Se il vostro sogno è quello di pronunciare le frasi per matrimonio ai piedi di un altare in una piccola chiesetta o in una grande cattedrale, allora le decorazioni floreali saranno tanto importanti quanto la scelta del vostro bouquet sposa. Vi lasciamo a qualche consiglio e ad una gallery ricca di ispirazioni dove potete perdervi tra petali, lanterne, piante, colori, natura e boccioli di fiori usati anche per creare una raffinata acconciatura sposa.

La chiesa comanda…

Quando il vostro fiorista inizierà a progettare l’addobbo della chiesa, la prima considerazione sarà fatta partendo dalla piantina e quindi dalla struttura architettonica della chiesa che avrete scelto. Una chiesa imponente e spaziosa implica un quantitativo di decorazioni certamente maggiori rispetto ad una chiesa di dimensioni più modeste. Generalmente si preferisce mantenere un gusto più sobrio e contenuto per gli addobbi in chiesa, riservando alla location la maggior parte delle scelte decorative. I punti strategici sono: la navata centrale con la sua passatoia, i banchi, l’altare, la fonte battesimale, l’ambone, l’abside e il banco delle firme. Oltre agli spazi, considerate anche la luce che filtrerà dalle vetrate della chiesa, in base all’orario in cui si svolgerà la cerimonia.

…ma il parroco dispone

Prima di contrattualizzare quello che sarà il preventivo delle decorazioni, abbiate cura di sottoporre le vostre idee al parroco, specie se queste sono leggermente stravaganti o fuori dai soliti clichè. Alcune proposte potrebbero essere cassate, su altre invece potreste scendere a compromessi. Ci sono dei parroci, ad esempio, che preferiscono mantenere una certa dimensione intimistica del luogo in cui vi scambierete le frasi per promessa di matrimonio; questo, ad esempio, potrebbe capitare con maggior frequenza nelle basiliche gestite da monaci o frati.

Le chiesette di campagna

L’allestimento delle chiesette antiche, specie se immerse in un contesto naturalistico come la campagna o la montagna, è un qualcosa di molto suggestivo e romantico. Innanzitutto partiamo col dire che nella maggior parte dei casi si tratta di chiese dalle dimensioni modeste e questo vi permetterà di decorarle con pochi elementi purché siano posizionati adeguatamente e pensati secondo lo stile ed il contesto che le ospita. Candele e bouquet di fiori di campo sono le scelte ideali; per delle composizioni più importanti potete utilizzare dei cesti in paglia posizionati ai piedi dei punti strategici.

Le grandi cattedrali

Le chiese storiche ed imponenti sono anche le più complesse da addobbare perché spesso al loro interno presentano arcate, nicchie ed altari che non possono essere lasciati privi di decori. Ecco qualche suggerimento:

  • i vasi di fiori che si sviluppano in altezza ed in larghezza potrebbero essere una buona soluzione riempitiva;
  • dopo aver valutato obiettivamente la luce, potreste anche pensare di decorare l’interno della chiesa con delle piante;
  • spesso le basiliche antiche sono anche buie quindi valorizzatele con fiori chiari che donano quella giusta luminosità, i bouquet di peonie ad esempio sono perfetti;
  • se la navata è molto lunga, potreste optare per delle decorazioni a terra come un mix di lanterne e petali di fiori;
  • anche i banchi possono essere decorati con fiocchi e mazzetti di fiori poggiati sull'estremità di ognuno oppure, se sono numerosi, potreste pensare decorarli in modo alternato.

L’esterno conta quanto l’interno

Anche l’esterno della chiesa è importante tanto quanto il suo interno. Per molti fioristi è un primo bigliettino da visita, è un modo per comunicare che lì si sta svolgendo un rito nuziale e per voi sposi è un modo per accogliere gli invitati dando loro una specie di benvenuto:

  • potete riprendere il mood delle decorazioni usate all'interno della chiesa (quindi con gli stessi fiori e le stesse piante);
  • se avete molto spazio potete ornare la porta centrale con un arco di fiori;
  • per una cerimonia dallo stile rustico e shabby potete posizionare una lavagnetta decorativa all'ingresso della chiesa in cui riportare una frase d’amore, i vostri nomi e la data delle nozze;
  • posizionate sempre un cestino con i sacchettini di riso, i coriandoli o i petali di fiori per il lancio a fine cerimonia;
  • ricordatevi di far partire il tappeto nuziale dall'esterno così da percorrere comodamente la navata centrale.

Non solo fiori: qualche idea che punta al risparmio

Come ben sapete, i fiori sono le decorazioni nuziali più diffuse, più belle ma anche più costose; sono quelle che fanno schizzare notevolmente i budget di spesa e questo perché, oltre al costo dei materiali, dovete aggiungere l’estro artistico del fiorista. Come fare quindi per risparmiare qualcosa? Una prima idea è quella di utilizzare meno fiori possibile, sostituendoli con oggetti riempitivi come lanterne, candele, scalette, pallet, balle di fieno su cui poggiare barattoli in vetro con qualche fiorellino.

Un’altra idea è quella di condividere la decorazione (e quindi il preventivo) con una coppia di sposi che, nello stesso giorno, celebrerà il rito nella medesima chiesa, vincolando il fiorista a sostituire qui fiori che, nell'arco della giornata avranno perso la loro bellezza; questa scelta implica che entrambe le coppie di futuri sposi dovranno venirsi incontro con le idee approvando gli stessi fiori ed il medesimo budget.

In gallery potete trovare tante idee concrete da cui trarre la giusta ispirazione per decorare la chiesa delle vostre nozze. Non dimenticate di creare un fil rouge tra l’allestimento in chiesa e le decorazioni usate in location come i fiori utilizzati per ornare i segnaposto matrimonio per ciascun ospite, i centrotavola e le decorazioni floreali posizionate per allestire i tavoli del buffet o l’angolo dedicato alle bomboniere matrimonio.