Dorian PhotographyDorian Photography

Al giorno d’oggi ci si imbatte nelle più svariate situazioni: le ragazze acquistano il proprio abito da sposa di tasca propria e molte coppie convivono prima delle nozze. Se siete tra questi probabilmente opterete per il viaggio di nozze e sulle vostre partecipazioni di matrimonio non sarà indicata nessuna lista nozze. Può sembrare una gran confusione, in realtà si tratta di una notevole libertà che la società di oggi concede a chi sta per pronunciare le fatidiche frasi per matrimonio. Ma se voi voleste seguire le tradizioni: cosa dice effettivamente il galateo?

Una piccola premessa...

Prima che vi inoltriate nella lettura delle fatidiche regole, ci teniamo a sottolineare che, non sono norme imprescindibili del "buon gusto" ma semplicemente delle linee guida per avere un'idea di come ripartire le spese. Come già ribadito, al giorno d'oggi esistono le più svariate situazioni, tanto più in Italia le tradizioni variano notevolmente dal nord al sud. Speriamo di dilettarvi con una lettura interessante da cui possiate prendere spunto e gestire le vostre nozze nel modo migliore.

Salvatore Altobelli Fotografo

Gli abiti: a ciascuna famiglia il suo 

Secondo il galateo delle nozze, l’abito bianco lo acquista il padre della sposa e, se volete essere attorniate da splendide damigelle vestite tutte uguali, sappiate che il tessuto e il confezionamento spetta sempre alla famiglia della sposa. La famiglia dello sposo, invece, si dovrà occupare dell’abito da cerimonia da uomo che indosserà il giovane, completo di tutti gli accessori. Per quanto riguarda invece, gli abiti degli eventuali paggetti (il bambino o la bambina che vi reggeranno il velo o vi consegneranno le fedi), dovrà occuparsene la sposa.

Lucrezia Senserini

Il ricevimento: la famiglia della sposa 

Per quanto riguarda la location e gli allestimenti, la tradizione vuole che siano  i genitori della sposa a farsi carico di queste spese. Se in passato il ricevimento poteva avvenire all’interno di una tenuta di famiglia, i famigliari della sposa oggi dovranno destreggiarsi tra la scelta del ristorante più adeguato, oppure optare per una location suggestiva, chiamando un servizio di catering per l’occasione. Che dire poi degli allestimenti? Sia per quanto riguarda quelli in chiesa, sia per quelli alla location, di certo non si possono tralasciare i dettagli: dalle decorazioni dei tavoli alla preparazione dell’angolo delle bomboniere di matrionio originali che sono state realizzate...sarà sempre la famiglia della sposa a pagare!

I dettagli: sempre la "fazione" sposa...o qualche piccolo trucco per risparmiare?

Proprio così: bomboniere, segnaposto, fiori e inviti di matrimonio sono tutti a carico della famiglia della sposa, così come il servizio fotografico e l’intrattenimento musicale. Una soluzione per risparmiare potrebbe essere quella di creare segnaposto di matrimonio fai da te, anche se le materie prime per permettervi di realizzarli (perché sì, sarete voi a metterci le mani!) dovranno comunque essere acquistate. Anche il corredo nuziale è predisposto dai genitori della sposa (biancheria, lenzuola, asciugamani) e la stessa cosa riguarda il bouquet di fiori: se vivete in campagna e siete abituati a stare in mezzo alla natura, sarà facile per voi trovare spunti creativi. Se invece abitate in città, probabilmente sarà più comodo affidarvi a un fiorista esperto, che sappia realizzare per voi una bellissima composizione.

Lucrezia Senserini

E la casa e il viaggio di nozze?

Ma quindi cosa deve pagare la famiglia dello sposo? Il galateo parla chiaro: la casa dei neo sposini sarà donata dai genitori del marito. In passato, infatti, funzionava così: era la donna ad andarsene dalla casa di famiglia, portando con sè la “dote”. Concettualmente tutto segue la medesima logica, basti pensare a come si tramandano i cognomi nella nostra società. Oggi però anche la casa è un concetto labile: ci sono da un lato più opportunità e dell’altro più problemi economici. Alcuni sposi scelgono di andare in affitto in vista di un investimento futuro o a causa di un lavoro che necessita una certa mobilità. Il galateo, invece, prevede che gli arredi della casa coniugale debbano essere spesati dalla famiglia dello sposo, fatta eccezione per il materasso del letto matrimoniale, che spetta a quella della sposa. Infine, il viaggio di nozze è il regalo che la famiglia dello sposo dovrebbe fare alla coppia, anche se attualmente è diventata consuetudine che siano gli invitati a farsene carico, dividendo le quote sottoforma di regalo di nozze.

Gli anelli: lo sposo o i testimoni?

Lo sposo deve farsi carico forse di meno spese rispetto alla sposa, ma sono quelle tradizionalmente più “consistenti”, come la casa e gli anelli. Lo sposo dovrà acquistare non solo quello di fidanzamento (che, lo ricordiamo, la tradizione vuole essere un soltario con diamante) ma anche le fedi nuziali. In certi Paesi sono invece i testimoni a provvedere all’acquisto delle fedi (sicuramente vi sono venuti in mente alcune scene di film americani) e oggi anche in Italia qualcuno segue questo filone; altri sposi invece si occupano direttamente di comprarle, dividendo i costi e distaccandosi quindi da quello che dice il galateo.

Upho Studio

Pernottamenti e trasporti: costi extra odierni

Un matrimonio odierno prevede alcuni costi non previsti dal galateo: si tratta ad esempio del pernottamento degli invitati venuti da lontano ed eventualmente del trasporto in pullman dalla chiesa (o palazzo del Comune) alla location. Questo in quanto le antiche famiglie nobiliari disponevano di stanze per gli ospiti, che quindi potevano pernottare direttamente nella tenuta di famiglia (della sposa) dove si sarebbero svolte le nozze e il giorno seguente indossare i loro abiti eleganti da cerimonia per l’occasione.

Bisogna inoltre considerare che i matrimoni un tempo non erano come oggi e i grandi ricevimenti erano destinati alle famiglie più facoltose: ogni cosa andava fatta proporzionalmente alle proprie disponibilità economiche, infatti il buon gusto e il galateo sconsigliavano gli eccessi. Per quanto riguarda invece il mezzo di trasporto degli sposi, esso doveva essere a carico della famiglia di lui.

E per il vostro matrimonio avete deciso di seguire il galateo o di dividere le spese in altre maniere? In ogni caso sappiate che oggi, rispetto al passato, ci sono tanti nuovi modi per risparmiare: esistono per esempio dei bellissimi abiti da sposa economici, che non hanno nulla da invidiare a tutti gli altri. È vero anche che il grosso della spesa dipenderà dagli invitati, ma consolatevi: anche loro dovranno fare un piccolo sforzo aprendo il portafoglio per potervi fare il regalo e acquistare un abito da cerimonia per l’occasione!