Se volete un viaggio con la V maiuscola ma non sapete ancora dove passerete la luna di miele, non possiamo che “mettervi una pulce nell’orecchio” chiamata… Giappone! Meta mitologica per tanti avventurieri del passato, ancora oggi questo Paese esercita un fascino irresistibile, specialmente per chi ha appena pronunciato le frasi per la promessa di matrimonio. Cosa troverete nella terra dei ciliegi? Senz’altro un’intensa varietà culturale e una natura che rifletterà i suoi colori sui vostri volti felici.

Tempo, Tempi, Templi

La prima cosa che dovrete pianificare prima del vostro viaggio nel Sol Levante sarà il periodo. Senza dubbio, la stagione più affascinante è la primavera: tra fine marzo e metà aprile – durante il sakura – potreste assistere alla spettacolare fioritura dei ciliegi, sotto i quali scambiarvi frasi d’amore e scattare fotografie che immortaleranno per sempre quel magico momento.

Un altro periodo in cui il Giappone dà il meglio di sé è l’autunno, nel periodo del foliage che avvolge i templi con la sua atmosfera morbida, nostalgica e tremendamente affascinante.

Se invece preferite risparmiare (il Giappone, si sa, è piuttosto caro per noi occidentali) allora potreste optare per il periodo di bassa stagione, dalla fine dell’autunno a fine marzo: in questi mesi potreste infatti riuscire a trovare voli anche a poco più di 400 euro.

Le tappe da non perdere

Ogni regione del Giappone riserva meraviglie naturali e città ricche di storia e sacralità. Tra queste, ecco che spiccano Kyoto e Nara, le due antiche capitali che custodiscono tesori inestimabili come lo splendido Tempio Kinkakuji, il Castello Nijo e il Tempio Kiyomizu. Vi suggeriamo di non perdervi anche una visita all’antico quartiere delle Geishe Gion a Kyoto, animato dalle famose “case da tè”, in cui l'intrattenimento viene offerto attraverso bevande, piacevoli conversazioni, giochi e l'esecuzione di musica tradizionale giapponese. Spostandovi a Nara, ecco che potrete immergervi nel suo meraviglioso parco, famoso per la presenza di eleganti cervi.

Tappa obbligata sarà Kanazawa, una città che conserva ancora l’atmosfera dell’inizio dell’epoca feudale ed è famosa per il Parco Kenrokuen, situato in pieno centro storico e dichiarato come uno dei più belli di tutto il Giappone.

Infine, il vostro viaggio non potrà dirsi concluso se non farete una visita alla campagna giapponese, rilassante ed isolata dal resto del Paese. Un luogo ideale per scambiarsi dolci frasi romantiche è sicuramente Shirakawa-go, un piccolo villaggio che sorge nel cuore delle montagne, dove potrete visitare fattorie in stile gassho-zukuri (case di paglia), tipiche di questa regione.

Come risparmiare su cibo e trasporti

Rimanendo sul tema del budget, un grande aiuto nell’amministrazione delle vostre finanze è dato dal modo in cui utilizzerete i trasporti. Il Giappone è famoso per i suoi treni ad altissima velocità: provateli, perché sono una vera esperienza, ma per gli spostamenti quotidiani cercate di prediligere mezzi più economici, come lo yakō basu, il bus notturno: il suo costo, rispetto al shinkansen il “treno proiettile”, è dimezzato.

Un consiglio è quello di acquistare il Japan Rail Pass, per poter viaggiare in tutto il Paese senza costi aggiuntivi, in base al periodo desiderato (per esempio, il prezzo indicativo per 7 giorni è di 240€).

Inoltre, fate attenzione al conto nei ristoranti, sia per una questione di risparmio, sia di autenticità. Se infatti voleste provare la vera cucina giapponese, tenetevi alla larga dai locali più turistici e prediligete le tipiche locande chiamate ryokan, dove potrete assaggiare l’autentica cucina kaiseki, composta da piccole porzioni di cibo cucinato secondo la tradizione.

Non solo sushi!

Ma cosa si mangia in Giappone? Presto vi renderete conto che i Giapponesi non vivono di solo sushi, come erroneamente ci fanno intendere i tanti ristoranti orientali presenti nelle nostre città europee. Il famoso pesce crudo è naturalmente presente nella dieta locale (assaggiatelo al mercato del pesce di Tokyo, è sensazionale!), ma la verità è che la cucina giapponese propone moltissimi altri piatti che vi sorprenderanno. Eccone alcuni:

  • Il ramen: una zuppa calda con noodles, verdure, uova, funghi e qualsiasi altro appetitoso ingrediente che vi viene in mente;
  • la tempura: una frittura di verdure in pastella da leccarsi i baffi;
  • il tonkatsu: maiale impanato e fritto;
  • gli yakitori: spiedini di pollo da gustare con salsa di soia;
  • l’okonomiyaki, chiamata spesso anche “pizza giapponese”, anche se si tratta di una ricca frittata cotta sulla piastra.

Per gli appassionati del cibo orientale sarà un'esperienza culinaria senza eguali, mentre per i principianti sarà un viaggio alla scoperta dei sapori più raffinati. 

Speriamo che questo assaggio di Giappone vi abbia motivato a intraprendere tale incredibile viaggio subito dopo aver riposto l’abito da sposa e da sposo nell’armadio e aver posizionato una delle vostre bomboniere di matrimonio sul mobile dei ricordi felici: pronti a collezionarne dei nuovi?