Cromatica

Sotto ogni abito da sposa, si nascondono calzature preziose. Il problema è che quando l’abito è lungo, spesso rimangono celate dai volumi della gonna. Se invece sceglierete di indossare un abito da sposa corto, l’attenzione verso le vostre scarpe da sposa subirà un aumento esponenziale: siete pronte ad affrontare la scena con classe? Vi sveliamo subito tutti i segreti per scegliere le calzature più adatte all’occasione… con il tacco, naturalmente!

Il numero delle gambe delle donne? 12!

Aquazzura

Si dice che il 77 sia il numero delle gambe delle donne, ma secondo noi il 12 è più appropriato. Stiamo parlando dei centimetri di tacco per eccellenza, in grado di slanciare la figura femminile come non mai, specialmente con indosso una gonna corta. Se le gambe sono il vostro punto forte, optate per un paio di scarpe dal tacco sottile e dal design lineare. Portate un abito da sposa invernale? Un paio di décolleté chiuse tinta unita vi faranno fare un figurone: sceglietele scamosciate oppure laccate, di colore bianco, nero o, perché no, di un rosso scarlatto che fa girare la testa.

Se invece vi sposate d’estate, non fatevi mancare un paio di sandali con tacco semplici: con un’altezza così, non c’è bisogno di esagerare con tomaie ricoperte di brillantini o applicazioni florali; vi basterà pitturarvi le unghie dei piedi dello stesso colore delle vostre scarpe eleganti da donna e sarete la finezza fatta a persona.

Scarpe eleganti per spose danzanti

Anniel

Tra le scarpe eleganti con il tacco, un capitolo a parte è dedicato a quelle con cinturino, chiamato in gergo ankle strap. Questi modelli sanno essere estremamente comodi, specialmente per le donne che presentano piedi sottili. Il motivo è semplice: legare la scarpa alla caviglia fissa la calzatura al piede, evitando spiacevoli strusciamenti che alla lunga provocherebbero dolori da evitare. Ci sono poi le cosiddette “T-bar” che, oltre al cinturino alla caviglia, hanno un ulteriore rinforzo frontale verticale che disegna una T sul collo del piede. Tali calzature sono quelle utilizzate nel tango argentino e negli altri balli da sala, trattandosi di scarpe estremamente confortevoli e adatte a resistere agli sforzi della danza.

Se quindi le vostre nozze si prospettano ballerine, quale modello migliore di questo? Attenzione però allo stile! Le “T-bar” hanno una resa ottimale se portate con gonne corte morbide, che sappiano seguire i movimenti della dama. Ma non solo! I modelli con plateau - di colore ecru, nero o argentato - sono perfetti anche con abiti da sposa vintage… provare per credere!

Gonne corte, scarpe aperte e libertà

Valentino

Se al vostro matrimonio avete scelto di indossare una gonna corta, certamente la libertà di movimento è stato un pro che avete considerato. Per togliere tutti i limiti, perché non indossate un bel paio di sandali da sposa? Sì, lo sappiamo: questa opzione non è per tutte. Molte donne infatti non si sentono a loro agio mostrando i propri piedi in pubblico, specialmente quando hanno tutti gli occhi puntati addosso. Tranquille, una soluzione c’è… anzi, più di una! Tanto per cominciare, optate per colori neutri, che non catturino l’attenzione verso il basso, ma esaltino silenziosamente il vostro portamento: esempi virtuosi sono il bianco opaco del satin, così come la pelle naturale e, ancora di più, il beige scamosciato.

Un’alternativa è quella di giocare con le applicazioni: oggi vanno molto di moda rilievi floreali, piume, frange e chi più ne ha più ne metta! Se posizionati nel punto giusto, questi elementi sanno esaltare la forma del piede, nascondendo le dita che non volete mostrare. Sarete così libere di essere voi stesse, con i vostri meravigliosi sandali ai piedi.

Sotto il vestito… gioielli!

Aquazzura

Infine, lasciatevi ispirare dal design innovativo di originali scarpe con il tacco, oppure dai colori sfavillanti di certi sandali gioiello. Calzature di questo tipo sono l’ideale se portate sotto un abito da sposa semplice, mentre risulterebbero eccessive se accostate a vestiti più elaborati. Per quanto riguarda l’abito corto perfetto per tali “tacchi creativi”, sicuramente si individuano modelli aderenti, che seguano la silhouette femminile come un tubino bianco; oppure si potrebbero optare per i volumi di una gonna a campana, dal taglio comunque lineare.

Ovviamente il colore del vestito dovrà essere univoco, preferibilmente bianco: in questo caso i due capi di abbigliamento si esalterebbero vicendevolmente e voi sareste libere di giocare con gli accessori, richiamando un particolare colore delle scarpe.

Ricordate che per una mise di questo tipo, anche l'acconciatura da sposa vuole la sua parte: oltre a risaltare i lineamenti, contribuisce a slanciare la forma del viso, specialmente se abbinato a un trucco da sposa naturale con l'impiego di un buon contouring. Ora che abbiamo passato in rassegna tutte le possibilità per indossare scarpe col tacco sotto un vestito da sposa corto, cosa avete deciso?