Francesco Spighi Fotografie
Francesco Spighi Fotografie

I banchetti nuziali sono sempre più spesso intimi e raccolti: pochi invitati, molto vicini alla coppia e un’atmosfera da progettare e poi vivere con tutti i cinque sensi. Se anche il vostro sarà un banchetto con pochi invitati, ecco le cose che dovete assolutamente sapere per vivere appieno il vostro giorno speciale, tra l’affetto e la vicinanza delle vostre persone più care.

Location per matrimoni intimi

I Giardini di Ararat
I Giardini di Ararat

L’idea di fondo è quella di cercare un giusto compromesso in termini di spazi: gli ambienti molto grandi creerebbero eccessiva dispersione inficiando sulla riuscita dell’evento; le aree molto raccolte, rischierebbero di dare quell’immagine di festa di "compleanno home-made" che nulla ha a che fare con l’idea di eleganza e ricercatezza che state cercando.
Cosa fare allora? Il primo consiglio è quello di trovare un buon connubio tra spazi interni ed esterni suddivisi correttamente. Valutate poi la possibilità di sfruttare location private, anche di vostra proprietà, come una casa in montagna con patio e giardino o una villetta al mare; in questo caso, vi basterà noleggiare arredi e decorazioni.
Se invece avete a cuore una location, cercate di accordarvi con il maître in modo da delimitare la zona a vostra disposizione: può essere anche un castello o una villa ottocentesca purché scegliate di allestire il banchetto solo in un’area coerente con il numero di persone inviate.

La sistemazione dei tavoli in un banchetto con pochi inviati

Impronte Photography
Impronte Photography

La disposizione dei tavoli all’interno della location scelta per il vostro banchetto può influire notevolmente sull’immagine della festa. Di fatto si tratta di una sistemazione strategica volta da un lato a favorire la convivialità tra gli ospiti e dall’altra a creare quell’effetto di “pieno” per occupare, appunto, tutta la superficie a disposizione, senza lasciare spazi vuoti.
Potete procedere con un bellissimo tavolo imperiale, lungo e imponente, disposto centralmente nella stanza e addobbato a dovere con candelabri, candele, fiori e rami verdi lungo tutta la parte centrale; questa soluzione vi permetterà di sistemare gli inviati distanziandoli tra di loro. In alternativa, potete scegliere di occupare lo spazio con dei piccoli tavoli rotondi, in cui potranno accomodarsi circa 4 o 5 invitati; questa soluzione favorirà la convivialità per piccoli gruppi e sarete liberi di divertirvi con tableau, centrotavola e tovagliato.

Matrimonio intimo e riservato: puntate sui 5 sensi

SPBstudio Fotografico
SPBstudio Fotografico

Per dare ritmo e atmosfera al banchetto potete, scegliere di puntare sui 5 sensi, garantendo ai vostri ospiti un’esperienza davvero importante:

  • la vista - curate nel minimo dettaglio le decorazioni, non solo il centrotavola e i segnaposto, ma i singoli elementi che potranno essere inseriti per enfatizzare gli spazi (poltrone, cuscini, coperte, lampadari, piante etc.);
  • il tatto - scegliete materiali in linea con lo stile delle vostre nozze. Il legno grezzo e i tessuti naturali sono perfetti per eventi dall’animo country mentre marmo e velluto richiamano nozze moderne e sontuose;
  • l’olfatto - usate candele profumate ed essenze particolari per inebriare gli ambienti, coccolando i vostri ospiti. Attenzione però a non eccedere con le profumazioni a tavola;
  • l’udito - la musica sarà il fattore determinante per creare la giusta atmosfera, specie in un banchetto con pochi invitati. Scegliete un sottofondo piacevole che possa accompagnare i vostri ospiti, godendo appieno di ogni momento;
  • il gusto - puntate tutto su un menù di primissima scelta, sia nella selezione delle materie prime che nell’impiattamento. Se un invitato ha particolari esigenze e desideri, questo è il momento perfetto per accontentarlo senza troppe perifrasi: in fondo, gestire pochi ospiti ha anche i suoi vantaggi!

E se le vostre nozze, oltre a essere intime, saranno anche last minute, non preoccupatevi: il 2020 ha messo a dura prova il settore wedding per cui, anche in questo caso, abbiamo la guida giusta per voi. Nel nostro articolo su come organizzare un matrimonio in 30 giorni, troverete spunti e consigli utili per la pianificazione, con un occhio di riguardo alle tempistiche legate alle formalità burocratiche. Via al cronometro e buona organizzazione!