@paolaturani
@paolaturani

Due anni fa nella romantica cornice di Desenzano del Garda la modella bergamasca Paola Turani e l’imprenditore Riccardo Serpellini si sono giurati amore eterno in una cerimonia ricca di fascino e atmosfere fiabesche. Al di là dell’incantevole evento, a far parlare è stato soprattutto il look della sposa, o meglio i look! Proprio così la bella Paola non si è fatta mancare nulla nel suo gran giorno decidendo di indossare tre abiti diversi, uno per ogni fase del matrimonio. Prima di giungere alla scelta finale però ne ha provati ben 5, tutti firmati Atelier Emé. Se ti sei persa il suo post su Instagram non preoccuparti, te li illustreremo qui di seguito!

@paolaturani
@paolaturani

1. Elegante abito da sposa a sirena

Atelier Emé
Atelier Emé

Paola Turani si è conquistata l’affetto dei suoi fan soprattutto grazie ai consigli di stile e alla semplicità con quale appare nei sui numerosi post. Proprio partendo da questa naturalezza che l’ha resa celebre non ha avuto alcuna esitazione nello scegliere di indossare una mise a sirena in mikado nelle delicate nuance del madreperla. Queste sfumature calde e tenui al tempo stesso sono ideali per esaltare lo splendore dei suoi occhi azzurri ma allo stesso tempo daranno modo a tutte le spose che celebreranno il matrimonio nei mesi estivi di risaltare un’impeccabile abbronzatura dorata. 

Gli iconici tagli sartoriali che danno vita alla linea a sirena sono in questo modello contrapposti all’ampia gonna a ruota impreziosita da piccoli bottoncini rivestiti di tessuto su tutto il centro dietro. A rifinire lo sfarzo di questa mise non poteva mancare una cintura in organza ricamata con piccoli fiori di strass, quanto di più azzeccato per donare la giusta luminosità all’intero abito!

2. Sensualità dai dettagli in pizzo

Atelier Emé
Atelier Emé

Il fisico invidiabile dell’affermata modella italiana non poteva che essere valorizzato da un seducente abito da sposa a sirena interamente rivestito in pizzo. Dopo averlo provato Paola se ne è innamorata a tal punto da sceglierlo come mise per la cena e il taglio della torta nuziale! Lo scollo all’americana e la profonda apertura sulla schiena permettono di risaltare spalle e braccia toniche mentre il punto vita è sottolineato dal un raffinato cinturino ricamato. Ciò che ha affascinato davvero di questo modello è il tessuto: un tulle ricamato ad onde e arricchito da fiorellini tridimensionali e ricami floreali enfatizzato da una fodera in tonalità nude, assolutamente necessario per farne emergere emergere un delicato contrasto.

3. Romanticismo dal tocco vintage

Atelier Emé
Atelier Emé

Tra i modelli provati la nostra icona di bellezza è rimasta affascinata anche da un modello dal taglio redingote in preziosa organza jacquard dal motivo floreale. Con questo abito Paola ha voluto far emergere il lato più nostalgico del suo carattere: dettagli come le vaporose maniche a palloncino rimovibili o il sontuoso fiocco sulla schiena infatti evocano un immaginario vintage dal romanticismo indiscusso. Dal sontuoso fiocco annodato sul retro del vestito ha origine un’ampia gonna con tanto di strascico, indispensabile per conferire alla sposa un fascino divino durante la sua camminata verso l’altare. 

Nonostante Paola non scelse di indossare questo modello per le sue nozze, esso è particolarmente indicato per tutte le donne che sognano una mise versatile e trasformabile. Durante la cerimonia avranno modo di mostrare un look romantico con le maniche a sbuffo per poi rimuoverle dando valore a un’elegante scollatura senza spalline.

4. Gusto bon ton e accenti moderni

Atelier Emé
Atelier Emé

Sempre rimanendo fedeli alle proposte più principesche della collezione firmata Atelier Emé, Paola ha saputo esaltare la sua naturale bellezza indossando un abito in raso lucido caratterizzato da dettagli moderni ma pervaso da un fascino senza tempo. I rimandi allo stile classico sono facilmente visibili nel maestoso strascico della gonna a principessa arrotondato al fondo e alla graziosa cintura in raso stretta in vita che tanto ricorda i più celebri abiti di haute couture.

E dove sta il tocco di modernità? Basta osservare i particolari del corpetto per poter ottenere una risposta! L’elemento che colpisce a prima vista sono le scollature: davanti una profonda e stretta V che termina quasi al punto vita mentre sulla schiena la sagoma a forma di goccia garantisce un aspetto sensuale e delicato più che mai. Questi scolli dai tagli così innovativi sono valorizzati anche dal collo montante, una vera particolarità tra le mise nuziali più romantiche! 

5. Stile danzatrice dei balletti classici

Atelier Emé
Atelier Emé

Se per la cerimonia e la cena nuziale Paola Turani aveva dato la sua preferenza a mise principesche o a sirena, è con l’after party che voleva stupire tutti con look sbarazzino. La scelta ricadde su uno sfizioso modello arricchito da fili di perline, il modello Paola, ma tra le sue prove si è fatto notare anche un abito da sposa corto in tulle glitterato e scintillanti paillettes. Il corpino aderente dal drappeggio sartoriale e la vaporosa gonna a ruota rievocano fortemente l’immagine di una ballerina di danza classica e non è un caso se Paola l’aveva preso in considerazione per il suo ricevimento! 

Durante la serata infatti non si è fatta mancare festeggiamenti in grande stile con balli e danze di ogni tipo che sarebbero risultati difficili indossando un modello principesco e troppo voluminoso. Stai organizzando anche tu un matrimonio all’insegna del puro divertimento? Allora questo frizzante abitino corto è quello che fa per te!

Quale modo migliore per festeggiare l’anniversario di matrimonio se non ripercorrendo i più begli abiti provati. Come è possibile vedere dal suo profilo Instagram, Paola Turani ha saputo valorizzare la propria bellezza attraverso ognuno di essi ma siamo certi che ispirandoti al suo inconfondibile stile anche tu non sarai da meno!