!

E chi l’avrebbe mai detto che un capo d’abbigliamento così fortemente correlato al guardaroba maschile diventassi oggi una delle mise più raffinate per le invitate a nozze? Se non hai ancora individuato con quale tailleur parteciperai al prossimo matrimonio, dai un’occhiata al nostro catalogo: troverai tante idee e ispirazioni per realizzare il look perfetto!