Vai ai contenuti principali
Matrimonio

Come scegliere la cravatta per il matrimonio: guida pratica in 6 punti

La cravatta è un accessorio indispensabile per completare i look formali da uomo, ma una scelta sbagliata ne potrebbe compromettere la buona riuscita. Per evitare qualsiasi errore abbiamo pensato a questa facile guida, da consultare in ogni momento!

Ti aiutiamo nella ricerca dell'outfit ideale per il tuo matrimonio 🤵
Richiedi informazioni e prezzi di vestiti e accessori ai rivenditori della tua zona

Foto Italo

Alzi la mano chi ha googlato già diverse volte le parole "cravatta matrimonio" eppure non ha ancora capito come scegliere l'accessorio perfetto per le proprie nozze... Siete in tanti, vero? Eh sì, il fatidico giorno si avvicina ma i dubbi relativi alla scelta della cravatta non accennano a diminuire. Per quale tessuto optare? Quale tipo di nodo cravatta scegliere? Quale nuance si sposa meglio con il colore dell'abito? Fantasie, sì o no? Niente panico, siete capitati nel posto giusto, finalmente è arrivato il momento di rispondere a tutte queste domande! Ecco per voi una piccola guida che vi chiarirà le idee e vi fornirà tutti i criteri necessari per poter scegliere la cravatta per matrimonio più adatta a voi. Iniziamo!

1. Osservate con attenzione il tessuto

In quale stagione avete deciso di sposarvi? Rispondere a questa domanda è il primo passo per scegliere il tessuto giusto! Sono tanti, infatti, i tipi di cravatte da cerimonia che potrebbero fare al caso vostro: se il matrimonio si celebra in autunno o in inverno, i tessuti ideali saranno la lana, il velluto e il cachemire; se invece si tratta di nozze primaverili o estive, vi suggeriamo di optare per i più freschi e leggeri cotone e seta.

Giuliano Lo Re Photography

Attenzione, però, alla qualità del tessuto! Mai affidarsi solo alle etichette, bisogna imparare a conoscerne le caratteristiche per individuare quelli di prima scelta. In questo senso, è sempre meglio preferire le cravatte matrimonio sartoriali, dove il savoir faire dell'artigiano si riscontra nelle cuciture rigorosamente fatte a mano e nell'accurata selezione dei materiali. Assolutamente da evitare sono, invece, quelle realizzate con tessuti misti o sintetici che potrebbero rischiare di guastare l'intero outfit.

2. Valutate il giusto abbinamento

Ogni sposo è differente ed ha un'idea distinta di eleganza e raffinatezza ma, indipendentemente dalle preferenze personali, è importante saper realizzare abbinamenti in linea con lo stile dell'abito. Se il vostro sarà un look chiaro e fortemente estivo, prediligete cravatte da sposo in seta leggera; se, invece, avete deciso di indossare un blazer in tweed per giurare amore eterno alla vostra dolce metà, allora optate per cravatte eleganti di lana. Sì ai contrasti ma non quando parliamo di tessuti: mai sfoggiare una cravatta per matrimonio dal tessuto pesante su un completo primaverile e viceversa perché l'equilibrio d'insieme potrebbe risentirne.

Davide Gasparetti

3. Lasciatevi conquistare dai colori

Le più recenti collezioni di moda groom parlano chiaro: gli abiti da sposo colorati sono la nuova frontiera dell'eleganza maschile. Sia che siate proprio tra coloro che hanno optato per tonalità meno tradizionali, sia che scegliate di indossare un completo classico (sui toni del nero, del blu scuro o del grigio), non rinunciate al tocco di colore che solo un accessorio può garantire. Le combinazioni sono tantissime: abito blu cravatta rosa, abito bianco cravatta rossa, abito blu cravatta gialla, cravatta azzurra abito blu e così via all'infinito. La scala cromatica è vastissima e i mix che potete realizzare anche! Immaginate l'eleganza di uno smoking classico con camicia bianca abbinato con una cravatta matrimonio rossa, azzurra o rosa... Uno spettacolo, vero?

Martina Botti Fotografia

4. Date libero sfogo alle fantasie

Via libera al vostro colore cravatta preferito ed anche ai motivi più eccentrici! Jacquard, a pois, floreali, geometriche, a quadretti e chi più ne ha più ne metta. Ci sono fantasie per tutti i gusti e per tutti gli stili: se desiderate mantenere una certa formalità ma non volete cedere alla tinta unita, i motivi giusti per voi potrebbero essere quelli simmetrici o circolari; nel caso in cui il vostro obiettivo sia quello di rompere gli schemi e osare allora puntate su design flowery e geometrici, autentici irrinunciabili della stagione. Quali fantasie vi fanno battere di più il cuore? 

Simmetrie classiche

Ci sono evergreen che non passano mai di moda, come le cravatte matrimonio con simmetrie classiche e regolari: le fantasie più diffuse sono certamente quelle che raffigurano cerchi o quadretti che più si addicono ad uno stile tradizionale e sofisticato. In questo caso, il colore dovrà essere necessariamente in linea con quello dell'abito, senza contrasti troppo netti e discordanti.

Claudia Ronchi Wedding Photography

Dettagli d’estro

E poi c'è lo sposo 2.0 che non si accontenta delle solite fantasie e cerca un look personalizzato che si discosti dalla tradizione e che ridisegni i canoni dell'eleganza maschile. In questo caso, il tocco di eccentricità potrebbe derivare proprio dal disegno dell'accessorio colorato, magari una cravatta damascata blu chic e impeccabile, una verde con motivi floreali originale e spensierata, una rosa con fantasie paisley maestosa e aristocratica: le alternative sono tante, tutto dipende da ciò che volete trasmettere con il vostro outfit!

...ed anche il gilet en pendant!

Per una perfetta e armoniosa coerenza visiva, anche la parte frontale del gilet dovrà essere realizzata seguendo il design della fantasia che avete scelto. Ciò è importantissimo perché renderà il vostro outfit ricercato, sofisticato e ricco di tanti piccolissimi dettagli che contribuiranno a conferire carattere e personalità al vostro outfit. Una cosa è certa: sarete dei perfetti dandy d'altri tempi!

Marco Aldo Vecchi Photographer

5. La misura fa la differenza

La cravatta per matrimonio è uno degli accessori più influenzati dal susseguirsi delle mode: una stagione si assiste al ritorno dei nodi larghi, mentre quella successiva si vedono solo cravattini stretti e sottili! Come capire quindi quale sia la migliore per le proprie nozze? In linea generale si può affermare con certezza che la misura dipende dall’occasione d’uso. Secondo gli standard, la larghezza varia dai 5 ai 10 centimetri, con una preferenza a quelle più larghe per gli eventi cerimoniosi. Questa però non deve essere intesa come una regola fissa! Tutto cambia infatti a seconda dell’uomo che la indossa: chi ha una corporatura robusta dovrebbe sempre preferire cravatte eleganti e importanti, mentre per un futuro sposo dalle spalle strette quelle sottili sono le più indicate.

Max Salani

6. Conoscere le tipologie di nodo

Last but not least: i nodi! Su questo argomento bisognerebbe aprire un capitolo a parte, ma prima di acquistare una cravatta matrimonio sposo è necessario conoscere alcune nozioni base. Dimensione, qualità del tessuto, colore e disegni, infatti, sono gli elementi che andranno a influenzare il tipo di nodo che verrà fatto. Prevenire è meglio che curare, non è così? Da una parte, le cravatte eleganti per cerimonia in seta dai motivi jacquard tendono ad essere più corpose, quindi sono ideali per realizzare nodi alla cravatta complessi; dall'altra, le cravatte giovanili e sottili in seta saranno perfette per i nodi semplici e più stretti, particolarmente indicati per uno sposo di bassa statura alla ricerca di un outfit contemporaneo. Ma vediamo con attenzione i tipi di nodo cravatta più usati in ambito nuziale:

  • Nodo semplice: conico e allungato, si tratta sicuramente del grande classico intramontabile. Ideale sui look più casual e giovanili e perfetto per gli sposi alti; 
  • Nodo Windsor: attribuito a Edoardo VIII di Inghilterra, sinonimo di eleganza senza tempo e il più adatto per ricevimenti formali. Perfettamente simmetrico, necessita di cravatte abbastanza lunghe e non molto spesse;
  • Nodo mezzo Windsor: simile al Windsor per eleganza e classicità però decisamente più asimmetrico, un po' meno spesso e di più facile vestibilità;
  • Nodo Principe Alberto: conosciuto anche come nodo doppio, è quello più aristocratico, maestoso e nobiliare; il suo caratteristico tocco leggermente asimmetrico lo rende adatto ai matrimoni eleganti e sfarzosi;
  • Nodo Pratt-Shelby: perfetto sia per i ricevimenti classici che per quelli meno tradizionali, si adatta bene a una cravatta matrimonio non esageratamente lunga;
  • Nodo Four in Hand: il più diffuso, semplice, raffinato e versatile, ideale per nozze non troppo formali. Sta bene su qualunque tipo di cravatta per matrimonio ma in particolare su quelle di seta;
  • Nodo Atlantico: bohémien e originale, senza dubbio il preferito dai grooms che ricercano uno stile rétro e seducente. 

Matteo Braghetta

Tessuto, abbinamento, colori, fantasie, misura e nodo: ecco i 6 punti imprescindibili da tenere in considerazione quando si sta per scegliere la cravatta per matrimonio. Come avete visto, anche il più piccolo aspetto può fare la differenza e contribuire a creare un look indimenticabile. Qual è la cravatta che si addice maggiormente al vostro stile? Siamo certi che grazie a queste linee guida individuare quella giusta per voi sarà un gioco da ragazzi... anzi, da gentlemen!

Ti aiutiamo nella ricerca dell'outfit ideale per il tuo matrimonio 🤵
Richiedi informazioni e prezzi di vestiti e accessori ai rivenditori della tua zona