ACB Photo
ACB Photo

Quanto tempo e che incredibili sensazioni per trovare l’abito da sposa perfetto per le tue nozze! Anche ora che il gran giorno è passato la voglia di continuare a indossarlo è davvero forte. E allora perché non donargli nuova vita con una bella tintura? Una raffinata nuance pastello sarebbe proprio l’ideale per trasformare in un elegante abito da cerimonia il tuo prezioso bridal dress. L’idea ti attrae ma non sai da dove iniziare? Te lo illustreremo nei prossimi paragrafi!

Le ragioni della scelta

In una società frenetica dove la moda passa in fretta e si è sempre alla ricerca dell’ultima novità, a volte sembra che il vero valore di un abito vada perduto. Lontana dal consumismo e da qualsiasi forma di spreco invece, l’intenzione di tingere l’abito da sposa è senza dubbio una scelta etica e sostenibile! Il vestito nuziale rappresenta un vero e proprio investimento, non soltanto in termini economici, ma anche come tempi di realizzazione e materiali utilizzati, e sarebbe davvero un peccato pensare che abbia solo un giorno di vita. Per questo motivo molte donne scelgono di non rinchiuderlo dietro le ante di un armadio ma di tingerlo e riutilizzarlo con maggior disinvoltura. Una soffice nuvola di pizzi e voile bianco avorio si potrà trasformare in un abito elegante da cerimonia dalle sfumature blu intenso, conservando il pregio dei tessuti ma con un’espressione del tutto nuova e decisamente più versatile.

Tyler Nardone
Tyler Nardone

Dove tingere l’abito da sposa?

Generalmente tutti gli abiti da sposa in pizzo, taffetà o satin hanno costi elevati, spesso dovuti proprio ai materiali utilizzati. A questo proposito appare scontato chiedersi se con una tintura i preziosi tessuti non andrebbero rovinati! Di fronte a questa perplessità il consiglio rimane sempre quello di tingere il vestito in tintoria o di rivolgersi a un esperto. Evitate il fai-da-te: per quanto più economico, è anche la prima causa di disastri irreparabili!

Atelier

Se si sta valutando l’ipotesi di cambiare colore al proprio abito, il primo passo da compiere è quello di recarsi nell’atelier dove è stato acquistato. Gli assistenti sapranno indicarvi con esattezza la composizione dei tessuti e tutte le loro proprietà, poiché non tutti reagiscono allo stesso modo nei processi di tintura. Le fibre naturali come la pura seta, ad esempio, catturano meglio il colore, mentre quelle miste o artificiali ne trattengono meno e il risultato finale potrebbe non essere quello desiderato.

Il personale dell’atelier inoltre saprà suggerirti alcuni nomi di professionisti del settore e indirizzarti verso quello più indicato alle tue richieste!

Tintoria

Se invece non hai la possibilità di contattare l’atelier magari perché il tuo è un abito da sposa vintage appartenuto a un’anziana parente, potrai andare direttamente in tintoria. In questo caso saranno gli addetti a dover individuare il metodo di tintura più idoneo alla tipologia di tessuto, basandosi sulla loro esperienza. Se non sei convinta di come sarà il risultato, chiedi di farti avere delle prove realizzate su campioni dello stesso materiale. Potrai così farti un’idea preventiva e scongiurare qualsiasi rimpianto!

Sorìa Films - Love Stories
Sorìa Films - Love Stories

L’opzione del riutilizzo

Grazie a una sensibilità sempre maggiore al tema ambientale, si è ormai affermata la tendenza del vintage e del second hand anche nelle abitudini più comuni. E quindi come riutilizzare l’abito da sposa in una maniera sostenibile ma che strizzi anche l’occhio allo stile? Al di là della classica tintura uno dei trend più in voga è quello del tie&dye, che letteralmente significa “annoda e tingi”. Questo processo, le cui origini risalgono ai tempi primitivi, consiste nel colorare solo una parte dell’abito creando un delicato effetto degradé. Anche in questo caso è sempre preferibile confidare nell’esperienza di un professionista del settore e lasciarsi suggerire tutte le soluzioni possibili.

Per il tuo matrimonio hai indossato un sontuoso abito da sposa a sirena dall’ampio strascico? Una valida idea potrebbe essere quella di tingere con una tonalità grintosa la parte finale della gonna e lasciar sfumare il colore in modo che perda la sua intensità avvicinandosi al corpetto. Per un risultato ancora più glam potrai selezionare colori differenti che andranno a creare un vero e proprio arcobaleno fatto di preziosissimi tessuti!

Hai ricevuto una partecipazione di matrimonio e non sai ancora come vestirti? Non occorre perdersi tra le vie dello shopping, ti basterà rispolverare il tuo meraviglioso abito nuziale. Seguendo attentamente queste linee guida sui procedimenti di tintura riuscirai a conferirgli un aspetto del tutto nuovo e alla moda, perfetto per qualsiasi cerimonia!