Luca Salin Photography
 

 

L’acconciatura della sposa non è un semplice dettaglio, ma molto di più e deve essere elaborata partendo dallo stile dell’abito. Soltanto dandogli il giusto peso, la pettinatura che sceglierete svolgerà la funzione che gli è propria: quella di ingentilire e completare il look.

Eccovi, di seguito, i nostri consigli.

  • Gli abiti dallo scollo a cuore sembrano fatti apposta per mettere in valore una capigliatura ben curata, con i capelli sciolti, perfettamente pettinati, lisci o con grandi boccoli. Se non volete lasciare i capelli sciolti, potete optare per un ciuffo raccolto, totalmente o parzialmente, sopra alla nuca.

 

White Rabbit Fotografia

 

Luca Flagiello Photography and Cinematography

 

  • Se indossate uno scollo a V, è preferibile lasciare libera la zona del décolleté per valorizzarla. Provate l’effetto di un’acconciatura semi-raccolta che ricade sulle spalle e addolcisce il décolleté oppure, per metterlo in evidenza, raccogliete i capelli in un chignon.

 

Studio Fotografico Elery

 

 

Giovanni Bisanti Fotografo

 

  • Per gli stessi motivi, per una scollatura asimmetrica l’ideale è una pettinatura parzialmente o interamente alta.

 

Pixel di Fernando Stefanelli

 

  • Se indossate un vestito molto sofisticato, scegliete una pettinatura molto semplice in modo tale da non intaccare il pezzo forte e da non esagerare con uno stile troppo elaborato e stucchevole.

  

Room - Alessandra Trasatti MUA
 

 

  • Con un abito minimal e molto semplice, invece, potete concedervi una pettinatura più complicata e, in tal modo, personalizzare un poco di più il look.

 

 

  • Lo stesso vale per il tema della nozze: a seconda che sia in stile vintage, campestre, chic o classico, questa decisione influenzerà tutta la mise, pettinatura inclusa.

E voi che acconciatura avete scelto per il vostro décolleté?