Anche se di solito per il giorno delle nozze l'attenzione è rivolta soprattutto all'abito da sposa, le decorazioni in chiesa, o ai piccoli dettagli come i segnaposto matrimonio sui tavoli degli invitati o anche alle bomboniere matrimonio che avete deciso di far realizzare, non dovete dimenticare che il matrimonio è anche un contratto e pertanto presenta degli aspetti legali da non trascurare.

È vero che la parte giuridica e legale è molto meno interessante e romantica rispetto alla scelta degli inviti matrimonio o dei sandali sposa, ma è pur vero che senza questa noiosa parte burocratica non potreste essere considerati sposati secondo la legge. Quindi, mettete da parte per un attimo l'agenda su cui segnare gli appuntamenti per le prove del trucco e dell'acconciatura sposa per capelli ricci che avete scelto, e continuate a leggere il nostro articolo, per capire bene in cosa consiste la separazione dei beni.

Un contratto

Come tutte saprete dietro un matrimonio, nonostante la sua apparenza ricca di emozioni, profondo significato e voglia di stare insieme per sempre, si nasconde una contratto in piena regola. Secondo il codice civile infatti dal matrimonio derivano alcuni diritti e doveri reciproci per i coniugi come la fedeltà, assistenza morale e materiale, a contribuire agli interessi della famiglia, ecc. Possiamo dire, quindi, che è un passo davvero importante secondo tutti gli aspetti, sia quelli personali e intimi che legali.

Regime patrimoniale

Anche se in questo momento siete alle prese con mille impegni riguardo la vostra cerimonia o ricevimento, divise tra la realizzazione di partecipazioni matrimonio fai da te, e la ricerca dell'abito elegante da cerimonia per vostra madre, è arrivato il momento di pensare a quale regime patrimoniale adottare con il matrimonio! Per la legge esistono diverse possibilità tra cui la comunione dei beni, che è da considerarsi sottintesa nel caso non mettiate per iscritto diversamente, o ancora il fondo patrimoniale e infine la separazione dei beni, ed è quest'ultima opzione che approfondiremo di seguito.

Separazione dei beni

Per l'art. 215 del codice civile: "I coniugi possono convenire che ciascuno di essi conservi la titolarità esclusiva dei beni acquistati durante il matrimonio."
Questo significa che se decidete di sposarvi e applicare questo regime patrimoniale ognuno rimarrà proprietario esclusivo dei propri beni. Per "i beni invece di cui nessuno può dimostrare la proprietà esclusiva sono di proprietà indivisa per pari quota di entrambi..." [art. 219].

Inoltre, ognuno dei coniugi resta proprietario esclusivo dei beni acquistati durante la vita matrimoniale, oltre a conservare la proprietà esclusiva di quei beni acqusitati prima delle nozze. Per poterlo applicare ci sono diverse possibilità: al momento della celebrazione del matrimonio con dicharazione al celebrante; prima delle nozze mediante convenzione stipulata con un notaio e dopo le nozze con la stessa convenzione annotata ai margini dell'atto del matrimonio.

Separazione dei beni: regime più adeguato?

Oggigiorno la scelta della separazione dei beni è quella più consigliata per gli sposi, e i motivi sono diversi e tutti da non sottovalutare. I vantaggi che si possono verificare sono questi:

  • Riduzione della burocrazia: una volta adottata la separazione dei beni, non ci sarà bisogno del consenso dell'altro coninuge in caso di vendita di un bene o altro, in questo modo le pratiche saranno molto più veloci e l'iter burocratico da seguire sarà molto più breve.
  • Abbassa i rischi: in caso di debiti o insolvenze l'altro coniuge non dovrà rispondere con i suoi beni, in questo modo potrà salvaguardarsi parte del patrimonio.
  • Velocizza il divorzio: un argomento di cui non è bello parlare soprattutto se state per compiere il grande passo, ma nel caso dovesse verificarsi una situazione simile con la separazione dei beni tutto avverrebbe in maniera più veloce.
  • Svantaggi: ovviamente ci sono degli svantaggi, in caso di divorzio chi possiede meno beni non potrà beneficiare dei vantaggi patrimoniali dell'altro.

Avete già pensato a quale soluzione applicare? Il matrimonio è fatto anche di questo: soluzioni burocratiche necessarie per la futura vita che trascorrerete insieme. Ma statene certe, una volta messe da parte queste questioni un po' "spinose" le vostre meravigliose partecipazioni di matrimonio, la gestione del banchetto di nozze e la scelta degli abiti da cerimonia per tutta la famiglia tutto sarà molto più in discesa, perché in fin dei conti, queste sono le parti più belle e gratificanti di tutta l'intera organizzazione!