Matrimonio

Come scegliere l'anello di fidanzamento: guida per sorprendere la vostra dolce metà

Vi aiutiamo a capire come scegliere l'anello di fidanzamento giusto per la vostra dolce metà: il gioiello perfetto che illuminerà i suoi occhi e li riempirà di lacrime di gioia. Dove andare a comprarlo, come individuare quello perfetto? Leggete qui!

Non hai ancora acquistato le fedi nuziali? 💍
Richiedi informazioni e prezzi di Gioielleria alle aziende della tua zona
sposa che mostra anello di fidanzamento

sposa che mostra anello di fidanzamento

Una delle scelte più complesse per un partner: quella dell'anello di fidanzamento. I gioielli, si sa, sono oggetti molto personali e non è facile regalarli in generale, figuriamoci in occasione di una proposta tanto importante! Da tempo osservate come la vostra dolce metà si veste e come porta collane, orecchini e anelli... ma quale anello sarà il migliore per chiedere la sua mano? Cari futuri sposi, è il momento di aguzzare l'ingegno e prestare attenzione a ogni dettaglio. Il lavoro più duro spetterà a voi ma, tranquilli, siamo qui per aiutarvi e darvi tanti consigli su come scegliere l'anello di fidanzamento perfetto. 

Guida su come scegliere l'anello di fidanzamento perfetto

sposa con anello di fidanzamento con smeraldo

Storia dell'anello di fidanzamento

Non si può fare un passo così significativo senza sapere da dove deriva questa tradizione. Dovete sapere che la storia dell'anello di fidanzamento ha origini lontanissime, iniziata probabilmente con gli antichi Egizi. L'anello, infatti, veniva regalato alla donna in segno di fiducia e rispetto, un modo per dire che era considerata una persona su cui poter contare e con cui poter creare una famiglia. In epoca romana, invece, si usava regalare ben due anelli alla sposa, uno in ferro da portare in casa e un altro in oro da mostrare in pubblico, entrambi a rappresentare un dono e un pegno d'amore dell'uomo verso la moglie.

Ovviamente, l'aspetto dell'anello ha subito nel corso dei secoli un notevole cambiamento, avvicinandosi piano piano al tipo di gioiello a cui siamo abituati oggi. Fu nel 1477, infatti, quando l'Arciduca Massimiliano d'Asburgo regalò alla sua sposa Maria di Borgogna un anello tempestato di diamanti, facendo entrare in scena per la prima volta le pietre preziose. L'idea di solitario, invece, mette le sue radici nel tardo '800 e ogni epoca della Storia si differenzia per tipologie e tagli di pietre incastonate negli anelli.

sposa che mostra anello di fidanzamento

Infine, la tradizione di regalare un anello con diamanti si è diffusa sempre di più anche per la produzione di diamanti provenienti dal Sud Africa, divenuta sempre più massiccia fino all'alba del XX secolo. Nel 1938, poi, l'azienda De Beers lanciò una campagna pubblicitaria che indicava quanto spendere per un anello da proposta — "un mese di stipendio" —  e nel 1948 una giornalista coniò il famosissimo slogan "Un diamante è per sempre", dando il via a una tradizione senza fine. 

Se questa breve spiegazione non vi basta e volete sapere di più sulla storia e le tradizioni legate agli anelli di fidanzamento, vi consigliamo di leggere questo articolo.

Tipi di anello di fidanzamento: quanti ce ne sono?

Siete pronti per una carrellata di nomi? Ebbene, se volete dichiarare amore eterno alla vostra anima gemella, dovrete superare anche questo scoglio e visionare tutti i tipi di anello di fidanzamento possibili. Adesso soffermiamoci sulle forme di anello di fidanzamento, per poi proseguire con i tipi di pietre preziose da poter incastonare:

  • Solitario: chi non conosce il solitario? Anche la persona più disinteressata alla moda e al mondo dei matrimoni saprà di che si tratta. Il più diffuso e amanto, l'anello di fidanzamento solitario ha delle caratteristiche ben precise, ovvero è composto da un solo diamante montato su una banda di metallo. Il significato? Un'unica pietra, un unico amore. Come si fa a resistere a questa dichiarazione di puro romanticismo? La pietra utilizzata è, come abbiamo detto, il diamante mentre la fascia può essere in oro bianco o platino. Un anello classico e dall'eleganza indiscussa, che può essere indossato per tutta la vita e con tutti gli outfit. Lo possiamo considerare un successo assicurato? 

solitario con diamante

  • Eternity (detto anche veretta o riviera): già il nome è tutto un programma. Regalare questo anello significa dichiarare amore eterno. Una fascia in oro bianco costellata da una linea di gemme, solitamente diamanti, ma anche zaffiri, rubini o smeraldi per chi ama il vintage o vuole distinguersi in qualche modo. Più semplice nella sua modalità half-eternity, ovvero quando la linea di diamanti non copre la totalità dell'anello ma solo la metà superiore. Si tratta di un anello che affascina per la sua luminosità e che può essere abbinato — un po' come il solitario e altri anelli che vedremo in seguito —  a tutte le personalità.

anello di fidanzamento veretta

  • Pavé: una fascia in metallo dove vengono posizionate tante pietre preziose o diamanti gli uni vicini agli altri, fino a ricoprire la superficie superiore dell'anello. Una vera sfida per i gioiellieri, che devono puntare il tutto per tutto sulla pazienza e sulla precisione. Più la superficie è liscia e compatta, più i diamanti sono ben incastonati. 
  • Trilogy: simile al classico solitario ma, come indica il nome, con tre diamanti più piccoli montati sulla fascia di metallo dove, volendo, è possibile aggiungere una linea di diamanti più piccoli. Anche questa una scelta elegante e indicata soprattutto per chi possiede dita sottili e longilinee; ma chissà se tre diamanti sono meglio di uno?

 

anello di fidanzamento trilogy con fascia in oro rosa e diamanti

  • Toi et Moi: non molto comune, questo anello ha un significato particolare proprio per la sua forma. Si tratta di due pietre simili ma non uguali montate a specchio, vicine ma che non si toccano, a simboleggiare i due componenti della coppia, diversi ma sempre uniti. Una scelta audace e con una storia dietro. Sapevate che Napoleone regalò questa tipologia di anello alla moglie Josephine, con all'interno incisa la frase "Tu e io, per sempre"?
  • Halo: diamo inizio allo sfarzo. L'anello di fidanzamento halo non si addice a tutti in quanto molto appariscente. Un anello composto da un diamante, o un'altra pietra, arricchito da una corona di pietre o diamanti più piccoli tutto intorno. Volendo, sulla metà superiore della fascia metallica è possibile aggiungere una linea di pietre o diamanti, che certamente aumentano ancora di più l'impatto visivo di un anello già importante di per sé.

anello di fidanzamento halo con diamanti

Pietre preziose per anelli di fidanzamento

Il diamante, si sa, è la pietra preziosa più gettonata quando si parla della scelta dell'anello di fidanzamento, ma non certo l'unica. A seconda del significato che si vuole comunicare e della personalità della persona amata, sarebbe indicato optare per un'altra pietra come un rubino, uno zaffiro o uno smeraldo.

Significato delle pietre preziose

Scopriamo insieme il significato di ogni pietra preziosa e capiamo meglio come scegliere l'anello di fidanzamento perfetto:

  • Diamante: regalare un diamante come anello di fidanzamento significa comunicare un sentimento di amore forte e duraturo, indissolubile nel tempo. Se sapete con certezza che la vostra scelta ricadrà su questo tipo di gemma, leggete il nostro articolo dedicato agli anelli di diamanti;
  • Zaffiro: di colore blu intenso, simboleggia fedeltà, un amore quindi fondato sul rispetto;

anello di fidanzamento con zaffiro

  • Smeraldo: dal colore verde, si intuisce che il significato è quello della speranza; ma per cosa? Per un amore eterno ovviamente;
  • Rubino: il colore della passione e di un amore ardente nel tempo;
  • Acquamarina: questa pietra, oltre a essere molto elegante, simboleggia l'idea di un matrimonio felice e duraturo. Se amate l'acquamarina o in generale il colore azzurro, non perdetevi l'articolo sugli anelli di fidanzamento con pietre azzurre;

anello di fidanzamento con acquamarina e diamanti

  • Opale: il simbolo dell'amore più sincero;
  • Berillo: la forte unione che c'è nella coppia, il simbolo di un legame indissolubile.

Per conoscere altri tipi di gemme, leggete il nostro manuale sulle pietre preziose.

Tagli delle gemme dell'anello di fidanzamento

Per rendere le cose ancora più complicate, sappiate che non vi basterà scegliere il tipo di pietra e il tipo di montatura! Dovrete anche individuare il giusto taglio del diamante o della pietra preziosa per cui avete optato. Elencare proprio tutti i tagli sarebbe piuttosto lungo e forse noioso, ma parlare dei più importanti risulterà senz'altro utile. Attenzione però, fatevi aiutare da un esperto gioielliere perché questa scelta è la più difficile: il taglio di una gemma, infatti, influisce sul suo valore, in quanto è proprio il taglio a determinare il colore che la pietra restituirà all'occhio di chi la guarda, la sua lucentezza insomma. Se pensate, infatti, alle pietre preziose appena ritrovate, vi verranno in mente pezzi di roccia dal colore spento e polveroso: solo una volta tagliate sprigioneranno il loro vero colore. Quando si parla di gemme si deve considerare anche quanta luce rifletteranno, aspetto che solo un vero esperto potrà destreggiare senza problemi. In generale, ecco i tagli più comuni:

  • Brillante: una delle forme più in voga, quella rotonda, utilizzata in particolare per i diamanti e per i solitari in particolare. Questo taglio è composto da ben 58 sfaccettature, volte a far sprigionare alla pietra una luce straordinaria.
  • Ovale: il taglio più antico, con 56 sfaccettature, che simboleggia l'equilibrio. Come evidenzia il nome, la sua forma è più allungata, donando un effetto visivo più grande alla gemma rispetto al taglio rotondo;
  • Goccia: un taglio che spesso viene usato per gli orecchini o per le collane, ma che dona eleganza anche agli anelli. Forse una forma meno giovanile ma pur sempre affascinante;

anello di fidanzamento forma a goccia

  • Marquise: un nome che ci riporta indietro nella storia. Pare che nel XVIII secolo, Luigi XV re di Francia regalò alla sua amata un anello che ricordasse la forma delle sue labbra. Ne deriva un taglio ovale con due punte all'estremità a simboleggiare gli angoli della bocca, un'emblema di stile e raffinatezza!
  • Cuore: un taglio per coppie giovani e romantiche, il taglio a cuore è uno dei più complicati da realizzare. Varia dalle 56 e le 58 sfaccettature ma, diciamolo, per quanto sia dolce, forse non è il taglio adatto a tutte le personalità;

anello di fidanzamento con acquamarina taglio a cuore

  • Smeraldo: dalla forma rettangolare con angoli un po' smussati, infonde meno brillantezza rispetto al taglio brillante dal momento che ha dalle 50 alle 58 sfaccettature, ma la sua ampiezza mette in risalto la purezza della pietra. Simboleggia la raffinatezza più assoluta;
  • Princess: un taglio quadrato o rettangolare con angoli ben definiti. Le sfaccettature vanno dalle 57 alle 76, per cui stiamo parlando di gemme molto luminose e perfette per una proposta di matrimonio.
  • Radiant: forma quadrata con angoli smussati, il taglio radiant presenta dalle 62 alle 70 sfaccettature, aspetto che la rende — insieme al taglio princess —   la pietà più luminosa di tutte.

anello di fidanzamento con diamante taglio radiant

Consigli su come scegliere l'anello di fidanzamento

In vista di questa scelta audace, ci sentiamo in dovere di darvi qualche consiglio per non sbagliare o, comunque, per sentirvi più tranquilli. Quale tipo di anello scegliere in base ai gusti della vostra dolce metà? Potrebbe amare di più un solitario o una veretta? È il caso di farsi accompagnare da qualcuno? E qual è il momento migliore per fare la proposta di matrimonio? Continuate a leggere per conoscere tutte le risposte.

Quale anello scegliere?

Come abbiamo già spiegato, durante la scelta dell'anello di fidanzamento vi immergerete in un oceano di possibilità. Nel periodo precedente alla proposta, sarà necessario osservare con attenzione lo stile di gioielli che indossa generalmente il o la propria partner. Non ci avete mai fatto caso? È il momento di cominciare! Ovviamente, anche il vostro gusto e il significato che desiderate conferire all'anello giocheranno un ruolo chiave: se in generale non amate le gemme colorate, optate per il classicismo di un diamante, scelta adatta anche in caso di dubbi insormontabili.

sposa con anello di fidanzamento con rubino

E poi, vogliamo parlare dei trend? Le mode incidono inevitabilmente sui nostri outfit. Vi ricordate quando ci mettevamo i pantaloni a vita bassa? O quando abbiamo cominciato quella moda orribile delle spille da balia per restringere i jeans? Be', i gioielli non sono da meno. È vero che un diamante è per sempre, ma è altrettanto vero che probabilmente l'oro giallo per gli anelli di fidanzamento è un tantino superato, almeno per la maggior parte delle persone. Come capirci qualcosa? Documentatevi, sfogliate riviste, scorrete le immagini del web e leggete i nostri articoli per sapere tutto sugli anelli di fidanzamento!

Ma avete mai sentito parlare delle fedine di fidanzamento? Un'alternativa all'anello o un simbolo in più da regalare alla propria anima gemella? Leggete il nostro articolo sulle fedine per saperne di più!

Da chi farsi accompagnare per la scelta dell'anello?

Innanzitutto, sì, soprattutto se siete in dubbio, fatevi accompagnare da qualcuno. Nel caso siate degli indecisi per natura non basterà un bravo gioielliere a far diradare le nuvole della vostra confusione! L'opzione migliore è farsi accompagnare da una persona cara alla vostra metà, che sia una sorella, un fratello, una migliore amica o amico. Mi raccomando, nel caso scegliate un vostro familiare, non scegliete proprio quello con cui il o la vostra partner ha qualche problemino. Per fare un esempio concreto e piuttosto comune, nell'eventualità notiate qualche attrito con la suocera... non fatevi accompagnare da vostra madre! Se lei o lui lo venisse a sapere... be', non tutti ne sarebbero proprio entusiasti! In fondo si tratta di un momento da dedicare anima e corpo al nostro partner, per cui fatelo sentire importante, al centro dell'attenzione in tutto e per tutto.

dettaglio mani sposi con fedi e anello di fidanzamento

Quando si regala l'anello di fidanzamento?

Non c'è una data giusta per regalare l'anello di fidanzamento. Possiamo dirvi: quando sarete pronti per fare il grande passo. Si chiede la mano della nostra anima gemella perché si vuole passare con lei tutta la vita, non perché qualcuno ci spinge a farlo o per bruciare le tappe. 

Importante! Come fare la proposta di matrimonio? Anche questo aspetto non è certo da sottovalutare e si basa sulla personalità del partner. Ama stare al centro dell'attenzione e magari vorrebbe una proposta plateale? O al contrario è una persona riservata che vorrebbe trascorrere questo momento romantico solo e soltanto con voi? Nel caso aveste bisogno di qualche idea, vi consigliamo di leggere il nostro articolo sulle proposte di matrimonio originali

coppia durante la proposta di matrimonio sulla neve

A quale dito metterlo?

L'anello di fidanzamento si mette all'anulare sinistro, così come la fede nuziale. Il giorno del matrimonio, poi, si potrà spostare l'anello all'anulare destro per fare spazio alla fede. Tuttavia, oggi è molto comune vedere sia fede che anello portati allo stesso dito.

Per altri consigli sul mondo degli anelli di fidanzamento, cliccate qui!

Misura dell'anello di fidanzamento: come sceglierla?

Per essere dei veri pro nella scelta dell'anello di fidanzamento non basta individuare la forma della pietra o il tipo di montatura, e nemmeno conoscere a fondo la personalità di chi riceverà questo dono. Anche la fisionomia delle mani è fondamentale, perché alcune forme di anello verranno più o meno valorizzate. Ad esempio, la persona a cui regalerete l'anello è molto minuta e ha mani sottilissime? Forse optare per un taglio smeraldo — piuttosto maestoso — potrebbe essere la scelta sbagliata. Per saperne di più sull'argomento, vi invitiamo a leggere il nostro articolo su come scegliere l'anello di fidanzamento in base alla forma della mano.

E per quanto riguarda la misura dell'anello? Di quanti centimetri sarà la circonferenza giusta? Esistono diversi modi per non sbagliare, primo fra tutti quello di sgraffignare un anello dal cassetto dei gioielli del o della partner. Ma non è l'unico, ce ne sono altri molto più creativi. Per approfondire il tema, non perdetevi l'articolo su come indovinare la misura dell'anello di fidanzamento.

sposa che indossa anello di fidanzamento con zaffiro, come scegliere l'anello di fidanzamento

Anello di fidanzamento prezzi

È arrivato il momento di toccare il tasto dolente. Anello di fidanzamento quanto mi costi? 

Come è comprensibile ci sono svariati fattori che determinano il prezzo di un anello di fidanzamento, primo fra tutti la scelta della o delle pietre, sia da punto di vista della quantità ma in particolare da quello della qualità. Sicuramente avete sentito parlare dei carati, ma cosa sono? Il carato è l'unità di misura del peso delle gemme, le quali appunto si valutano in base al loro peso e non alla loro grandezza.

È plausibile pensare che maggiore è il numero dei carati, maggiore sarà il valore e il costo dell'anello. Sbagliato! In generale, una pietra singola da 1 carato vale molto di più di ad esempio 15 pietre più piccole che hanno un peso complessivo di 1,5 carati. Perché? Perché le singole pietre più grandi e pesanti — dal carato in su — sono anche quelle più rare e quindi le più costose.

Ma cos'altro incide sul costo dell'anello? Tutte le informazioni nel nostro articolo su quanto costa un anello di fidanzamento.

sposa che abbraccio sposa e dettaglio sull'anello di fidanzamento trilogy

Anelli di fidanzamento economici

Nel caso il budget a disposizione fosse limitato, esistono sostanzialmente due alternative: optare per pietre meno costose oppure riesumare il fatidico anello di famiglia. Nel primo caso si può optare per l'acquamarina o le tormaline, gemme che vi permetteranno di realizzare comunque un gioiello importante dal punto di vista visivo. Di seguito vi elenchiamo alcune delle pietre semi-preziose più in voga:

  • quarzo rosa: amore di sé, pace interiore e serenità, quale simbolo più bello si può offrire alla persona amata? 
  • ametista: violetta o color lavanda, il suo nome significa “che non è ubriaco”. Gli antichi Romani vi intagliavano le coppe dove bevevano il loro vino per non risentire gli effetti dell’alcool. Indossata per il matrimonio potrebbe significare che non amate gli eccessi. 
  • pietra di luna: simboleggia femminilità e fertilità. I riflessi possono essere argentati, blu, ma anche incolori o gialli.
  • agata: questa pietra deve il suo nome a un fiume della Sicilia, dove gli antichi Greci e i Romani la raccoglievano: "Achates", ovvero il Dirillo. Simbolo di longevità e prosperità, può essere rossa, verde, gialla, blu o nera.

Se volete qualche altro spunto, non perdetevi l'articolo sugli anelli di fidanzamento senza diamanti.

sposi che tengono in mano un pallina di neve a forma di cuore con dentro l'anello di fidanzamento

E per quanto riguarda l'anello di famiglia? Scelta controversa, perché c'è chi lo intende come un vero cimelio dal valore inestimabile e chi non desidererebbe mai indossare un anello per così dire riciclato. Anche in questo caso conoscere la personalità della vostra anima gemella è tutto: quale sarà la scelta migliore per voi? Una cosa è certa, l'anello di famiglia vi permetterà di non spendere un euro, perché potrete consegnarlo così com'è, oppure — nel caso sia davvero fuori moda — potrete far cambiare la montatura, spendendo il giusto e dandogli nuova vita. 

Anelli di fidanzamento sostenibili

Come recita l'antico detto "chi bella deve apparire le pene deve soffrire", un oggetto tanto bello come il diamante porta con sé una storia travagliata causata dal difficile reperimento della materia prima, sfociato nel conseguente lavoro in miniera e nello sfruttamento di adulti e bambini in Paesi africani come la Sierra Leone, nonché in tanti altri scenari atroci che purtroppo accompagnano spesso il nostro mondo. Oggigiorno, però, esistono alternative sostenibili che evitano il dover picconare una roccia e che permettono di realizzare le pietre preziose in laboratorio: si tratta dei diamanti sintetici, ovvero diamanti coltivati in laboratorio e che dal punto di vista fisico e chimico sono identici ai diamanti estratti. 

Anche in questo caso si può parlare di anelli di fidanzamento low cost: un'alternativa economica e priva di impatti sociali e ambientali. Non male come proposta di matrimonio!

come scegliere l'anello di fidanzamento

Speriamo di aver fatto luce su un argomento così importante come scegliere l'anello di fidanzamento. Se però avete ancora paura di sbagliare, leggete il nostro articolo sulle regole che non avreste mai immaginato di infrangere durante la scelta dell'anello. Potrebbe esservi utile per prendere una delle decisioni più importanti e significative della vostra vita! Siamo certi che sarà un successo e che farete un figurone, non solo per l'anello acquistato, ma per l'amore che provate e per l'impegno che avete messo per fare la proposta.

Non hai ancora acquistato le fedi nuziali? 💍
Richiedi informazioni e prezzi di Gioielleria alle aziende della tua zona

Altri articoli che potrebbero interessarti

  • Weekend romantico per due: una fuga d’amore tutta italiana
    Prima delle nozze
    Weekend romantico per due: una fuga d’amore tutta italiana
    È sempre il momento giusto per un weekend romantico e l’Italia è ricca di luoghi da sogno, e proposte adatte a tutte le tasche, per una fuga d’amore indimenticabile. Pensate di averne bisogno? Vi suggeriamo dove andare!
  • Biscotti decorati per promessa di matrimonio
    Prima delle nozze
    Biscotti decorati per promessa di matrimonio
    Se state pensando di festeggiare la vostra promessa di matrimonio, ecco un modo dolcissimo per rendere omaggio a questa prima data importante: i biscotti decorati con le vostre iniziali. Vediamo insieme come preparali.
  • Le 10 migliori idee per annunciare le nozze a Natale
    Prima delle nozze
    Le 10 migliori idee per annunciare le nozze a Natale
    Le feste natalizie sono degli ottimi momenti per passare del tempo con i nostri cari, durante i quali famiglia e amici si riuniscono per i festeggiamenti (condizioni sanitarie permettendo!). C'è quindi momento migliore per annunciare le nozze?
  • Coppia in smart working: 6 consigli per gestire amore e lavoro
    Prima delle nozze
    Coppia in smart working: 6 consigli per gestire amore e lavoro
    L’amore ai tempi della pandemia ha conosciuto diversi mutamenti. Nuove abitudini, incastri, riorganizzazioni e routine messe in discussione: se anche voi siete in smart working, ecco 6 consigli per gestire al meglio amore e lavoro.
  • Bomboniere per matrimonio fai da te: 6 spunti per allenare la creatività!
    Fai da te
    Bomboniere per matrimonio fai da te: 6 spunti per allenare la creatività!
    Siete delle persone creative e amate cimentarvi nel fai da te di ogni genere? Oggi vogliamo darvi qualche spunto per realizzare delle bomboniere per il vostro matrimonio originali e innovative! Munitevi di carta e penna e prendete appunti!