Nicolò Brunelli Photographer
Nicolò Brunelli Photographer

I testimoni sono persone che amate e che vi possono aiutare durante i preparativi, dalla scelta dell’abito da sposa alla decisione dei posti a sedere nel tableau de mariage, fino alla creazione delle bomboniere matrimonio. Ma soprattutto dovranno esserci quel giorno e firmare dopo che avrete pronunciato le vostre frasi per la promessa di matrimonio, per rendervi legalmente marito e moglie.

Sono obbligatori? Da quando?

I testimoni di nozze fanno la loro prima comparsa nei documenti dei riti del 1500. Servivano per evitare casi spiacevoli come quelli dei due amanti che si sposavano in segreto per poi rinnegare l’accaduto: i testimoni erano quindi, prima di tutto, coloro che potevano testimoniare che le promesse erano state scambiate e che la funzione era stata celebrata. Oggi è obbligatorio avere almeno un testimone per ciascun coniuge nel rito civile, mentre nella cerimonia religiosa si sostiene che: "Sono validi i matrimoni che si celebrano dinanzi a 2 testimoni; essi devono essere presenti simultaneamente e di persona alla manifestazione del consenso degli sposi, per garantirne la pubblicità" (art. 1108 del Codice di Diritto canonico). In realtà, come vedremo in seguito, il parroco potrà assecondare o meno alcune vostre richieste.

Weddgraphy
Weddgraphy

Compiti pratici dei testimoni

I testimoni sono coloro che attestano che il matrimonio è stato celebrato: a parte questo, oggi sono parte integrante del matrimonio perché possono venire in soccorso ai due coniugi per aiutarli coi preparativi. Infatti, proprio perché si scelgono dei testimoni per il particolare legame che li lega agli sposi e per la fiducia che ripongono in queste persone, possono essere loro affidati compiti che alleggeriscono le giornate dei due fidanzatini che vengono letteralmente sommersi d’impegni durante i mesi antecedenti all’evento, ma anche il giorno stesso. E così i testimoni possono occuparsi di parlare con alcuni fornitori, piuttosto che di ricordare alla sposa il bouquet di fiori prima della celebrazione, o possono tenere d’occhio i doni nuziali durante la cerimonia.

Compiti speciali dei testimoni

Oltre ai compiti pratici, i testimoni avranno anche l’onore (e l’onere) di essere d’aiuto agli sposi, essere presenti, parlare con loro, stargli vicino e aiutarli  nei momenti duri che possono precedere il momento tanto atteso delle nozze.

Come se non bastasse, i testimoni hanno anche il compito di radunare gli amici e organizzare gli addii al nubilato e al celibato; contestualmente possono dedicarsi a scherzi speciali creati in anticipo per divertire gli sposi nel giorno delle nozze o a discorsi strampalati con frasi di matrimonio divertenti

Per tutti questi motivi, i testimoni non saranno solo i compagni con cui comprare l’abito da sposa stile impero che sognavate, ma anche la spalla con cui sfogarsi nei momenti "no" e di certo sapranno sdrammatizzare anche i momenti più duri.

Alessandro Galatoli
Alessandro Galatoli

Testimoni del matrimonio civile e religioso

I testimoni del matrimonio civile devono essere almeno uno a testa per far fronte all'atto fondamentale che si compierà al termine della cerimonia: la firma. Tutti i testimoni devono essere maggiorenni, capaci di intendere e di volere e di cittadinanza italiana.

Per quanto riguarda i testimoni nel rito cattolico invece, questi ultimi possono essere più di due e non necessariamente battezzati o cresimati (anche se spesso è a discrezione del parroco). Possono inoltre non essere cattolici, ma devono per forza essere maggiorenni con capacità giuridica.

Chiedete consiglio ai vostri testimoni quando siete indecisi sulle bomboniere di matrimonio originali che avevate in mente di realizzare e non dimenticate di dirgli quanto li amate. Fateli sentire importanti affidando loro compiti di responsabilità, come ritirare le scarpe da sposa al negozio in tempo utile per il ricevimento. I vostri testimoni, prima di tutto, sono i vostri amici più cari!