Tra antiche tradizioni e innovazioni sempre più moderne, il bouquet rimane un accessorio del tutto irrinunciabile per qualsiasi futura sposa. Ne esistono un’infinità di tipologie, pronte a rappresentare gli stili più svariati, dai super eccentrici a quelli maggiormente sobri e lineari. Ma quali sono le peculiarità che invece definiscono un bouquet sposa semplice? Nelle prossime righe ti illustreremo tutte le caratteristiche di questo elegante accessorio, non ti resta che continuare a leggere per scoprirle!

Semplicità dai sapori bucolici

I matrimoni celebrati all’aria aperta, in contesti rurali o immersi nella campagna sono i preferiti dalle coppie che hanno a cuore valori come l’amore per la natura e la riscoperta di un stile di vita autentico. In un’atmosfera così pura anche la futura sposa dovrà attrezzarsi per realizzare un look che ne sia all’altezza, iniziando proprio dal bouquet! Piccoli fiorellini campestri inseriti in composizioni di dimensioni ridotte sono quanto di più rappresentativo per questo stile.

Il segreto sta proprio nella misura: semplicità fa rima con moderazione, di conseguenza i bouquet da sposa semplici tutto saranno meno che disordinati o caotici! Al contrario si presenteranno in una bilanciata simmetria di forme, dove i fiori e le foglie saranno disposti in maniera armoniosa ed equilibrata senza che gli uni prevalgano sugli altri.

La naturalezza del total white

Il bianco è senza dubbio il colore che più di ogni altro esprime un concetto di naturalezza e genuinità. Non è un caso se i fiori utilizzati per i bouquet da sposa semplici prendono in considerazione proprio questa palette cromatica! Varietà come la gypsophilia o il mughetto sono tra i principali protagonisti di queste composizioni proprio perché grazie alla loro semplicità riescono a incarnare alla perfezione l’essenza dello stile.

L’immagine finale però non sempre è completamente bianca! Se così fosse i bouquet apparirebbero finti e rarefatti, tutt’altro che naturali. Specie floreali come quelle citate fioriscono in aperta campagna o in luoghi boscosi, dove anche un altro colore è fortemente presente. Sì, stiamo parlando del verde! La più naturale delle tonalità risulterà indispensabile per rifinire le composizioni in questo stile, creando un netto contrasto che riuscirà sempre a trovare il suo perfetto equilibrio in abbinamento al grazioso bianco.

Sfumature di eleganza

Quando si parla di semplicità relativa ad un bridal look ci si riferisce a un’immagine della donna pura e autentica, contraddistinta da una sottile eleganza che di certo non passa inosservata. Il suo bouquet quindi non potrà essere solo un tripudio di fiorellini campestri e elementi naturali: dove risiede il tocco chic? Chi desidera trasferire un pizzico di sfarzo nella composizione del suo matrimonio potrà farlo semplicemente aggiungendovi le specie floreali più diffuse in ambito nuziale.

Rose, calle, peonie e tutti quei fiori che esprimono eleganza al solo sguardo saranno perfetti se abbinati a germogli di natura campestre e tradizionalmente meno comuni nei bouquet da sposa. Per realizzare una composizione ben bilanciata e in linea con i canoni dello stile tutti i fiori, di campo e non, dovranno presentarsi nella stessa tenue palette cromatica, prendendo il bianco come punto di riferimento. Ancora una volta sarà importante stabilire un buon equilibrio visivo, bilanciando i piccoli fiorellini alle grandi corolle con impeccabile simmetria.

Accenti di colore

E se una bride-to-be volesse uscire da questi schemi e donare un twist grintoso al suo bouquet da sposa semplice, come potrebbe farlo? Nulla di più consigliato se non giocare con i colori! Sarà pur vero che il bianco è quanto di più preferibile per esprimere un concetto di eleganza e raffinatezza ma ciò non sta a significare che sia anche l’unico consentito. Anche i matrimoni più simili tra loro, che si basano sugli stessi ideali di naturalezza e semplicità, differiscono per sottili sfumature spesso date dall’impronta stilistica o dal tema dominante.

Nel caso in cui si decida di decorare il proprio gran giorno con pennellate di un colore specifico, nulla vieta di riportare questo tocco variopinto anche all’interno del bouquet. Fiori campestri dalle intense note gialle come il tarassaco saranno perfetti quando introdotti in composizioni di stampo bucolico. Ma che dire invece di tutti quei matrimoni semplici ma che strizzano un occhio ad un romanticismo principesco? In questo caso si potrà optare per rose o peonie in delicate nuance pastello, perfette anche per sottolineare una nota chic nei ricevimenti in stile country.

Questa carrellata di 50 immagini dimostra che i bouquet per spose semplici sono tutt’altro che miseri o banali. La vera eleganza risiede proprio nelle piccole cose, come una delicata composizione floreale da tenere stretta tra le mani attendendo con impazienza di celebrare il giorno più bello della propria vita!