Vai ai contenuti principali
Matrimonio

Perché si lancia il riso ai matrimoni: 8 curiosità da non perdere

Divertente, emozionante e allo stesso tempo caotico, è il momento del lancio del riso agli sposi. Ma cosa c’è dietro a questa antica usanza? Eccovi svelate 8 insolite curiosità.

lancio del riso agli sposi dopo la cerimonia all'aperto

lancio del riso agli sposi dopo la cerimonia all'aperto

Se per gli sposi il lancio del riso può rappresentare un momento sì gioviale, ma anche un po’ temuto, soprattutto per l’acconciatura della sposa; per gli invitati invece rappresenta un vero e proprio rituale, un passaggio goliardico a cui i novelli coniugi non possono sottrarsi. Ma perché si lancia il riso ai matrimoni? L’origine è avvolta da un’aura di mistero ed è legata a tradizioni che arrivano dal lontano Oriente. Ma non solo, esistono diversi miti e curiosità che ne spiegano il significato. Qui ve ne sveliamo 8!

1. Antica leggenda cinese

Come dicevamo, si parte da una tradizione orientale, un’antica leggenda cinese che vede protagonista un genio buono che, avendo visto dei contadini affamati e in condizioni di miseria, si impietosì. Per aiutarli, si strappò i denti lanciandoli in una palude, da cui poi nacquero delle piantine di riso che sbucciate sembravano proprio dei denti. Ciò simboleggia, dunque, l’abbondanza e la prosperità, ed ecco perché si lancia il riso agli sposi come augurio di benessere.

2. Non solo riso come simbolo di fecondità nell'Antica Roma

Anche nell'Antica Roma veniva riservato al riso il significato di abbondanza e prosperità anche se non era l’unico cereale a essere usato per augurare alla coppia una vita ricca e soprattutto una numerosa prole.

Si narra, infatti, che le donne decorassero i capelli con spighe di grano mentre gli uomini portavano sul capo una torta, sempre di grano, che una volta conclusasi la cerimonia, veniva poi offerta agli invitati affinché, insieme a noci, mandorle e altri frutti secchi, li lanciassero ai neo sposi in segno di augurio di fecondità.

lancio del riso agli sposi che escono dalla chiesa

3. Lancio riso sì, ma attenzione alle macchie!

L’abito della sposa e dello sposo dovranno essere salvaguardati, almeno fino all'arrivo al ricevimento, per far sì che le foto non tradiscano qualche imperfezione troppo evidente. Per questo è importante scegliere una tipologia di riso che sia adatti al lancio del riso matrimonio.

Sceglierne uno con poco amido potrebbe fare la differenza, ma ancor di più, per evitare inconvenienti ed essere redarguiti dal fotografo, si dovrebbe lavare il riso prima di essere lanciato, oppure, scelta più pratica, comprarlo già trattato.

scatoline portariso con scritta

4. Riso per lancio matrimonio: quale scegliere?

Ma non è finita qui, perché oltre a prestare attenzione alla presenza o meno di amido per evitare possibili macchie, dovrete anche fare attenzione al significato che si cela dietro a ogni varietà di chicco. Il perché si lancia il riso agli sposi può infatti essere declinato nella simbologia che esso assume a seconda della tipologia.

  • Il riso basmati, ad esempio, caratterizzato da un profumo intenso, rappresenta l’augurio di un amore in cui la passionalità e la sensualità non si spengano mai.
  • Il riso venere, da scegliere se la sposa indossa abiti colorati, è legato a una cerimonia formale e importante.
  • Il Carnaroli, il riso per eccellenza dei risotti, capace di creare un amalgama perfetto, è simbolo di complicità e condivisione.
  • Il Roma, dal canto suo, con i chicchi grandi rappresenta la prosperità.
  • L’Arborio, infine, gonfiandosi in cottura, simboleggia i cuori colmi d’amore per l’eternità.

coni portariso

5. In alcuni Comuni il lancio del riso matrimoni è vietato

Prima di procedere all'acquisto di quintali di riso, informatevi sulla normativa del Comune in cui convolerete a nozze. Perché? Perché in alcuni Comuni il lancio riso è vietato in quanto si sporca a terra e si attirano i piccioni. Per i trasgressori, ossia gli sposi, sono anche previste multe.

Ma non solo, infatti in epoca di Covid, per evitare assembramenti sul sagrato delle Chiese, spesso questa tradizione viene accantonata.

6. In Sud Italia il lancio del riso è a casa della sposa

Un’altra tradizione che proviene da alcune zone del Sud Italia vede invece il lancio del riso matrimonio protagonista già tra le mura della casa della sposa. In questo caso, sarà la donna più anziana della famiglia a dover procedere con questo rituale, versando sulla futura sposa del riso in segno di benedizione per il passaggio verso una nuova vita.

Visto che si è ancora a casa, il consiglio è di fare un rapido check sulla situazione delle scarpe da sposa, così da evitare possibili fastidi in chiesa.

7. "Sa gratzia": la reinterpretazione del lancio riso in Sardegna

Una reinterpretazione in chiave isolana carica anch'essa del significato più tradizionale di fecondità e benessere. È "sa gratzia", un rituale che vede la rottura di un piatto colmo di riso, grano, sale, monete e petali. In seguito alla cerimonia religiosa, la madre della sposa e il padre dello sposo offrono dell’acqua ai neo sposini ed eseguono "sa gratzia", augurando loro prosperità.

rito

8. Le alternative di tendenza

Non solo riso, però, soprattutto in questi ultimi anni. Sono infatti sempre di più i futuri sposi che scelgono alternative al lancio del riso, più originali e perché no, anche più sostenibili.

Per evitare lo spreco alimentare, infatti, si possono valutare altre opzioni, come ad esempio le wedding wands, ossia delle bacchette a cui vengono legati nastri colorati e campanellini da agitare rigorosamente sopra la testa dei neo sposi. Un’alternativa, sempre molto simile, sono i tamburelli, che possono anche essere usati come simpatiche bomboniere. Le bolle di sapone, poi, sono perfette per essere usate anche nelle location più severe.

Un’idea perfetta per i matrimoni in stile boho chic? Il lancio delle foglie: salvia, ulivo o quercia e acero per un matrimonio invernale. Per nozze romantiche, invece, come non optare per il lancio di petali di rose, magari mischiati con del riso. 

lancio del riso e dei petali agli sposi che escono dalla chiesa

Un’idea bellissima e originale riguarda infine i semini di fiori e quadrifogli che, trasportati dal vento, potranno germogliare altrove. Un no, invece, è per i palloncini, davvero molto inquinanti e per niente ecologici.

Voglia di altre idee ecosostenibili? Leggete la nostra guida su come organizzare un matrimonio green, con tanto di eBook scaricabile gratuitamente!

Insomma, eccovi svelato il perché si lancia il riso ai matrimoni e alcune curiosità legate a questo rito dalle origini antiche. Sicuramente un momento di euforia da vivere appieno, a cui non potrete assolutamente sottrarvi, sia che optiate per il più classico lancio del riso sia per alternative più originali. Istanti di gioia condivisa da immortalare e conservare tra i vostri ricordi più belli.