LABevents

Esistono dei momenti di naturale imbarazzo che vi accompagneranno durante il giorno delle nozze. Emozioni contrastanti che spazieranno dalla gioia irrefrenabile di vedervi allo specchio con indosso il vostro abito da sposa, alla tensione di percorrere il viale d’ingresso per la cerimonia; dalla commozione a prova di trucco sposa nel vedere il vostro futuro marito, alla vergogna per gli occhi puntati addosso durante il primo ballo. In questo articolo vi elenchiamo i momenti imbarazzanti e vi suggeriamo qualche trucco per evitali a testa alta, conservando un giusto aplomb

1. Piangere o ridere

Avete presente quelle reazioni che non riuscite a soffocare perché dettate da un mix di emozioni e nervoso? Bene, potrà capitarvi di avere un attacco di ridarella irrefrenabile o di pianto a singhiozzi. Cosa fare? Fermatevi, respirate, contate fino a 10, fissate un punto preciso e ripartite. Male che vada, i vostri invitati si commuoveranno con voi oppure si scatenerà una risata generale che spezzerà la tensione.

LABevents

2. Inciampare

Questo è uno dei peggiori incubi: durante il rito d’ingresso, quando si attraversa il vialetto che vi porterà al taglio della torta nuziale. Cosa fare? Se avete un abito da sposa corto nessun problema ma diversamente, controllate sempre che la lunghezza sul davanti vi permetta di procedere a passo spedito e poi, nelle passerelle ufficiali, mettetevi sempre sottobraccio a vostro padre o vostro marito, in modo da sentirvi sorrette e al sicuro.

3. Sbagliare

Leggere una cosa per un’altra, porgere la mano destra piuttosto che la sinistra, tenere il bouquet di fiori nella mano sbagliata, dimenticare di abbassare il velo per l’ingresso in Chiesa. Cosa fare? Non evitateli! Sono piccoli intoppi o incidenti di percorso che ricorderete con un sorriso sulle labbra.

4. Balbettare

L’emozione vi porterà ad indugiare su una frase tanto da non riuscire a terminarla; tra tutti i momenti più intensi, lo scambio delle promesse e degli anelli saranno quelli più carichi di sentimento e qualche incidente di percorso potrà capitare. Cosa fare? Non imparate le frasi a memoria ma leggetele pure dai libricini della cerimonia.

The Creative Lab

5. Arrossire o sudare

L’emozione speso traspare da ogni singola parte del nostro corpo. Succede alle spose più timide così come alle ragazze dalla carnagione più chiara, di arrossire facilmente. Cosa fare? Se volete mascherare questo tratto di voi, fatelo presente alla vostra estetista in modo che possa trovare la combinazione di prodotti perfetta per un trucco sposa naturale che eviti fastidiosi rossori, chiazze sul petto o grandi sudorazioni.

6. Mettervi in posa

Non siete abituate ad avere l’obiettivo di una fotocamera puntato addosso e nemmeno la voce insistente di un fotografo che vi invita ad assumere svariate pose e sguardi sensuali. Cosa fare? Scegliete un reportage in modo che sia tutto naturale e non posato, evitate le anteprime, costruite un rapporto scherzoso ed empatico con il fotoreporter ma soprattutto lasciatevi andare. Basterà poco per prenderci gusto e vi scoprirete divertite e naturalmente disinvolte.

7. Ballare

Non amate la musica e i balli sfrenati in pista, vi sentite impacciate e con gli occhi puntati addosso. Cosa fare? Scegliete un’animazione che possa fare al vostro caso, concordando i vari pezzi ed evitando quella tipologia di balli che possano mettervi troppo in imbarazzo come i balli di gruppo o i latino americani; non siate troppo concentrate sui movimenti giusti o sbagliati: lasciatevi andare e divertitevi.

Youness Taouil Photographer

8. Gustare il menù

Chi l’ha detto che gli sposi devono restare a digiuno per tutto il giorno. Certo la tensione non vi permetterà di gustare appieno tutto il ricevimento ma girovagare tra i tavoli ed essere sempre in apprensione non vi farà godere appieno del vostro giorno. Cosa fare? Con la complicità del maître, ritagliatevi i vostri momenti di relax in cui scambiare due parole in tranquillità tra un piatto ed un altro, assaporando il menù di nozze scelto con grande entusiasmo.

9. Avere un secondo paio di scarpe

Ci pensano in molte ma poi arriva l’imbarazzo di trovare il momento giusto per concedersi questo cambio di look. Cosa fare? Scegliete un paio di scarpe raffinato come i preziosi sandali gioiello senza tacco o delle stravaganti sneakers come quelle proposte da Antonio Riva nella sua collezione bridal 2018; chiedete poi al direttore di sala di riservarvi un piccolo spazio in tranquillità per cambiarvi.

10. Valorizzarvi

Non rinunciate mai a valorizzare il vostro corpo, le vostre forme e i vostri punti di forza. Non siate troppo severe con voi stesse e sentitevi delle bellissime principesse almeno per un giorno, senza criticarvi eccessivamente. Cosa fare? Fidatevi della vostra truccatrice, della vostra parrucchiera e soprattutto non rinunciate a vedervi con occhi diversi il giorno della scelta dell’abito, scoprendo lati del vostro corpo che non pensavate di poter valorizzare.

Emily Photography

Siate voi stesse insomma, con un pizzico di autoironia e convinzione, che vi aiuteranno a sentirvi le protagoniste indiscusse del vostro giorno più bello, senza prendervi troppo sul serio o perdervi in rigidi protocolli e ferree etichette, difficili da rispettare per tutto il giorno: dall’inizio dei preparativi a casa, fino alla consegna delle bomboniere matrimonio. Ricordate che i momenti di naturale imbarazzo si trasformeranno in dolci ricordi da conservare per sempre.