Selene Farci photography
Selene Farci photography

“Quando si varca l’arco di ingresso al tempio dei sogni, lì, proprio lì, c’è il mare…” Se questa è per molti una semplice citazione di Luis Sepúlveda, per tanti altri è una vera frase di matrimonio. Stiamo parlando delle coppie affascinate dell’idea di coronare il loro amore davanti alla maestosità del mare. Quindi se avete sognato un abito da sposa leggero e fluttuante, circondate da damigelle in abiti da cerimonia color pastello, questi tips & tricks sulle nozze in spiaggia faranno al caso vostro.

Liberalizzare il romanticismo…in piena regola

Per chi ha da sempre sognato l’abito bianco, dei bellissimi sandali sposa e il blu del mare a fare da sfondo ad una giornata indimenticabile, oggi tutto questo può essere la meravigliosa realtà del giorno più bello. Trasformare una splendida spiaggia nel set delle proprie nozze non è solo possibile guardando i cataloghi delle più belle mete esotiche ma basterà semplicemente ammirare i panorami e l’intenso blu delle più belle coste d’Italia; così che un matrimonio all’americana può assumere tutti i connotati del romanticismo all’italiana.

Raffaele Rotondo Photography
Raffaele Rotondo Photography

Secondo l’Articolo 3 d. P.R. 3 novembre 2000, n. 396 i Comuni possono disporre, anche per singole funzioni, l’istituzione di uno o più separati uffici dello stato civile; inoltre gli uffici separati dello stato civile vengono istituiti o soppressi con delibera della giunta comunale e il relativo atto è trasmesso al Prefetto. In parole povere, ogni Comune ha la possibilità di istituire oltre agli Uffici interni della Casa Comunale, anche uffici separati ed esterni sopprimendo o liberalizzando alcuni luoghi tra cui proprio le spiagge.

Il matrimonio in spiaggia: è possibile solo il rito civile?

Il matrimonio celebrato secondo il rito religioso è soggetto a regole di diritto canonico così come a rituali imprescindibili e legati al luogo sacro in cui si svolge la celebrazione; tutto questo rende davvero ostica la possibilità di cambiare facilmente la location consueta per il sacramento. La spiaggia, infatti, non è un luogo consacrato, e per celebrare le nozze religiose è necessario che lo sia; inoltre, nonostante possiate avere agganci con il parroco di riferimento, la possibilità che il matrimonio venga celebrato in altro luogo deve necessariamente essere sottoposta la vaglio del Vescovo della vostra diocesi.

Selene Farci photography
Selene Farci photography

Ben diverse sono le prerogative necessarie in fatto di rito civile dove, stando all’articolo sopracitato, è necessaria solo l’istituzione della spiaggia come luogo liberalizzato dal Comune e com’è facile immaginare, molti comuni marittimi stanno dando il via a questa pratica proprio perché è un buona fonte di guadagno per le casse comunali, dal momento che attira diverse coppie di futuri sposi. Si sa, il rito civile è meno vincolante sotto diversi punti di vista, anche in fatto di burocrazia o bouquet di fiori per allestire la sala a proprio piacimento.

Prassi organizzativa: how-to

La procedura è molto semplice: vi basterà contattare il vostro Comune per capire se c’è questa possibilità o, in caso contrario, scegliere un altro Comune che abbia liberalizzato una spiaggia di sua appartenenza. In questo caso, quindi, vi toccherà celebrare le nozze in un Comune diverso da quello di residenza quindi cercate di essere ben larghi con le tempistiche sia per adempiere a tutti gli obblighi burocratici sia per organizzare tranquillamente tutto il resto, anche il banale spostamento degli ospiti. Considerate che sposarsi in spiaggia è tanto romantico quanto oneroso quindi mettete pure tra le voci del budget di nozze anche quella dedicata all’affitto della location marina (con costi che possono oscillare dai 300 ai 5.000 euro con differenze tra coppie residenti e non residenti).

Selene Farci photography
Selene Farci photography

Per non rischiare di commettere errori o semplicemente per evitare di organizzare un evento a distanza, il nostro consiglio è quello di rivolgervi ad una wedding planner ben ferrata in materia, capace di destreggiarsi tra pratiche, permessi e location ideali. Il suo supporto vi sarà utile tanto negli allestimenti o nelle idee segnaposto matrimonio, quanto nella progettazione di un piano B all’altezza della situazione.

Spiagge (quasi) segrete

L’Italia offre panorami mozzafiato che vanno dalle finissime spiagge del Salento alle coste rocciose a picco sul mare tipiche della Costiera Amalfitana o delle Cinque Terre liguri. Ecco alcune delle spiagge che potete consultare nel nostro portale per scegliere la vostra location da sogno prima di progettare gli inviti matrimonio: il Sabbia & Sale Feeling Beach è ormai un’istituzione a Chioggia, famoso per un servizio all inclusive con wedding planner inclusa; in Versilia sono ormai numerosi gli stabilimenti balneari che organizzano riti civili tra cui il Principino e la Costa dei Barbari; il roof garden dell’Hotel Corallo di Riccione sarà la vostra location per uno splendido matrimonio sulla Riviera Romagnola; in Puglia, il Coco Beach Club sul litorale di Polignano a mare sarà il vostro luxury place per un matrimonio a picco sul mare.

Una volta delineato l’iter burocratico e scelto la spiaggia che farà da sfondo al giorno più bello della vostra vita, potete partire con la macchina organizzativa studiando tutte le decorazioni a tema mare. Navigando nella sezione Idee nozze, troverete tantissimi spunti e idee originali per realizzare delle partecipazioni matrimonio così come dei tableau e delle bomboniere matrimonio ispirati a questo tema che tanto affascina le coppie di giovani sposi di tutto il mondo.