Valerio Pantani Photography
Valerio Pantani Photography

Proiettarsi al giorno più bello, quando pronuncerete le fatidiche frasi di matrimonio è sempre un momento di grande commozione. Organizzare una prova della cerimonia nuziale, può essere utile per canalizzare bene tutte le emozioni? Lo scopriremo in questo articolo ma prima occorre differenziare la cerimonia religiosa dal rito civile, in cui vi scambierete le frasi per promessa di matrimonio: in quali di questi due casi è realmente prevista la prova della celebrazione?

Il rito religioso: molto più di una prova

Se avete scelto di convolare a nozze con rito religioso, la prova della cerimonia è quasi obbligatoria. In realtà, non si tratta di inscenare gli stessi rituali del matrimonio, con gesti e frasi d’amore da pronunciare il giorno prima. Quello che sarete chiamati a compiere è infatti molto più di una semplice prova. Sarà il vostro sacerdote che vi chiederà un incontro qualche giorno prima delle nozze per aprirvi, in primis, al sacramento della confessione.

Salt'n'pepper Wedding Portrait
Salt'n'pepper Wedding Portrait

Il rito civile: nulla di prestabilito

A differenza del rito religioso, per la cerimonia civile non è prevista alcuna prova ufficiale. Gli impiegati comunali saranno maggiormente inclini a prestare attenzione alle pratiche amministrative del matrimonio, piuttosto che a concedervi tempo per una prova. Eppure, come ben sapete, molto spesso i matrimoni civili non vengono celebrati esclusivamente nelle sale del Municipio e, d’altra parte, il cerimoniere può essere un vostro conoscente piuttosto che un impiegato. In questi casi, potete liberamente scegliere di autogestirvi, organizzando una prova della vostra cerimonia civile.

Dopo questa breve ma essenziale digressione, capiamo allora, quali possono essere i motivi importanti per organizzare le prove del matrimonio.

1. Coordinarsi con il celebrante e il cerimoniere

Ritagliarsi qualche ora per chiacchierare della cerimonia con il celebrante o il cerimoniere è di fondamentale importanza. Saranno loro i responsabili della scaletta del rito, detteranno i tempi, inviteranno alla lettura, saranno chiamati a fare delle riflessioni e a compiere i rituali formali delle nozze, per cui devono necessariamente essere informati su tutto.

Emanuela Rizzo Photographer
Emanuela Rizzo Photographer

2. Approvare le decorazioni

Se il rito civile verrà celebrato in una specifica location, potete chiedere ai proprietari un incontro utile a unire le prove della cerimonia, in presenza del cerimoniere, con l’ultimo meeting tra i vari fornitori, per approvare dettagli, orari e decorazioni. Stessa cosa vale per il rito religioso in cui la presenza del fioraio potrebbe essere utile a definire gli ultimi dettagli del grande giorno, prima di dedicarvi alle prove in sagrestia col parroco.

3. Stabilire la scaletta musicale

Quando si parla di musica durante il grande giorno si fa sempre riferimento all'animazione del banchetto eppure, la scaletta musicale della cerimonia civile o religiosa è importantissima, poiché accompagnerà dolcemente il vostro ingresso, i momenti salienti e le frasi romantiche che pronuncerete durante lo scambio degli anelli. Cogliete allora l’occasione delle prove della cerimonia, per fissare un incontro con il coro e i vari musicisti ingaggiati per l’occasione.

Andrea Materia
Andrea Materia

4. Distribuire le letture

Che si tratti di passi religiosi o semplici brani d’amore, il compito delle letture è quasi sempre delegato agli amici, ai famigliari o ai testimoni di nozze. Molti di loro potrebbero non essere così preparati a leggere in pubblico, specie se in abito elegante da cerimonia quindi, potete approfittare delle prove della cerimonia per assegnare i testi ai lettori e indicare loro quando sarà il momento esatto per alzarsi e dirigersi verso il microfono.

5. Consegnare i libricini della cerimonia

Se fisserete la prova due o tre giorni prima delle nozze, potete approfittare di questo momento per consegnare il pacco dei libricini della cerimonia freschi di stampa, all'aiutante del parroco o al direttore della location scelta per il rito civile. Potete indicare il numero dei libricini che dovrà essere lasciato per ogni banco, così sarà tutto pronto per il giorno delle nozze.

Alessia Gatta Wedding Reporter
Alessia Gatta Wedding Reporter

6. Lasciare il necessario per il rito simbolico

Durante una cerimonia civile o a fine rito religioso, molte coppie decidono di enfatizzare la nascita della loro famiglia con la celebrazione di un rito simbolico. Quale migliore occasione se non la prova delle nozze per lasciare tutto l’occorrente che servirà alla celebrazione del rito laico? Candele per la cerimonia della luce, ampolle di sabbia colorata per il rito della sabbia e nastri colorati per il rito dell’Handfasting o di quello celtico.

7. Organizzare il corteo d’ingresso

In quest’ultimo caso facciamo una piccola distinzione tra i due riti, perché le motivazioni potrebbero essere differenti. Per il rito civile, specie se svolto in una location particolare (una villa, una sala ricevimenti, una spiaggia o un castello) può essere importante capire durante la prova, da che parte entreranno gli ospiti, dove entrerete voi e dove dovranno essere posizionate le auto.

Pasquale Mestizia Photography
Pasquale Mestizia Photography

Per il rito religioso invece, durante la prova, potete chiamare a raccolta i vostri genitori e le piccole damigelle che per il gran giorno indosseranno dei meravigliosi abiti da cerimonia per bambina, per definire insieme il corteo d’ingresso in chiesa. Ricordatevi che, in questo caso, i vostri genitori potranno approfittarne per unirsi a voi nel sacramento della confessione.

Scegliere di organizzare o meno la prova della celebrazione nuziale, come avete visto, può trattarsi di una scelta oppure no. A prescindere da questo, vi abbiamo dato alcune indicazioni per trarre da questa eventualità, tutta l’utilità del caso. Ricordatevi che la prova della cerimonia non sarà uno "spoiler" di quello che avverrà e soprattutto non toglierà alcuna emozione al grande giorno, che sarà sempre carico di grande commozione, a prova di trucco sposa.