Vai ai contenuti principali
Matrimonio

Ingresso sposa in chiesa: cosa sapere assolutamente

Il vostro sogno sta per avverarsi finalmente. Tra poco l’ingresso in chiesa da quasi spose, diverrà realtà. Ma qual è l’ordine d’ingresso a cui dovrete attenervi? Ecco tutte le info al riguardo.

ingresso sposa in chiesa con suo padre

Il momento dell'ingresso sposa in chiesa rappresenta qualcosa di magico, una sorta di rituale che vede la bride-to-be protagonista indiscussa. C'è da dire, però, che spesso e volentieri, l'ordine e le regole cambiano anche a seconda del volere del parroco che potrebbe dare alcune indicazioni anche per quanto concerne il dress-code per l'abito da sposa e per gli addobbi della chiesa.

Al di là di questo, l’ordine per l'entrata sposi in chiesa nel nostro Paese segue due correnti: una più legata alla tradizione e una decisamente più moderna. Ma quali sono le maggiori differenze tra i due e cosa succede nel caso in cui uno dei genitori sia impossibilitato per varie ragioni ad accompagnare il figlio o la figlia all’altare? Ve lo sveliamo di seguito.

Indice:

ingresso sposa in chiesa con il padre

Ingresso chiesa matrimonio: l’ordine secondo la tradizione

Siete degli sposi tradizionalisti e tutti i dettagli delle vostre nozze sono stati pensati seguendo quei dettami che i vostri genitori e i vostri nonni vi hanno tramandato. Il vostro matrimonio sposi in chiesa, allora, non potrà prescindere da un'entrata che segua pedissequamente la tradizione. In questo caso, appuntatevi ciò che segue:

  • i primi a entrate in chiesa dovranno essere i testimoni;
  • poi i due genitori che non hanno un ruolo “attivo” rispetto all'entrata in chiesa, ossia il padre dello sposo e la madre della sposa;
  • sposo e madre dello sposo entrata in chiesa: ecco l'ingresso sposo in chiesa accompagnato dalla madre;
  • dopo una decina di minuti è il momento dei paggetti matrimonio, che si occuperanno del lancio dei petali e di custodire il cuscinetto per le fedi nuziali in oro;
  • infine ecco l'ingresso sposa, quello più atteso. Ad accompagnarla all'altare il padre, e subito dopo, a conclusione, le damigelle, che avranno il compito di occuparsi del velo e dello strascico.

ingresso sposa in chiesa col padre

Entrata sposi in chiesa in stile moderno

Se invece alla tradizione preferite la modernità e uno stile decisamente più legato all'evolversi dei tempi, potrete scegliere un ingresso sposi in chiesa diverso. Un esempio? L’appuntamento dei due quasi sposi sarà direttamente sul sagrato della chiesa. In questo caso, il padre della sposa la aiuterà a scendere dall'auto e la accompagnerà dal partner e, dopo un breve saluto, avverrà per prima l’entrata sposo in chiesa accompagnato dalla madre.

Subito dopo entreranno i paggetti, seguiti, infine, dalla sposa sottobraccio al padre. E tutti gli invitati? Saranno già in chiesa, pronti ad accogliere i futuri sposi.

sposi durante cerimonia in chiesa

Ingressi alternativi

Quando si verificano particolari situazioni, ovvero i genitori degli sposi non possono per svariati motivi accompagnare i loro figli all'altare, ci si può affidare senza alcun problema a tipi d'ingresso chiesa matrimonio alternativi. I testimoni, come da tradizione, saranno già ai piedi dell'altare ad attendere gli sposi, che di fatto entreranno insieme.

Lo sposo, infatti, attenderà la sposa all'ingresso per poi prenderla sottobraccio per percorrere la navata. Alcuni parroci, inoltre, decidono di accogliere gli sposi all'ingresso per poi precederli nel percorso verso l'altare.

damigella matrimonio con scatolina con fedi nuziali

Galateo per nozze istituzionali

Se invece le nozze in questione coinvolgono reali o personaggi di Stato, le cose cambiano decisamente. In questo caso, il protocollo è ben più rigido e bisognerà affidarsi completamente al galateo. I primi a entrare saranno i paggetti, i quali potranno sia precedere che seguire la sposa. Poi è il turno dell'ingresso sposa in chiesa sottobraccio al padre, a cui seguiranno le damigelle, che le reggeranno il velo e lo strascico.

Ecco poi l'entrata dello sposo in chiesa a braccetto con la madre, e a seguire gli altri due genitori, i testimoni di nozze, amici e parenti stretti e, infine, tutti gli altri invitati. Come avrete notato, nel caso di nozze istituzionali, c'è un ordine ben preciso e calcolato nei minimi dettagli, che segue un criterio dato dalla rilevanza del ruolo che si riveste nella cerimonia.

ingresso sposo con sua sorella

Portamento della sposa: regale ma dolce

Nel caso di nozze istituzionali o molto formali, il galateo vuole che la sposa assuma un portamento quasi regale, perciò il suo sguardo sarà sempre alto verso lo sposo e l'altare, mai abbassato a fissare piedi o pavimento. Il passo deve essere lento ma deciso al tempo stesso, in modo da lasciarsi ammirare da amici e parenti in tutta la propria bellezza. In teoria, non dovrà salutare nessuno facendo gesti con le mani, ma soltanto offrendo qualche sorriso discreto a chi compirà cenni di saluto.

Forse una soluzione un po' troppo rigida e un tantino inverosimile per i giorni nostri: in fondo, cosa c'è di meglio di un bel sorriso e di sguardi pieni di commozione? Lasciate fluire le vostre emozioni e sentitevi liberi di esprimere tutta la gioia che vi pervade!

padre che bacia la sposa prima dell'entrata in chiesa

A questo punto, per il vostro ingresso sposa in chiesa avete già scelto l'ordine da seguire? Qualsiasi esso sia, ricordate che sarà di grande aiuto per organizzare al meglio il tutto, senza che il caos più assoluto prenda il sopravvento. Una decisione dettata anche dal tipo di tono che si vuole dare alle proprie nozze, proprio come ogni dettaglio cui avrete pensato per giorni e giorni, dando vita a un matrimonio che rispecchi appieno le vostre personalità.

Se ti è piaciuto questo articolo leggi anche: