Vanessa Serra Photographer

Simbolo della tradizione l’uno, sempre più in voga tra le future spose l’altro. Insomma, velo o cappello potrebbe essere una delle prime domande che una sarta o un atelier di abiti da sposa ti rivolgerà nel momento delle scelta del vestito nuziale, prima ancora di passare agli altri complementi come le scarpe da sposa e i gioielli. 

Oggi parliamo di questi due importanti accessori mettendoli a confronto per aiutarti a definire il look in modo del tutto personale ed elegante.

Il velo da sposa

Il velo, tradizionale ma… non è più così! È vero che in molti casi chi opta per il velo lo fa perché più legato alla tradizione dell'abbigliamento nuziale, ma oggi indossare il velo è anche spesso una scelta frutto di una preferenza estetica. Esistono, infatti, diversi modelli in base alla lunghezza, alla forma e allo stile del velo. Chi decide di indossarlo potrà scegliere tra:

  • la veletta: il velo più corto in assoluto e dal fascino intramontabile, perfetto da abbinare ad abiti da sposa vintage per look anni Venti e Trenta e per nozze ultra glamour.
  • il velo corto: ha la forma di un petalo che si apre e cade fino alle spalle. Adatto ad abiti lunghi ma perfetto anche per dare un ulteriore tocco sbarazzino agli abiti da sposa corti.
  • il velo a triangolo: fissato sulla nuca, è quello che arriva fino ai gomiti.

Bianco Evento

  • velo a scialle: lungo fino alla vita, è indicato se si vuole "coprire" la scollatura. Avvolge la sposa come uno scialle, può presentare bordature in pizzo e dona molta eleganza.
  • velo da Valzer: è il velo lungo che avvolge dalla testa ai piedi la sposa donando un'aura leggiadra.
  • velo a cappella: simbolo delle cerimonie solenni, il velo a cappella poggia sul pavimento formando esso stesso lo strascico del vestito. È perfetto da abbinare ad abiti da sposa semplici.
  • velo a cattedrale: è il velo più lungo e più "ingombrante", adatto alle cerimonie più "regali". Non è facile da portare e si necessita l'ausilio delle damigelle per poterlo spostare.
  • velo a mantiglia: è il velo che viene appoggiato sulla testa senza l'ausilio di fermagli e che presenta i decori sui bordi o l'intera superficie ricamata in pizzo.

Valerio Luna

Perché scegliere il velo?

Bisogna provarlo per capire “quanto sia fotogenico”. Il tulle, infatti, dà alla sposa un'allure luminosa e può accarezzare il volto valorizzandone i lineamenti. Inoltre, se il velo è calato sul viso, l’effetto scenico al momento del bacio sull’altare è assicurato. 

Punti a favore

I veli, in generale, sono perfetti soprattutto su abiti da sposa semplici con gonna senza volume. In questo caso il senso di ampiezza sarà dato proprio dal velo. Un velo corto calato sul viso, inoltre, potrebbe "coprire" un decollété troppo sexy in chiesa, mentre potrebbe donare un’aria di principessa moderna su un abito dalla gonna voluminosa. Se lungo, addolcisce le curve e allunga la silhouette e, se realizzato in prezioso pizzo, conferisce regalità ed eleganza all'intero outfit.

Manu García

Il cappello, questione di proporzioni

Chi ha voglia di fare una scelta più "trasgressiva" e decisamente glamour, solitamente opta per il cappello da sposa, un accessorio che dovrà comunque accompagnarsi all'abito con stile, rispettando l'equilibrio estetico del look nuziale.

Anche nel caso dei cappelli, esistono diversi modelli in base allo stile delle nozze: cappellini vintage, cappelli di paglia, cappelli a tesa larga, cappelli in stile Borsalino e cappelli con veletta. Un cappello di paglia sarà la scelta originale per un matrimonio rustico o country, mentre un cappello (grande o piccolo) con veletta sarà indicato per completare un look in stile retrò. 

Novia d'Art

Perché sceglierlo?

Si tratta senz'altro di una decisione più audace ma altrettanto elegante sia per la vostra testa che per il look in generale. Se la cerimonia è semplice, il velo potrebbe infatti sembrare "eccessivo", mentre il cappello risultare più sobrio e dare un tocco di originale eleganza.

Punti a favore

Il capello, soprattutto se su misura, si adatta a tutti i tipi di viso. Occorre scegliere la grandezza della tesa anche in funzione dell'altezza della sposa e, cosa non trascurabile, anche di quella del partner. Si tratta di una scelta che donerà sicuramente un'aria sofisticata al look nuziale ma bisognerà fare attenzione a scegliere quello giusto in base all'abito e alle nozze.

Max Mara

Cosa dice il protocollo

Mentre la scelta del velo è abbastanza libera da etichette, quella del cappello prevede alcune regole di protocollo. Così come per gli invitati, il bon ton richiede che si possa indossare il cappello da sposa solo se la cerimonia è di mattina, mentre se si svolge di sera è preferibile optare per cappellini, da togliere dopo il rito. Inoltre, le invitate potranno indossare anch'esse un cappello solo se lo indosserà la stessa sposa o sua madre. 

Per conoscere tutti i tipi di capelli che potresti indossare leggi i nostri articoli e ricorda che la scelta del velo o del cappello non potrà prescindere da come porterai i capelli. Se, ad esempio, sceglierai un velo voluminoso dovrai considerare l'idea di optare per un raccolto, mentre se indosserai un cappello potresti sfoggiare un'acconciatura sposa con capelli sciolti. Scopri il nostro articolo con tutte le migliori idee per la tua acconciatura sposa