Unconventional Wedding DecorUnconventional Wedding Decor

Avete mai sentito parlare della cerimonia della luce? Forse no, ma siamo certi che appena darete un’occhiata alle bellissime foto di coppie con indosso l’abito da sposa e da sposo, mentre nelle mani sorreggono un paio di suggestive candele… intuirete che si tratta di qualcosa di estremamente emozionante e romantico. Rimanete con noi: vi spieghiamo per filo e per segno come inserire questo bellissimo rito tra le frasi per matrimonio delle vostre nozze!

Che cos’è la cerimonia delle candele

La cerimonia della luce, chiamata anche “delle candele”, è un rito carico di simbologia che potrebbe arricchire il vostro matrimonio. Tale rituale consiste nell’accensione di una grande candela a partire da due singole fiammelle, una sorretta dalla sposa e una dallo sposo. In alcuni casi le candele più piccole vengono spente una volta che quella comune sia stata illuminata, altre volte vengono tenute accese per dare valore alle rispettive famiglie degli sposi, specialmente se questi hanno già dei figli, presenti alle nozze dei loro genitori con dei favolosi abiti da cerimonia per bambina o bambino. Questo suggestivo rito ha origini antiche, molto probabilmente pagane: vi state chiedendo in quale tipo di matrimonio può essere inserito? Ve lo spieghiamo subito!

Quale matrimonio per il rito della luce?

Vi sorprenderà scoprire che la cerimonia delle candele si addice a entrambe le tipologie di matrimonio possibili: va bene sia per nozze civili, che per nozze religiose. In quest’ultimo caso, il significato che il gesto porta con sé è caricato da un ulteriore simbolismo, ovvero quel rimando al cero battesimale, che ricorda la fede in Dio. In entrambi i matrimoni, comunque, è importante che informiate il celebrante – che si tratti del sindaco o del parroco della chiesa in cui vi sposerete – circa la vostra volontà di inserire questo rito nella vostra giornata. Esatto: vi ricordiamo che si tratta di un gesto aggiuntivo, non essenziale ai fini della riuscita del matrimonio.

Il valore della cerimonia della luce

A tal proposito vogliamo chiarire subito tutti i dubbi che potrebbero esservi sorti. In particolare, se vi state domandando se la cerimonia della luce abbia valore legale… la risposta è no. Di fatto, questo rito ha un immenso valore simbolico, emblema dell’amore come unione indissolubile di due destini che vivono la vita intensamente come una fiamma accesa. Ma c’è di più: grazie agli oggetti simbolici che tale rituale prevede, potrete conservare le candele utilizzate e rievocare le nozze a ogni anniversario, magari riproducendo la cerimonia in un luogo intimo, per non scordarvi mai delle vostre frasi d'amore che vi siete scambiati nel giorno più bello. Infine, il valore della cerimonia della luce è incalcolabile, proprio come le emozioni: non abbiamo dubbi che farà venire gli occhi lucidi ai vostri ospiti, anche a quelli più riservati.

Castello BevilacquaCastello Bevilacqua

Chi sono le persone coinvolte?

Come detto, è consigliabile e doveroso fare richiesta al celebrante della possibilità di inserire la cerimonia della luce all’interno del matrimonio, civile o religioso che sia. Questo non solo per una questione di tempistiche, ma anche perché tale rito prevede la lettura di un brano che può essere pronunciato dagli sposi o dal sacerdote stesso (o dall’ufficiale di stato civile). Le altre persone coinvolte sono i testimoni e i fornitori: i primi potrebbero essere interessati nel caso in cui gli sposi richiedano loro un aiuto nel sorreggere le candele prima del gesto di unione, gli ultimi invece sono fondamentali per il reperimento del materiale. Le candele da utilizzare potrebbero infatti essere colorate, decorate, profumate e chi più ne ha più ne metta! Nel caso di matrimonio cattolico, potreste chiedere direttamente al parroco di farvi avere dei ceri come quelli utilizzati nella sua chiesa.

Sì, si può personalizzare!

Lo avete già felicemente intuito, vero? La cerimonia della luce si può personalizzare come meglio credete, proprio come avete fatto con i tavoli del ricevimento attraverso i segnaposto di matrimonio originali che avete scelto. Oltre alla scelta delle candele – classiche, romantiche o originali – in base allo stile delle vostre nozze, dovrete selezionare un brano che accompagni il vostro rito delle candele. Se il vostro sarà un matrimonio religioso, la scelta ricadrà naturalmente su un brano della Bibbia e potrete farvi aiutare dal prete a tal proposito. Se, al contrario, le vostre nozze saranno civili… potrete davvero sbizzarrirvi! Avete infatti a disposizione una fonte inestimabile di brani di letteratura, testi di canzoni, poesie o, perché no, qualcosa di originale scritto da voi.

Dario Graziani PhotographerDario Graziani Photographer

Come includere tale rito nelle nozze?

Ma veniamo al dunque: come, dove e quando? Innanzi tutto, è bene ricordarvi che il rito della luce è un accompagnamento a quello del matrimonio tradizionale e quindi dovrà essere svolto appena prima o dopo di esso. Per esempio, sarà bello svolgerlo non appena vi sarete scambiati le fedi nuziali, così che esse brillino in tutto il loro splendore sui vostri anulari, mentre sorreggete le candele. Nel caso di un matrimonio civile, potreste fare in modo che il rito anticipi la lettura degli articoli del Codice Civile, così da rendere quel momento meno formale e più intenso. Per quanto riguarda il brano che accompagna la cerimonia della luce, esso viene tendenzialmente letto o pronunciato appena prima del gesto di accensione della grande candela.

Ora che sapete tutto sulla cerimonia della luce, non possiamo che augurarvi di trovare il modo migliore per inserirla nella vostra giornata speciale. E vi diremo di più: se vi state chiedendo dove metterete il bouquet da sposa durante il gesto… quale occasione migliore per indossare un fantastico corsage da polso? Pensateci su!