Vai ai contenuti principali
Matrimonio

Tight e frac: caratteristiche e principali differenze

Sei indeciso su quale tipo di completo indossare per il grande giorno? Meglio il tight o il frac? Qui ti diamo qualche suggerimento che ti tornerà utile.

Ti aiutiamo nella ricerca dell'outfit ideale per il tuo matrimonio 🤵
Richiedi informazioni e prezzi di vestiti e accessori ai rivenditori della tua zona
tight matrimonio

tight matrimonio

Si ritiene sempre che sia prerogativa solo della sposa dedicarsi con accuratezza e anticipo alla scelta dell’abito nuziale, senza pensare però che anche lo sposo, anche il meno vanitoso o attento al look, ha una scelta molto importante da compiere in fatto di stile. Sono tantissimi gli sposi che si trovano spesso a dover decidere tra tight e frac, non riuscendo a orientarsi tra le diverse regole del galateo o venendosi a trovare nella più banale indecisione personale.

Per questo, per cercare di aiutarti nella scelta del look più adatto, di seguito cerchiamo di delineare le differenze tra tight e frac e di coglierne le caratteristiche determinanti.

Frac matrimonio: peculiarità

Il frac è un completo davvero formale, elegante e raffinato, da scegliere quindi solo ed esclusivamente se il matrimonio seguirà questa linea stilistica. Detto anche marsina o white -tie, la caratteristica principale di questo modello, che parzialmente condivide con il tight, è la giacca con coda uomo, detta anche a coda di rondine. Le due code lunghe sul retro rappresentano dunque l’emblema del frac, che grazie a uno spacco profondo dona allo sposo che deciderà di indossarlo una figura slanciata. La giacca, inoltre, è caratterizzata sul davanti da un taglio modellistico molto corto e appare avvitata e longilinea. Ricorda, non va mai allacciata!

Venendo ai pantaloni, questi, dal taglio sartoriale affusolato, solitamente hanno le pinces rivolte all'interno e due strisce di seta dette galloni che contornano le cuciture laterali. In teoria, la giacca deve essere nera — anche se ormai se ne incontrano di tutti i colori — mentre il panciotto sposo e la camicia di colore bianco. 

frac matrimonio total white

Il tight matrimonio: eleganza che passione

Anche il tight matrimonio, da tight coat, alias “giacca aderente”, così come il frac, rappresenta un completo da uomo estremamente legato al concetto di eleganza e formalità. A seconda della stagione si indossa in lana o fresco lana. Una prima differenza tra tight e frac la possiamo riscontrare immediatamente: entrambi sono composti da una giacca con coda uomo grigia o nera ma la parte anteriore, in questo caso, rimane stondata. Ad accompagnare il tutto un gilet in panno leggero color grigio perla o crema e dei pantaloni, con le pince, sempre in tonalità scure, senza risvolti né cintura.

Ma non finisce qui, perché esiste anche il mezzo tight. La principale differenza tra i due modelli risiede nella giacca che si presenta senza coda, corta, arrotondata sul davanti e dritta nella parte posteriore. Il mezzo tight è quindi un perfetto compromesso per un look meno formale, ideale per delle nozze meno votate all'eleganza.

tight matrimonio classico

Differenza tra frac e tight: quando indossarli

Oltre a tutte queste differenze tra tight e frac dal punto di vista stilistico, ce ne sono anche altre che riguardano più il bon ton o galateo. Entrambi gli abiti, infatti, vanno indossati in determinati momenti della giornata.

  • Il tight matrimonio è anche definito morning dress (abito da giorno) proprio perché va indossato rigorosamente durante il giorno, quindi per matrimoni celebrati di mattina, o comunque prima delle 18.
  • Il frac matrimonio, dal canto suo, sempre secondo le regole del bon ton, dovrebbe essere indossato soltanto dopo le 18, perfetto quindi per nozze serali.

Non possiamo poi non menzionare le differenze tra smoking, frac e tight. Anche lo smoking deve essere indossato dopo le 18 quindi solo ed esclusivamente per eventi serali e particolarmente mondani.

smoking matrimonio con camicia nera

Accessori per frac e tight

Sia il frac che il tight possono essere accompagnati da alcuni accessori che doneranno un ulteriore tocco di classe. Il frac matrimonio oltre a presentare sul petto a sinistra un taschino con fazzoletto bianco di lino o seta, può essere indossato con un papillon di piquet bianco, guanti bianchi, un cappello a cilindro e perché no, delle pratiche bretelle sotto il gilet.

Nel tight matrimonio, invece, la cravatta tradizionale è il plastron, ossia una striscia di seta da annodare e da fermare con una perla, ma se preferisci puoi comunque optare per la più classica cravatta di seta. Completa il look del tight con una pochette da taschino, un cilindro, un bastone e un orologio da taschino. Se vuoi conferire al tutto un tocco meno formale, invece, opta per una nota di colore nel fazzoletto del taschino o nel plastron, ma sempre senza esagerare.

frac matrimonio damascato con bastone e cilindro

Arrivati a questo punto, quale dei due pensi di scegliere? Ricorda, tight e frac rappresentano due tipologie di completi che sicuramente guardano a nozze di classe, raffinate e formali. Spetta a te, a seconda dei tuoi gusti ma anche in base allo stile dell’abito della tua dolce metà, capire quale indossare. Infine non dimenticare di scegliere gli accessori perfetti, tra cui scarpe e calzini. Dato lo stile, tutto deve essere studiato nei minimi dettagli.

Se desideri altri consigli sul vestito con cui pronuncerai il tuo sì, non perderti il nostro articolo su come scegliere l'abito da sposo perfetto.

Ti aiutiamo nella ricerca dell'outfit ideale per il tuo matrimonio 🤵
Richiedi informazioni e prezzi di vestiti e accessori ai rivenditori della tua zona