Molte coppie di sposi in vista delle proprie nozze si trovano a dover sbrigare parecchie faccende burocratiche tra cui l'ottenimento del nulla osta per potersi sposare e fare quindi richiesta delle pubblicazioni di matrimonio. Partiamo innanzi tutto da cos'è il nulla osta. Il nulla osta , o nullaosta, di matrimonio è un certificato o dichiarazione scritta, rilasciato da una autorità amministrativa compentente su richiesta dell'interessato, in questo caso gli sposi, che certifichi non esiste alcun tipo di impedimento per contrarre matrimonio, oltre a verificare l'esistenza di alcuni presupposti indispensabili. In poche parole è una sorta di autorizzazione o permesso per potersi sposare.

Diocesi diversa dalla propria

Possono verificarsi diverse situazioni in cui fare richiesta del nulla osta, come ad esempio nel caso abbiate intenzione di sposarvi in una diocesi diversa dalla vostra. In questo caso, il parroco dovrà rilasciare la licenza mentre il nulla osta dovrà essere rilasciato dal comune di residenza dell'interessato.

Il decreto Generale sul Matrimonio Canonico nel punto 23 è molto chiaro e dice:
"La parrocchia della celebrazione delle nozze è di norma quella nella quale i nubendi sono inseriti a norma del canone 1115.
Per motivi di necessità o di convenienza pastorale il matrimonio potrà essere celebrato in altre parrocchie. In questo caso il parroco, che ha svolto l’istruttoria matrimoniale, dia licenza all’altro parroco trasmettendo soltanto l’attestato riassuntivo dei documenti necessari e il nulla osta rilasciato dal comune.
Se è destinato a un parroco di altra diocesi, l’attestato riassuntivo sarà vidimato dalla cancelleria della curia diocesana di provenienza.
Nell’ambito della stessa diocesi questa vidimazione è necessaria soltanto se le disposizioni del diritto particolare la prevedono.
Non si tralasci, in ogni caso, di dare al parroco nella cui parrocchia si celebrerà il matrimonio sufficienti e chiare indicazioni, affinché possa notificare l’avvenuta celebrazione del matrimonio al parroco che ha dato la licenza e a quello della parrocchia di battesimo degli sposi, quando fosse diversa da quella in cui è stata istruita la pratica."

Matrimonio con uno straniero

Se invece il vostro è il caso di matrimonio tra un italiano e uno straniero l'iter burocratico per ottenere il nulla osta diventa un tantino più lungo. Vediamo cosa dice l'art. 116 del c.c. al riguardo:

"Lo straniero che vuole contrarre matrimonio nello Stato deve presentare all'ufficiale dello stato civile una dichiarazione dell'autorità competente del proprio paese, dalla quale risulti che giusta le leggi a cui è sottoposto nulla osta al matrimonio"

Questo significa che l'interessato dovrà presentarsi per richiedere il nulla osta presso l'Autorità competente del proprio paese, nel quale deve essere dichiarato che non esistano impedimenti per contrarre matrimonio e oltretutto deve essere legalizzato presso il Consolato o l'Ambasciata italiana all'estero o la prefettura italiana competente.

Certificato di capacità matrimoniale

Esiste anche un 'alternativa al nulla osta e si chiama 'certificato di capacità matrimoniale' che però può essere rilasciato soltanto dai paesi che hanno firmato e ratificato la Convenzione di Monaco del 5 settembre 1980 e non è soggetto a legalizzazioen formale. Tra i paesi interessati troviamo:, Italia, Austria, Grecia, Germania, Portogallo, Lussemburgo, Moldavia, Spagna, Paesi Bassi, Turchia e Svizzera.

Altri casi

Esistono alcuni paesi però che non rilasciano nulla di simile al nostro nulla osta in quanto non possiedono un'autorità competente che possa rilasciarli, come ad esempio gli USA, l'Australia o altri paesi extracomunitari, quindi come fare in questi casi?

L'interessato dovrà presentare una dichiarazione giurata da far approvare dalla persona competente presso il Consolato degli USA, in cui far risultare che nulla osta il matrimonio da celebrare in Italia. In caso non disponga di questi documenti dovrà esibire un atto notorio, elaborato dinanzi a un'autorità competente italiana, ovvero, un notaio o un giudice monocratico; questo atto dovrà, inoltre, essere redatto alla presenza di 4 testimoni.

I tempi

I tempi per ottenere un nulla osta dipendono molto dal tipo di situazione in cui vi troviate. Nel caso il vostro sia un matrimonio tra un italiano e uno straniero meglio fare richiesta e presentare la documentazione con molto anticipo, onde evitare di ritrovarvi senza certificato quando vi verrà richiesto.