Come un perfetto ponte tra passato e presente, gli abiti da sposa con taglio redingote si confermano come l’oggetto dei desideri di tutte le bride to be dall’animo più nostalgico. Anche questa stagione le fluide gonne accompagnate dai loro corpetti ricamati animeranno le collezioni delle migliori boutique con quel fascino del passato che continua ad ammaliare. Gli abiti da sposa 2020 che presentano questa particolare linea si distinguono per dettagli e stili diversi, ma quali saranno? Te li illustreremo tutti nelle prossime righe!

Preziosi corpetti in pizzo

La particolarità degli abiti dal taglio redingote è quella di presentare un corpetto succinto e aderente fino al punto vita contrastato da una fluida gonna che, scivolando morbida lungo le gambe, va a coprire le scarpe eleganti della sposa. I precisi tagli sartoriali dei corpetti permettono di enfatizzare le forme della figura femminile, ma è il ricercato gioco di ricami, pizzi e trasparenze a determinarne il vero aspetto seducente! In questi modelli il décolleté non è mai ostentato, ma viene velato dietro preziosi strati di macramé dal gusto vintage, ideati appositamente per mettere in luce una sensualità raffinata tipica delle dive del passato.

Se da un lato è lo stile retrò ad affermarsi a gran voce, dall’altro non si può dire che la ricerca sulle decorazioni dei corpetti si sia interrotta! Profondi scolli a V o accollatissimi girocollo si uniscono allo splendore dei pizzi dal motivo geometrico dando vita ad abiti da sposa sobri ma con quel tocco di femminilità che non passerà mai inosservato.

Delicate scollature con spalle scoperte

Dagli archivi delle più prestigiose maison del lusso è emersa anche una ricerca sulle scollature più in voga negli abiti da sposa vintage degli anni Cinquanta. In quel decennio all’insegna dell’eleganza e del bon ton, i décolleté venivano evidenziati da un’armoniosa linea che lasciava scoperte le spalle e terminava con una leggera manica. I vestiti dal modello redingote proposti per il 2020 si rifanno a quell’ideale di eleganza ma con un accento innovativo tipico dei tempi attuali: se le scollature acquistano un fascino retrò, sono i tessuti in trasparenza e i tagli moderni a riportare nel presente la futura sposa che li indosserà!

Abiti corti e giovanili

Con lo stesso spirito moderno alcuni marchi di bridal couture hanno inserito nelle loro collezioni anche alcuni abiti da sposa corti, sempre caratterizzati dalla linea redingote che in questo caso però acquista un significato del tutto innovativo. Il vero punto di forza di queste frizzanti mise sono le gonne: la lunghezza si ferma appena sopra al ginocchio mentre il volume e l’ampiezza dati dalla forma a ruota ne conferisco un’immagine freschissima e giovanile. Un abito redingote corto è la soluzione ottimale per la futura sposa che desidera un look alternativo, ma che allo stesso tempo possa rappresentare la grazia e l’infinta classe di una vera lady!

Maniche dal fascino retrò

La meticolosa cura nella realizzazione degli abiti da sposa redingote però non si limita solamente a corpetti, pizzi e scollature ma va a toccare anche le maniche. Il più tradizionale dei modelli è sicuramente il giromanica, ma per le collezioni del 2020 non potevano mancare alcuni richiami al passato affiancati da fresche novità. Curiosa di sapere quali sono?

Lunghe o a tre quarti

Nell’ideazione dei vestiti nuziali redingote per le collezioni attuali, i marchi del lusso hanno deciso di rispolverare lo charme degli abiti da sposa stile impero ispirati alla Magna Grecia. Da questo studio è emersa l’usanza delle maniche a sbuffo lunghe fino al polso, dove l’imponente volume viene alleggerito dalla finezza dei voile. In questi modelli la gonna e il corpetto passano in secondo piano, lasciando che siano proprio le maniche a dar carattere all’intera mise. Di pari passo con questo trend ellenico non mancano le maniche a tre quarti, custodi dello stesso amore per il passato. Qui il tessuto rimane aderente fino a metà avambraccio per poi esplodere in raffinatissime rouches dai volumi ridotti e aggraziati.

Corte

Tra gli aspetti più innovativi delle collezioni 2020 spicca indubbiamente quello della manica corta. Negli abiti nuziali redingote questo particolare si fonde in modo idilliaco con le forme attillate dei corpetti: non si ha più una divergenza tra il tessuto dell’abito e quello delle maniche, ma un’uniformità totale ed equilibrata, sottolineata ancora di più dall’aderenza. I décolleté si fanno più accollati e rigorosi mentre pizzi e ricami creano un sofisticato gioco di trasparenze, a espressione di una sensualità velata che manifesta tutta la raffinatezza di queste mise.

Talvolta di pensa che la ricerca all’ultima tendenza sia l’unico modo per realizzare collezioni sensazionali, dimenticando che la vera eleganza ha spesso origine nel passato. Gli abiti da sposa in pizzo e sete pregiate dall'iconico taglio redingote invece dimostrano come avanguardia e gusto retrò possano uniformarsi tra di loro dando vita a look dal fascino senza tempo che non tramonteranno mai!