Anna Teresa Laudato Luxury Events

Se per il vostro matrimonio avete deciso di delegare tutto a dei fornitori professionisti, dai fiori alle bomboniere matrimonio perché si sa, il fai da te è bello, economico ma ricco di insidie anche sulle bomboniere matrimonio fai da te, sul libricino cerimonia possiamo tranquillizzarvi dicendovi che buona parte delle coppie provvedono in autonomia, seppur con il supporto di una buona tipografia, magari la stessa che si sarà occupata delle vostre partecipazioni matrimonio. Ecco da dove partire!

Perché è meglio farlo

Prima di entrare nel dettaglio del progetto, vogliamo un attimo soffermarci sulle reali motivazioni che devono spingervi ad apprezzare con entusiasmo l’idea di creare un libricino cerimonia. Sicuramente, l’idea di realizzarlo per il rito in chiesa è sempre più accattivante da momento che la cerimonia religiosa è ricca di passaggi e letture da poter racchiudere in un piccolo opuscolo personalizzato per far sì che ogni invitato possa seguire con più calore e coinvolgimento tutti gli attimi.

Sfizi delizie e party

In ogni caso, oggi, il rito civile sta mutando la sua essenza e, da semplice scambio di promesse e anelli, è diventato un modo intimo e personale di costruire una cerimonia quanto più simile alle personalità degli sposi con letture, rituali e usanze ispirate anche a culture lontane o passate; ecco perché può esser importante realizzare un libricino cerimonia per il rito civile. Non è importante che siate degli esperti di DIY: se non volete mettervi in gioco con font e decori, vi basterà raccogliere questi suggerimenti e rivolgervi semplicemente alla tipografia che ha preso in carico la release dei vostri inviti matrimonio.

Come progettarlo: ecco da dove partire

Il web è pieno di tutorial o suggerimenti molto validi per iniziare ad impostare un libricino cerimonia. L’impaginazione quindi deve essere esattamente quella di un piccolo opuscolo; se sapete smanettare su programmi di grafica professionale vi verrà tutto più facile, altrimenti il caro vecchio word è un buon alleato per i piccoli principianti. In realtà, spulciando i nostri topics sul forum, potreste imbattervi in link o file di prototipi caricati da altre spose che potrebbero rappresentare il vostro canovaccio da personalizzare con elementi visivi o semplicemente con i vostri nomi, i canti e le letture scelte.

Onice

Questa è sicuramente la scelta più rapida e semplice. Partite quindi intitolando le pagine con i vari momenti in cui è distinta la cerimonia: rito d’ingresso, liturgia della Parola, liturgia del matrimonio, liturgia Eucaristica, benedizione degli sposi, gli articoli del codice civile oppure la spiegazione del rito della sabbia e delle candele per la cerimonia civile. Inserite soprattutto quello che può essere una vostra personalizzazione: le frasi per promessa di matrimonio, le poesie sulla famiglia, anche i canti liturgici se siete particolarmente legati e se vi piacerebbe che gli ospiti possano essere coinvolti dal coro solenne.

Le decorazioni: raffinato ma non eccessivo

Come qualsiasi elemento decorativo legato alle nozze, anche il libricino deve essere personalizzato partendo dal tema del matrimonio. Scegliete un font script solo per enfatizzare alcune frasi, titoli o semplicemente i vostri nomi, mentre prediligente un font semplice, pulito e di facile lettura per tutto il resto. Non riempitelo di disegni ed elementi grafici piuttosto, se avete una bella manualità o siete ispirati da alcuni programmi di grafica, realizzate un logo, un’icona che vi rappresenti (anche le vostre iniziali intrecciate che creano un elemento distintivo) da inserire in copertina. Infine, scegliete eventuali applicazioni ispirate ad esempio alle vostre idee segnaposto matrimonio: rafia, pizzo, iuta, washi tape, paper o baker twine per realizzare un dolce segna pagina o un piccolo decoro in copertina.

Centro Copie GS

Come organizzarvi: cosa è importante sapere

Veniamo infine ai piccoli suggerimenti organizzativi. Potreste iniziare a progettare il libricino circa due mesi prima delle nozze in modo che abbiate già concordato le letture e i canti con il celebrante; appena pronto, stampate le varie copie (a casa o in tipografia) riponendole accuratamente in una scatola di cartone rigido, per scongiurare eventuali pieghe; dovete riempire almeno le prime sei file di ogni navata, considerando tre o quattro libricini per banco; incaricate qualcuno vicino a voi (un amico o un parente) in modo che possa provvedere alla loro sistemazione, potreste chiedere anche allo stesso fioraio che dovrà occuparsi dell’allestimento e dei bouquet di fiori in chiesa o al comune, in modo che al vostro arrivo sarà tutto perfettamente al proprio posto.

Qualche giorno prima della nozze, recatevi dal celebrante per consegnali in anteprima una copia del vostro libricino matrimonio: per lui sarà il punto di partenza per preparare un rito personalizzato e ricco di sentimento in cui far riferimento a poesie e frasi d’amore anche nella preparazione dell’omelia. Infine, invitate il celebrante a leggere in coro quelle frasi matrimonio che avrete voluto inserire a fine libretto come augurio personale alla vostra famiglia appena nata.