Ormai il tema frutta sta spopolando nelle scelte decorative di molti matrimoni: dalla partecipazioni di matrimonio ispirate al tema tropicale o alle maioliche siciliane fino ai bouquet da sposa dove elementi come frutta, erbe aromatiche e piante succulente si stanno facendo largo accanto ai classici fiori. Alcune spose osano anche ghirlande di bacche e frutti rossi nell'acconciatura sposa. In questo articolo ci soffermeremo sul centrotavola, cercando idee e ispirazioni a tema frutta, perfetti per le varie stagioni.

Come vuole madre natura

Per questo centrotavola tematico, la natura gioca davvero un ruolo fondamentale. Ispirare i centrotavola alla stagione delle vostre nozze è infatti un punto imprescindibile anche per tematizzare alla perfezione questa scelta. Forme e colori prendono vita in composizioni a volte strutturate per dare ampiezza, distribuendosi lungo tutto il tavolo, mentre altre volte si sviluppano verso l’alto con contenitori in vetro trasparente. Ecco quindi come destreggiarsi a seconda della stagione.

In primavera e in estate esplosione di colori

Le tavole si colorano di nuove sfumature a tratti vivaci e a tratti tenui e pastello. La frutta inizia il suo exploit più bello che si completa poi verso luglio con una grande varietà di frutti presenti in tavola. In queste stagioni trovate sia i frutti più piccoli come nespole, albicocche, ciliegie e prugne ma anche frutti dalla forma più evidente come angurie, meloni o pesche. Per un centrotavola purista, ovvero fatto esclusivamente con frutta fresca, potete utilizzare i frutti più grandi come “contenitori” o per bellissimi intagli scultorei mentre potete spargere i frutti più piccoli lungo le tavolate uniche, allestite al centro con erba, rami e foglie.

Pro e contro di questa scelta

Sostituire i bouquet di fiori con la frutta può essere un’ottima idea considerando le mille allergie che ci sono in primavera e che potrebbero infastidire i vostri ospiti a tavola. Avrete a disposizione talmente tanti frutti da poter allestire ciascun tavolo con una specifica varietà; attenzione però alla temperatura: la frutta si ossida facilmente e in estate potrebbe subire non poche alterazioni in seguito a caldo e afa.

In autunno e in inverno, composizioni in stile natura morta

Per le stagioni tendenzialmente più fredde, avrete a disposizione una varietà meno copiosa di frutta ma sicuramente più resistente ai vari trattamenti o composizioni che andrete a creare. L’uva è una grande protagonista nei matrimoni autunnali sia bianca che nera mentre in inverno le melagrane sono perfette anche come simbolo di prosperità; con le mele potete giocare su varie sfumature di colori oppure puntare semplicemente sul verde, una delle nuance più richieste dagli sposi. Il guizzo in più sta nel giocare con le varietà di frutta esotica come papaya, mango, avocado e frutto della passione ma anche semplicemente con lime e limoni.

Pro e contro di questa scelta

Pro e contro coincidono perché ad una poca varietà di frutti si può sopperire con l’aggiunta di altri elementi: esattamente come per un abito da sposa invernale sul quale è opportuno aggiungere coprispalle o guanti, anche in questo caso può essere utile aggiungere dell’altro per dare enfasi alla composizione. Qualche esempio? La frutta secca è un’ottima alleata: mandorle, noci e castagne fanno subito calore e atmosfera, anche come semplici idee segnaposto matrimonio insieme a peperoncini e zucca. Bacche, pigne e spezie daranno il tocco di colore combinandosi perfettamente con il resto degli elementi della mise en place.

Suggerimenti e idee DIY

Ecco qualche suggerimento perfetto se state scegliendo delle composizioni da realizzare autonomamente:

  • i materiali che più si prestano a contenere la frutta sono le piccole cassettine in legno stile fruttivendolo oppure i cesti in vimini, ideali per nozze semplici e un po’ rustiche;
  • i fiori di campo, la lavanda, le margherite o i piccoli bouquet di peonie, si prestano alla perfezione per aggiungere un tocco fiorato al centrotavola;
  • per creare atmosfera potete scavare un’arancia, inserire all'interno una candela formato tealight e decorate intorno con una fila di chiodi di garofano. Lascerete tutti di stucco;
  • potete realizzare delle composizioni da mangiare nel vero senso del termine, basterà tagliare la frutta a piccoli tocchetti in modo che gli ospiti potranno degustarla durante il banchetto. Attenzione al fattore ossidazione;
  • comunicate al catering la/le tipologie di frutta che avete scelto così che possa strutturare un menù tematico, enfatizzando queste varietà anche nella mise en place delle portate e, ovviamente, nella decorazione della torta nuziale.

Come avete potuto vedere le idee sono tante e sono alla portata di tutti; non esiste un periodo migliore o peggiore per questa scelta creativa ma ricordatevi di creare un fil rouge con gli altri elementi decorativi e non: i segnaposto matrimonio e il tableau de mariage in primis visto che sono il rimando più evidente alla tavola e quindi alla centrotavola ma anche la bomboniera matrimonio: che ne direste ad esempio di un portafrutta di design o di un pregiato ricettario con i mille usi della frutta in cucina?