NDPhoto

Questo è uno di quegli articoli che se apparentemente può creare imbarazzo, in realtà vi farà sentire un po’ meno soli. Sì perché quando si è alle prese con la composizione del bouquet sposa oppure quando si sta acquistando l’abito da sposa, tutto sembra magico e fiabesco ma poi, a partire dal momento in cui invierete le partecipazioni di matrimonio vi renderete conto che probabilmente potrebbero insorgere alcune piccole paure quasi insormontabili. Ecco come affrontarle con la giusta lucidità.

1. Ma sarà per sempre?

Sapete a cosa assomiglia questo dubbio? A quella paura che vi assale immediatamente dopo aver acquistato l’abito bianco. Sì, perché avevate da sempre sognato quell'abito da sposa in pizzo e poi così improvvisamente inizierete a pensare che forse in qualche atelier sparso nel mondo, ce ne sarebbe potuto essere un altro alla vostra altezza… per poi ritrovarvi, il giorno delle nozze, innamorate più di prima dello stesso abito che avevate scelto. Ecco, sappiate che questa è una tipica domanda che vi assalirà prima di compiere il grande passo; sappiate inoltre che il per sempre si costruisce con fatica, con impegno, con amore e con i famosi compromessi. L’amore delle favole non esiste ma esistono delle fantastiche storie d’amore!

Aura Brighi Photographer

2. Saremo entrambi d'accordo sull'avere dei bambini?

Attenzione! Questa è una paura che merita considerazione e grande serietà. Vi sarà capitato di fantasticare insieme oltre che sull'abito da cerimonia uomo, anche di quel che sarà il vostro futuro! La progettualità è un tassello fondamentale per una coppia di fidanzati, quindi è importante compiere il grande passo sapendo quali sono i valori, le intenzioni e i desideri del partner. Bene, i figli sono un argomento su cui fermarvi a riflettere. Prima o dopo le nozze non ha importanza, ma è bene conoscere le posizioni o l’apertura verso l’idea dell’adozione o della fecondazione. Insomma, se vi assale questa paura, l’unico rimedio è parlarne.

Giampiero Marcocci Photography

3. Come gestiremo la routine domestica?

Questa non è una vera e propria paura quanto più una preoccupazione relativa all'ignoto, a qualcosa che non si conosce e non si sa se effettivamente si è in grado di gestire autonomamente. Come affrontare questa preoccupazione? Molte coppie scelgono di prevenirla e metterla in campo attraverso la convivenza ovvero l’unico modo per conoscere appieno il partner nella vita quotidiana; a tutte le altre coppie ci sentiamo di rispondere con questa massima: “la necessità aguzza l’ingegno”. Si smette di essere figli e ci si accolla responsabilità, oneri e doveri della nuova famiglia quindi tranquilli, se siete stati in grado di organizzare le nozze e persino delle bomboniere matrimonio fai da te, sarete in grado di prendere in mano la vostra routine famigliare.

Foto Studio Pop Art

4. E se lui si rivela un eterno mammone?

Staccare il cordone ombelicale è una sfida che a volte è molto più semplice di quegli stereotipi che si raccontano in giro. La leggenda narra di battaglie tra nuora e suocera e di uomini sempre attaccati all'ambiente famigliare d’origine. Bene, lasciando fuori gli estremismi del caso, vogliamo tranquillizzarvi dicendovi che è bene comprendere le radici di qualsiasi comportamento ossessivo e agire di conseguenza: fate capire al vostro partner che vi sentite messe da parte; ascoltatelo e non attaccatelo, anzi, cercare un dialogo è sempre la mossa vincente; non buttatela sul piano della competizione tra voi e la suocera, piuttosto fate capire i limiti entro i quali la vostra vita privata va mantenuta tra le mura domestiche, senza intrusioni!

Fotografo Cardone

5. Come combatteremo la routine famigliare?

"Il matrimonio è la tomba dell’amore". In quanti vi hanno ripetuto questa frase? Nulla di più falso. La tomba dell’amore è la poca attenzione, il poco dialogo e il poco coinvolgimento. Certo, come qualsiasi sentimento va alimentato ed arricchito di attenzioni, quindi concedetevi serate tête-à-tête, post-it con frasi romantiche, fughe inaspettate e weekend d’amore… ma, d’altra parte, imparate a trovare la bellezza del vostro sentimento nella complicità e nelle piccole cose: in una serata a casa davanti al divano o in una cena preparata insieme. Insomma, quando avete il sentore che tutto si stia appiattendo, inventatevi qualcosa di sorprendente.

Fotografie di Sergio Amici

Per chi si sposerà secondo il rito cattolico, sappiate che molti di questi temi verranno affrontati durante il corso prematrimoniale. Sarà questa l’occasione giusta per confrontarvi con altre coppie, misurando le vostre preoccupazioni e mettendo a nudo i vostri dubbi. Inoltre, grazie all'aiuto di esperti psicologi e sociologi di coppia, imparerete a ritrovare il vostro sentimento nelle più belle frasi d’amore oltre che ad imparare il vero senso delle frasi per matrimonio che pronuncerete all'altare.