Vai ai contenuti principali
Matrimonio

Il matrimonio celtico dalla cerimonia al ricevimento, tra miti, storia e tradizioni

Come organizzare un matrimonio celtico? Ecco che vi sveliamo tutto di questa cultura, dalla storia alle tradizioni, passando per i riti più importanti. Se siete amanti della natura e un pizzico di misticismo non vi dispiace, leggete l'articolo!

Ti aiutiamo nella ricerca dei migliori wedding planner 🗒
Richiedi informazioni e prezzi per servizi di Wedding Planner alle aziende della tua zona

sposi che durante il matrimonio celtico

Riti e tradizioni lontanissime, quelli dell'epoca celtica, un periodo storico così remoto che è addirittura precedente all'Impero Romano. Un tempo in cui il contatto con la natura era fondamentale, perché questa era considerata una divinità, in cui il quotidiano si mescolava col sacro, senza una distinzione precisa, un tempo in cui la vita era un susseguirsi di festeggiamenti e riti di passaggio. I riti druidici, infatti, erano molti e comprendevano celebrazioni durante i vari cambi di stagione, nel passaggio dall'infanzia all'adolescenza e poi dall'età adulta alla vecchiaia e, ovviamente, in occasione dell'unione di due anime attraverso il matrimonio.

Attenzione, questa non è una lezione di storia (o forse in parte!); siamo su Matrimonio.com e anche oggi parleremo di nozze! Ma questa volta ci sposteremo un bel po' indietro nel tempo e scopriremo tante curiosità riguardo al matrimonio celtico, una celebrazione importantissima per l'epoca che si è tramandata fino ad oggi e che è fatta di riti simbolici meravigliosi, che vanno oltre le classiche promesse di matrimonio.

Indice:

1. Piccolo riassunto: chi erano i Celti?

Prima di parlare nel dettaglio del matrimonio celtico, torniamo un attimo a scuola e ricordiamoci chi erano i Celti: avete presente Asterix e Obelix, ovvero quei due guerrieri un po' maldestri che venivano chiamati Galli? Ebbene Galli è il termine con cui i Romani indicavano i Celti, popolazioni del Nord Europa che, dopo diverse migrazioni, si stabilirono tra l'Irlanda, la Gran Bretagna e la Francia a Ovest e nei pressi del Danubio a Est. Spesso e volentieri combatterono con i Romani per la conquista di vari territori, tra cui l'Italia del Nord, nell'attuale Veneto e Lombardia. 

La società celtica era divisa in clan, membri di diverse famiglie che decidevano di vivere assieme. Più clan formavano una tribù a capo della quale vi era un re. Molta importanza veniva data anche alla funzione sacrale-giuridica, gestita dai famosi druidi, sia uomini che donne, in quanto la società celtica non faceva distinzioni tra i sessi. La donna celtica, infatti, era considerata alla pari dell'uomo, aveva il diritto di scegliere il proprio marito e dopo il matrimonio rimaneva in possesso dei propri beni potendo anche amministrarli da sola.

sposa che balla durante ricevimento nel bosco

Con la conquista romana e l'avvento del cristianesimo, i Celti scomparvero: la loro cultura venne sostituita e dimenticata, fino all'Umanesimo, quando si cominciarono a studiare le radici del mondo e a rispolverare gli usi e costumi passati. Fu in questo periodo che nacque il Neopaganesimo, un movimento che esiste tutt'oggi e che cerca di riportare in vita le antiche religioni dell'Europa adattandole ai tempi moderni. Ed è qui che entra in scena il matrimonio celtico, fatto di riti straordinari, che hanno come principale obiettivo il contatto con la natura.

Il matrimonio per i Celti

Lontanissimo dal concetto di matrimonio dei Romani e di conseguenza delle società che ne sono derivate, per i Celti il matrimonio rappresentava un'unione libera tra due persone, le quali potevano in seguito decidere di separarsi. Esisteva quindi il divorzio e con il matrimonio venivano attribuiti certi diritti e doveri ai due coniugi che avevano come obiettivo il benestare della famiglia: essendo un mero contratto sociale, la cerimonia religiosa non era prevista ma i festeggiamenti non mancavano e si imbastivano grandi banchetti con cibo, birra e idromele.

Oggi con matrimonio celtico si intende una sorta di celebrazione che si rifà alla tradizione celtica tramite l'utilizzo di simboli antichi e riti ricostruiti ispirati a quelli che si svolgevano durante altre festività ma non a quelli del matrimonio in sé, giacché, come abbiamo detto, non esistevano cerimonie religiose. Chi decide di organizzare un matrimonio celtico, avrà sicuramente in mente un rito nella natura, magari nel bosco, per via del rapporto che i Celti avevano con essa, considerata una specie di dea, tra piante sacre e virtù di flora e fauna.

allestimento tavolo matrimonio per due nel bosco

2. La cerimonia e i riti celtici matrimonio

Se siete persone un po' mistiche, amanti della natura e state pensando di organizzare un evento all'aria aperta, la cerimonia celtica potrebbe fare al caso vostro. Attenzione però, perché si tratterà per forza di una cerimonia simbolica, in quanto il matrimonio con rito celtico non ha valore legale: dovrete quindi prima sposarvi in Comune o in chiesa e poi organizzare la vostra cerimonia simbolica. Altrimenti potreste contattare una location che disponga di un boschetto o di un grande spazio verde che sia anche casa comunale e lì organizzare una cerimonia civile classica inserendo al suo interno uno dei riti celtici per arricchire il momento.

Ma quali sono i riti celtici matrimonio? Come abbiamo detto, si tratta di riti ricostruiti, ovvero di riti che i Celti non praticavano durante il matrimonio, ma che si rifanno alla loro cultura. L'ideale sarebbe celebrare un matrimonio nel bosco, in cui addobbare il tutto in modo che ogni elemento si leghi perfettamente con il contesto naturale circostante. Ecco i più gettonati:

Handfasting

Se avete già spulciato il nostro articolo sui riti simbolici per matrimonio, saprete già in cosa consiste il rito dell'handfasting: gli sposi si prendono le mani, incrociandole per formare il simbolo dell'infinito e l'officiante inizia a legarle con dei nastri colorati, ognuno dei quali rappresenta diverse qualità e desideri. Si tratta di una cerimonia molto scenografica, che simboleggia l'unione di corpo e anima e durante la quale, eventualmente, potreste pronunciare qualche frase d'amore. I nodi hanno una grande rilevanza nella cultura celtica dal momento che rappresentano la continuità della vita.

Se volete sapere di più su questo rito e magari conoscere cosa simboleggiano i colori dei nastri, leggete il nostro articolo dedicato all'handfasting matrimonio.

dettaglio mani sposi durante il rito dell'handfasting

Preghiera di protezione

Un altro bellissimo rito che potreste praticare durante il vostro matrimonio celtico è il rito della preghiera di protezione: il tutto consiste nel far entrare gli sposi in un cerchio di protezione, cerchio che simboleggia la totalità e la comunità e che può essere realizzato con pietre, fiori, foglie o legnetti. In antichità il cerchio era tracciato con una spada o una lancia intorno alla persona che doveva sottoporsi a un eventuale rito di passaggio e nel mentre si recitava una preghiera che, nel vostro caso, potrebbero essere le promesse di matrimonio.

Nel caso decideste di organizzare questo rito, vi consigliamo di disporre a cerchio anche le sedute degli invitati in modo che possano seguire e partecipare alla cerimonia.

Rito della luce

Un rito celtico matrimonio che, come l'handfasting, è molto conosciuto e utilizzato in varie cerimonia nuziali. Durante la cerimonia, gli sposi tengono in mano una candela accesa con la quale andranno ad accenderne insieme una più grande. Le candele in mano agli sposi raffigurano le rispettive famiglie, mentre la candela grande la nuova famiglia della coppia. 

Questo rito è anche chiamato rito delle candele e, scegliendolo, andrete a creare un momento molto suggestivo e romantico: se volete conoscere gli altri particolari di questa cerimonia simbolica, ecco un articolo sul rito della luce.

officiante matrimonio con accanto tre candele per il rito della luce

La pietra del giuramento

Questo rituale proviene dalla tradizione scozzese e consiste nel sigillare simbolicamente sotto una pietra i voti nuziali: secondo i Celti, infatti, ogni luogo e elemento naturale era abitato da spiriti, che erano spesso quelli degli antenati. Con il rito della pietra del giuramento si attiva dunque la benedizione celtica matrimonio, ovvero la benedizione da parte degli antenati. Durante le promesse gli sposi dovranno tenere la pietra in mano insieme e in seguito gettarla in una fonte d'acqua, che sia un fiume, un lago o il mare. Potrete anche lasciarla nel bosco o nel luogo dove vi sposerete, a ricordare quest'antica usanza. Una buona idea è quella di incidere le vostre iniziali e la data di nozze sulle pietra, proprio come facevano i Celti.

Quali di questi riti celtici matrimonio vi hanno colpito maggiormente? Ricordatevi poi di non sottovalutare l'allestimento del luogo della cerimonia, di contrattare un arpista che possa accompagnare la cerimonia e di acquistare degli anelli celtici matrimonio, fedi solitamente in argento con incisi particolari disegni che ricordano dei nodi o il simbolo dell'infinito.

Non dimenticate poi di dare la giusta importanza all'ambiente naturale: come abbiamo già accennato, organizzare un matrimonio celtico nel bosco è un'ottima scelta, ovviamente tempo permettendo! Contattate una location che disponga di un bosco o una piccola zona ricca di alberi, lì potrete organizzare sia la cerimonia che il banchetto nuziale! Concordate in ogni caso un piano B che possa salvarvi da improvvisi acquazzoni: la struttura avrà di certo degli spazi interni o delle tensostrutture dove muovere il tutto in caso di maltempo. 

3. Il ricevimento in stile celtico

Se il matrimonio celtico vi ispira potreste pensare anche di organizzare un banchetto nuziale a tema o che comunque abbia dei richiami alle tradizioni celtiche. Perfetto sarà l'allestimento di uno o più tavoli imperiali in mezzo al bosco, illuminati da una miriade di candele sparse a terra e sulla tavola, anche se dovrete stare attenti a non appiccare il fuoco in mezzo al bosco (magari è meglio acquistare delle candele elettriche da posizionare a terra). Altrimenti, andranno benissimo anche degli antichi candelabri da far pendere dai rami degli alberi, per dare la sensazione di essere in uno spazio interno.

allestimento tavolo matrimonio celtico

Tavolo e sedie dovranno essere rigorosamente in legno, e la posateria non troppo moderna: sì ai calici di vino che ricordino quelli in ferro utilizzati in antichità e posate che sembrino in ottone. Non importa comunque allestire un matrimonio a tema vero e proprio (come quando ad esempio si decide di organizzare un matrimonio medievale), ma basterà unire qualche elemento che possa ricordare vagamente la cultura celtica, senza esagerare cadendo nel pacchiano.

Un'alternativa al matrimonio nel bosco è quella di realizzare l'allestimento matrimonio celtico in una corte: pensate alla corte interna di un castello o di un borgo medievale; non sarà la stessa epoca storica, certo, ma sarà una possibilità nel caso non vogliate organizzare un evento completamente all'aperto.

Allestimenti matrimonio celtico: i fiori

Abbiamo ripetuto più volte quanto fosse importante la natura per i Celti e quindi non possiamo non parlare degli allestimenti floreali, elemento chiave quando si organizza un matrimonio celtico. Ogni albero, fiore o pianta aveva infatti un significato diverso, questi i più importanti:

  • quercia: saggezza, potere, energia;
  • agrifoglio: buon auspicio e sopravvivenza;
  • frassino: rinascita e protezione contro la negatività;
  • betulla: conoscenza e purificazione;

sposo e sposa su un'altalena nel bosco

  • salice: albero legato all'acqua e alla Luna, considerata una dea;
  • biancospino: purezza e intuizione;
  • sambuco: sia vita che morte ma anche rigenerazione;
  • nocciolo: meditazione e saggezza.

Potreste quindi cercare un bosco composto da uno o più di questi alberi e addobbare il vostro evento e i vostri abiti con agrifoglio e biancospino: pensate ai centrotavola o ai segnaposto da depositare su ogni piatto, ma anche ai fiori all'occhiello dello sposo e dei testimoni e al bouquet della sposa.

Banchetto nuziale per matrimonio celtico

Che cosa mangiavano i Celti? Non che in occasione del giorno più bello della vostra vita dobbiate mangiare zuppe e legumi, ma di certo non avrà senso organizzare un evento "a tema popolazioni del Nord Europa" se il vostro banchetto sarà a base di ostriche, crostacei e caviale. In generale, potreste richiedere al vostro catering di rivisitare alcuni piatti celtici in chiave moderna inserendo qualche alimento tipico della cucina celtica — come ad esempio l'orzo, il miglio, i piselli o la birra — in un piatto contemporaneo, in modo da creare piatti gourmet che ricordino la tradizione.

E a proposito di birra... che ne dite di allestire un angolo che offra birra alla spina di grande qualità? Non esistono infatti solo le degustazioni di vino, anche la birra può sposarsi alla perfezione con tutti i piatti del vostro banchetto, dalla carne al pesce! Ovviamente, un banchetto di ispirazione celtica avrà come protagonista la carne, anche se i Celti mangiavano anche pesce d'acqua dolce. Per cui, sì a birre dal gusto deciso e aromatizzate, magari al miele, alla mora o al rosmarino. 

allestimento tavolo matrimonio con fiori e sottopiatti in legno

Scegliete l'intrattenimento giusto!

Un matrimonio celtico si contraddistingue non solo per gli allestimenti, ma anche per musica e intrattenimento. Pensate a come si divertivano i Celti e a quali giochi e attività realizzavano in occasione delle loro festività: sicuramente non saranno mancate le danze popolari, come le gighe, danze di origine britannica molto movimentate, le hornpipe o le reel, danze altrettanto veloci e ritmate. 

Chiamate a suonare poi un gruppo di musica celtica matrimonio, per rendere il ricevimento ancora più folkloristico, e contrattate qualche artista di strada particolare che intratterrà gli ospiti con brevi spettacoli strabilianti.

4. Matrimonio celtico: come vestirsi

E a proposito di abiti: come vestirsi in occasione di un matrimonio celtico? Be' questo dipende da quanto volete essere fedeli alla tradizione!

Se la vostra idea è quella di non replicare con esattezza i costumi dell'epoca, allora un abito da sposa semplice dal taglio scivolato, tipo sottoveste e una coroncina di fiori tra i capelli saranno sufficienti. Ricreate uno stile bohémien che si adatti perfettamente all'ambiente circostante: niente tacchi soprattutto se le nozze si svolgeranno nel bosco, sì a sandaletti o addirittura a piedi scalzi! Per lui andrà bene un abito di un tessuto morbido, sui toni del beige, del marrone o del verde scuro; ok a bretelle ma niente papillon (a meno che non sia in legno) o cravatta. I look devono essere informali e con un non so che di etereo.

sposa sulle spalle delle sposo in giardino

Nel caso invece vogliate essere fedeli alla cultura celtica in tutto e per tutto, allora cari sposi un bel kilt non ve lo toglie nessuno! Appartenente alla storia scozzese e irlandese, il tessuto con cui è realizzato si chiama tartan, caratterizzato da righe verticali e orizzontali e colori diversi, ognuno appartenente a un clan differente. Tradizione dice che sia una grossa mancanza di rispetto indossare un tartan di una famiglia se non se ne fa parte, e infatti agli italiani è concesso di indossare il tartan della famiglia Steward, dal momento che l'Italia aiutò il principe di Scozia Charles Edward Steward durante il suo esilio.

In ogni caso esistono altre stoffe tartan che non sono appartenenti a nessuna famiglia e che quindi possono essere indossate senza alcun problema.

Matrimonio celtico: abiti invitati

Gli invitati dovranno necessariamente seguire lo stile degli abiti degli sposi: se avete scelto di indossare il kilt, che ne dite di chiedere a tutti gli uomini di fare altrettanto? Le donne, invece, potranno indossare abiti lunghi e scivolati come la sposa, di colori diversi ma nelle nuance più chiare e pastello, evitando colori vividi come il fucsia o il blu elettrico. Tutto, infatti, deve essere in armonia con la natura e, considerando che il luogo della cerimonia sarà un sottobosco, i colori dovranno sposarsi con l'atmosfera. 

Un'altra idea potrebbe essere quella di organizzare un matrimonio total-white, con abiti in tessuti morbidi, non troppo aderenti o impostati. 

sposi che si guardano e invitati che ballano

Considerando quello che abbiamo detto finora, è chiaro che il matrimonio celtico perfetto è quello organizzato in primavera, in estate o all'inizio dell'autunno, quando il tempo in genere è buono e quando è possibile godersi appieno la natura, il suoi suoni e le sue magie. Cosa ne pensate allora? Vi piace come idea? Noi speriamo di avervi dato dei buoni consigli e non vediamo l'ora di vedere i vostri matrimoni con rito celtico!

Ti aiutiamo nella ricerca dei migliori wedding planner 🗒
Richiedi informazioni e prezzi per servizi di Wedding Planner alle aziende della tua zona