* Articolo concesso da Stefania Pozzi, Wedding-reporter

Avete passato mesi a organizzare il fatidico giorno del “sì”, le vostre energie si sono concentrate affinché tutto andasse per il verso giusto. Avete, quindi, ottenuto il risultato che volevate: vivere un sogno che, ora, non volete finisca. Per non dire addio alla vostra favola, progettate una luna di miele alternativa, una crociera in caicco.

Ma cos’è il caicco?

  • E’ una barca di origine turca, che originariamente era usata per pesca e carico, costruita in legno e molto spaziosa.
  • Comodità e larghezza (lunghi 15 - 30 metri e larghi 4 - 9 metri) sono le caratteristiche che la differenziano dalla barca a vela, permettendone la trasformazione da barche di lavoro in barche da crociera. Le cabine sono confortevoli, non grandissime ma composte da letto matrimoniale e servizi privati.

Caicco per tutti?

  • Questo tipo di luna di miele è adatto soprattutto a coloro che amano la semplicità e la vita in mare. Chi sceglie il caicco è consapevole di partire per un viaggio che regalerà emozioni mai provate ma che non garantisce di certo il comfort di un hotel a cinque stelle o di una beauty farm. Spesso ci si deve adattare agli orari imposti dalle tabelle di marcia e integrarsi in un gruppo che per una settimana sarà come una famiglia.
  • Solitamente le crociere durano sette giorni e percorrono le coste turche in tutta la loro bellezza e particolarità.
  • Le cene a base di pesce fresco in compagnia dell’equipaggio, le serate danzanti, le chiacchierate sotto la luna piena e la vista dell’alba sulla baia, sono dettagli che renderanno magica la vostra vacanza. 
  • Il caicco salperà la mattina presto verso calette nascoste dal mare cristallino e ormeggerà all’ombra di vecchi paesaggi di pescatori.



Consigli utili per la partenza.

  • È inutile portare in valigia oggetti e extra che sarebbero solo d’ingombro sulla nave. Sono ben accette sacche e borsoni morbidi che ben si adattano agli stretti spazi delle cabine. No, a valigie rigide e voluminose.
  • Abiti da sera troppo sfarzosi e gioielli di valore non servono a nulla. Il caicco non approda in località di lusso ma occasionalmente in villaggi semplici, baie e spiagge. Al via a pantaloncini, morbidi vestitini in cotone, sandali, infradito. Sulla barca si sta solitamente scalzi.
  • Pollice alzato a occhiali da sole, creme solari e doposole. Accessori necessari per evitare brutte scottature.
  • In caicco avrete molto tempo da dedicare a voi stessi e al vostro partner, ricordate però, che non siete gli unici su quell’imbarcazione. In caicco si vive a stretto contatto con altre persone, l’occasione è l’ideale per fare nuove amicizie e trascorrere momenti indimenticabili. L’equipaggio è solito organizzare cene di gruppo in cui spesso sono i visitatori stessi ad aiutare in cucina. Si vive una settimana come in una grande famiglia, con tutti i pro e i contro del caso. Nel caso di allergie a cibi, è opportuno segnalarle prontamente al momento della prenotazione e al comandante del caicco.
  • Per “rimediare” alla poca intimità di questa esperienza, che sicuramente vi appagherà sotto l’aspetto culturale e i vostri sensi ringrazieranno per aver toccato emozioni così intense, potrete optare per una settimana tête a tête con il vostro partner, in qualche città turca alla scoperta delle peculiarità del luogo.
  • Le crociere in caicco, tipiche della Turchia, sono disponibili anche per Grecia, Corsica, Croazia e Italia.

Sciogliete gli ormeggi e fate salpare il vostro amore in caicco!



Foto 1: Travelosophy

Foto 2: Il Nuovo Parallelo Viaggi

Foto 3: Le Marmotte Arluno