Paola Calamarà Photography

Lo chiamano social wedding concierge, è la nuova figura professionale che non vi aiuta a scegliere l’abito da sposa né a stabilire il giusto budget per le bomboniere matrimonio; di solito affianca il wedding planner alle prese con la release dei segnaposto matrimonio mentre lui di fatto si occupa di raccontare in real time le vostre nozze online quasi come fosse un digital reporter. Al di là di questa emblematica figura, quali sono i social con più engagement per un matrimonio da veri social media addicted

Instagram e le sue Stories

Instagram è il social network per eccellenza dedicato alle immagini. Qui lo styling della foto è fondamentale quanto l’utilizzo di filtri, luci e prospettiva; questi parametri definiscono la foto instagrammabile a colpi di like, dove a giocarsela sono anche i famigerati #hashtag, ovvero delle parole precedute dal cancelletto sotto cui si annidano e raccolgono le foto dei lovers.

Potreste chiedere ai vostri ospiti di scattare foto e postarle sui loro profili utilizzando un #hashtag personale che avete pensato appositamente per le vostre nozze e che magari inserirete nel cartonato del photobooth, o addirittura divertirvi creando un contest per premiare lo scatto più originale o il miglior abito elegante da cerimonia. Da un anno a questa parte Instsgram si è evoluto estendendo tra le sue funzioni anche Instagram stories, ovvero una modalità di condivisione immediata di foto e video che si cancellano nell’arco di 24 ore.

Tenuta Serradesca di Maria Acquaroli

Snapchat: un social senza macchia ma con tanto filtro

Instagram sotries in realtà nasce proprio sulla scia di un altro social che ha ben presto scalato le classifiche del successo. Stiamo parlando di Snapchat. Qui la condivisione di mini video è il vero must per diffondere in tempo reale scatti e momenti della cerimonia… E non solo: oggi la vera evoluzione del photobooth è il filtro di snapchat personalizzato con alcuni programmi di editing online e ovviamente in tema con i colori e lo stile delle nozze. Il filtro è una sorta di cornice che può essere condivisa tra gli ospiti ed applicata alla foto e ai video in modo da caratterizzare e personalizzare ancora di più le condivisioni del vostro grande giorno.

Twitter e le nozze a suon di cinguettii

Twitter è il social perfetto per dar vita ad una serie di commenti postati minuto per minuto, quasi fossero una maratona televisiva in stile notiziario. Così come per Instagram, anche Twitter funziona molto con i raggruppamenti di #hashtag, per cui potete crearne uno tutto vostro e poi sbirciare nel web alla ricerca di quelli più popolari e attinenti all’ambito wedding per far salire la popolarità del vostro twit.

Play&Go

I tanti volti di Facebook

Per il primo vero grande colosso dei social network, ogni parola è di troppo. Vediamo più che altro le funzionalità che potrebbero essere attivate per rendere unica e speciale la condivisione di un matrimonio. Se siete una coppia più “riservata” potete creare un gruppo privato o segreto, scegliendo chi potrà essere invitato e quindi autorizzato a leggere e condividere a sua volta testi, video ed immagini; potete inoltre creare un evento (pubblico e quindi visibile a tutti oppure privato, visibile solo agli invitati) comunicando i dettagli dell’evento (data, ora, location con mappa etc) in cui permettere ai partecipanti non solo di leggere i contenuti scritti da voi, ma di pubblicare loro stessi dei contenuti. Infine una delle ultime funzionalità lanciate da Facebook è quella di permettere la condivisione di dirette live con tanto di commenti lasciati in diretta da chi sta seguendo; pensate ad esempio al vostro ingresso in chiesa o al lancio del vostro bouquet di fiori.

Il matrimonio su Google

Anche Google entra a pieno diritto tra i social utilizzati per condividere aggiornamenti e immagini delle vostre nozze. Grazie a Mountain View e all’applicazione Picasa, già installata su molti smartphone Android, Google+ diventerà una vera piattaforma di archiviazione e creazione di bellissime storie fotografiche virtuali. Inoltre, con l’utilizzo di un account Google Gmail, potete creare cartelle condivise tra più utenti su Drive, invitando i vostri ospiti a raccogliere gli scatti delle nozze, così da collezionare i primi ricordi in attesa dell’album ufficiale del vostro fotografo.

Michelle Tonidandel

Pinterest e le nozze in bacheca

A suon di pin e repin potete utilizzare il social Pinterest. Molto in voga all’estero, questo network sta diventando una vera e propria enciclopedia ricca di contenuti, idee e ispirazioni. Qui potete archiviare le foto in bacheche catalogate a seconda degli argomenti e scegliere se rendere queste bacheche visibili o invisibili al resto della community. Utilizzatelo come promemoria anche per archiviare le idee segnaposto matrimonio o gli allestimenti floreali; vi tonerà talmente utile da non poterne più fare a meno.

Wedshoots

E per concludere la vostra social wedding experience, non possiamo non citare l’app di Matrimonio.com che vi permetterà di collezionare bellissimi ricordi già a partire dall’invio degli inviti matrimonio. Potete scaricarla gratuitamente su Google Play o Apple Store, configurarvi come sposi (o invitati) e iniziare a personalizzare il vostro Wedshoots usando le varie funzioni, creando le cartelle, usando i filtri, invitando gli amici, scaricando gli album e aggiungendo i likes.

Oggi il matrimonio è sempre più social e grazie ai nuovi strumenti digitali potete davvero trasformare il vostro ricevimento in un momento di condivisione unica e originale, sempre rispettando le regole di etiquette. Divertitevi ad esplorare questi strumenti senza tralasciare la loro utilità nella fase organizzativa come i tools per la gestione delle partecipazioni matrimonio piuttosto che quella sull’organizzazione dei tavoli, la lista nozze o la ricerca di frasi matrimonio.