State cercando una destinazione sensazionale per la vostra luna di miele? Allora lasciatevi sorprendere dal Kenya! Paese dalle mille sfumature di colore è la meta ideale per chi come voi è alla ricerca di un luogo affascinante in cui trascorrere il viaggio più romantico di tutti quando avrete riposto nell'armadio gli abiti nuziali e avrete distribuito le ultime bomboniere di matrimonio. Venite a scoprire questo luogo remoto dell'Africa e lasciatevi ispirare dal suo incredibile charme anche per le decorazioni del ricevimento e magari anche per i segnaposto di matrimonio.

Scoprire il Kenya

Il Kenya è una nazione dell'Africa orientale, incastonata tra Tanzania, Uganda, Sudan, Etiopia, Somalia e affacciata sull’Oceano Indiano. Il suo territorio è attraversato dall'equatore, ma è molto variegato: nel nord si trovano aree desertiche e nel centro-sud altopiani con boschi e savane.

Il Paese è inoltre percorso da lunghe catene montuose, anche se l’elemento morfologico che più lo caratterizza è senza dubbio la profonda Rift Valley, che lo attraversa da nord a sud. La capitale del Kenya è Nairobi, un mix cosmopolita e contrastante di vitali baraccopoli e moderni edifici dove è possibile anche alloggiare in eleganti hotel, luoghi da sogno per scambiarsi frasi romantiche durante una cena a lume di candela.

La vostra Africa

Il continente Africano, nonostante i suoi contrasti e le numerose difficoltà legate alla siccità e alla povertà della sua popolazione, è capace di far innamorare qualunque viaggiatore che esplori le sue bellezze e sperimenti il calore dei suoi abitanti per la prima volta, tanto che è stato coniato il termine “mal d’Africa”: quella nostalgia indescrivibile che si prova una volta rientrati nella vita di tutti i giorni.
Anche voi avete la possibilità di vivere “la vostra Africa”, proprio come fece Karen Blixen nell’omonimo e celebre romanzo (se preferite, potete gustarvi la versione cinematografica interpretata dalla talentuosa Meryl Streep). Questa drammatica quanto avventurosa storia è ambientata proprio in Kenya, un Paese capace di suscitare profonde frasi d’amore e che certamente ha molto da offrirvi.

Tanto per cominciare, potrete partecipare a un safari nella savana. Dalla capitale, per esempio, ne vengono organizzati alcuni nella riserva Maasai Mara - famosa per le annuali migrazioni di gnu – o nel Parco Nazionale Amboseli, da dove si può ammirare l’altissimo Kilimangiaro. A bordo di un fuoristrada, affidandovi all’esperienza della gente del luogo, se siete fortunati potrete incontrare grandi mandrie di erbivori – quali antilopi, gazzelle, giraffe, bufali, zebre ed elefanti – e i loro eleganti predatori: leoni, leopardi e gazzelle. Presso le acque di laghi e dei – seppur pochi - fiumi, potrete invece ammirare fieri ippopotami e coccodrilli.

Il Kenya che non vi aspettavate

Proprio così, il Kenya ospita anche laghi, alcuni dei quali sono di acqua salata: il più famoso è senza dubbio l’immenso Lago Turkana, condiviso in parte con l’Etiopia. Ma non solo! In questa zona dell’Africa potrete trovare anche niente poco di meno che… geyser! Li potrete ammirare se per esempio sceglierete di fare un safari nella Rift Valley.

Per quanto riguarda la popolazione, essa è divisa in più di 70 etnie! Esse appartengono a quattro principali famiglie linguistiche: i bantu, i nilotici, i paranilotici e i cusciti, oltre ai masai che oggi vivono soprattutto nelle regioni meridionali.

Inoltre, l'appartenenza religiosa è composta da presbiteriani, altri protestanti e quaccheri per il 45%, cattolici e ortodossi per il 35%, musulmani per 11% e da altre religioni tradizionali per il restante 9%. Tra questi ultimi sono comprese forme di induismo, animismo, sikhismo, giainismo e il credo di bahá'í. Infine, dovete sapere che le lingue ufficiali del Kenya sono l'inglese e lo swahili, ma che in realtà sul suo territorio sono parlate ben 68 lingue!

Quando partire?

Il clima del Kenya è generalmente molto caldo e umido nelle regioni costiere, ma diventa più mite e asciutto nel cuore del Paese, in rapporto all'altitudine. Le piogge sono concentrate in due periodi dell'anno: da marzo a maggio si verificano continui acquazzoni, mentre da ottobre a dicembre le precipitazioni sono intense ma brevi. Per un viaggio nella Rift Valley, il periodo più indicato è compreso tra luglio-settembre e tra dicembre-febbraio. Inutile dire che per un viaggio del genere non serviranno di certo scarpe eleganti, ma calzature comode e adatte a terreni non asfaltati.

Ci sono viaggi che si possono solo tentare di descrivere, perché la loro essenza rimane nel cuore di chi li ha vissuti in prima persona. Cosa aspettate dunque a far entrare nel vostro cuore lo spirito del Kenya? Una volta che vi sarete scambiati le fatidiche frasi per promessa di matrimonio, vi aspetta un’esperienza indimenticabile.