Ilaria Pedercini

Le spose sanno bene che non basta una bella acconciatura e uno splendido abito da sposa: il mazzo di fiori può raccontare qualcosa di voi... basta saper scegliere il bouquet di fiori che vi valorizza o che meglio si abbina al vostro outfit nuziale! Ecco qualche linea guida per trovare il bouquet da sposa che sognavate.

Rotondo: classic mood

Elena Consoli Photo

È il più voluto, il più amato, il più acquistato: il bouquet tondo è un classico. Se non volete sbagliare e cercate uno stile che non passi mai di moda, è di certo la soluzione che stavate cercando. Le rose rendono il bouquet rotondo molto classico ed elegante, mentre i fiori di campo o piccoli boccioli, conferiscono al mazzo un carattere più scanzonato. Se amate il colore, scegliete fiori variopinti ed avrete un effetto eccezionale: la forma tonda, perfetta ed equilibrata, compenserà la moltitudine di colori dei singoli fiori. Il vostro fiorista lo sa: il diametro del bouquet deve variare a seconda della corporatura della sposa, perché la figura nel suo insieme sia ben armonizzata nei volumi.

A cascata: vere regine

Blight project

Un bouquet per vere sognatrici? Se avete scelto un’acconciatura da sposa per capelli lunghi con boccoli che vi cadono sulle spalle o se desiderate semplicemente nozze da favola, il bouquet a cascata è di certo ciò che fa per voi. Romantico, appariscente, ricco: ha tutte le caratteristiche adatte a spose che vogliono sentirsi inequivocabilmente le protagoniste del loro matrimonio. Adattissimo a donne alte ed esili in abito da sposa di pizzo scivolato o da principessa. Per questo mazzo, dovrete scegliere fiori che “pendono” naturalmente, come orchidea, magari abbinata a calle, rose o tulipani.

A goccia: più che rotondo

Francesca Zinchiri

L’alternativa al bouquet rotondo è quello a goccia. Si tratta di una via di mezzo tra il mazzo a cascata e quello rotondo. È l’alternativa ideale se non volete osare con un bouquet importante come quello a cascata, o se lo vorreste tanto ma non siete tanto alte. Questa composizione floreale si adatta bene all’uso creativo di gigli, ranuncoli, rose, calle e anche in questo caso potete optare per le delicatissime orchidee senza tempo.

Monofiore: unico

Russotto Photography

Il bouquet monofiore o One flower bouquet può essere costituito da un unico fiore, ed è il complemento adatto a spose esili o ad abiti da sposa semplici. Per questo tipo di bouquet potete scegliere il girasole, la protea, la peonia, il giglio, la dalia, l’ortensia. Il monofiore, però, può essere anche un mazzo costituito da tanti fiori di un unico tipo, come ad esempio l’elegantissimo e tanto desiderato bouquet di peonie; utilizzare fiori di un unico tipo e colore rendere facile giocare con la fantasia e abbinare questo mazzo al vestito, se avete optato per un abito da sposa colorato.

Il corsage per la sposa: ballo di fine anno

Benni Carol Photography

Gli Stati Uniti. Luogo in cui tutte le spose hanno sognato di andare almeno una volta nella vita: le serie tv e i telefilm hanno insegnato a tutte le ragazzine quanto era facile sognare al ballo della scuola e quanto era atteso quell’invito, proprio come pare a tutte le spose che il giorno delle loro nozze sia unico e irripetibile. Se volete vivere una favola d’oltreoceano e tornare ragazzine, il bouquet da polso è il modo giusto, oltre ad essere davvero una soluzione originale e pratica. Si tratta di un mazzetto dalle dimensioni ridotte legato al polso della sposa, chiamato anche corsage, che può essere composto da un unico fiore o da una bella composizione di piccoli fiori e perle.

A fascio: gambo lungo

Click! I do

A fascio è il bouquet per spose che prediligono look minimal chic o che cercano di ricreare uno stile dal sapore anni Quaranta, magari con un abito da sposa vintage molto semplice ed essenziale. Questo bouquet va portato appoggiandolo sull’avambraccio oppure, se la consistenza dei fiori lo permette, si può portare cingendolo tra le due mani, e ciò lo rende un elemento di estrema eleganza. Se state già sognando di averlo con voi il giorno del matrimonio, sappiate che potete scegliere rose, tulipani e calle per comporlo, lasciando il gambo lungo, magari legato con un nastro molto lineare e dal colore neutro.

A borsetta: l’accessorio

Filippo Reviati Photography

Comodo da portare e davvero fuori dal comune: queste sono le caratteristiche del bouquet a borsetta. Si tratta di una composizione che può essere creata con fiori di vario genere e anche con foglie. Nella sommità di questo mazzo viene ricavato una sorta di manico con rami e rametti. Ovviamente diventa molto semplice da trasportare e il gesto vi ricorderà proprio quello quotidiano di imbracciare la vostra amata borsa. Perfetto per spose a cui non piacciono le scelte ovvie!

Il bouquet è molto più che un particolare. La vostra personalità verrà sottolineata anche dalla scelta dei fiori, oltre che dal trucco da sposa che indosserete o dalla band che ingaggerete. Ricordate che quello dei fiori è un vero e proprio linguaggio, quindi scegliete il bouquet che... sussurrerà le più adatte frasi d’amore al vostro futuro marito e a tutti gli invitati: sempre e solo con il vostro stile, unico come voi.