Riccardo Bonetti Photography
Riccardo Bonetti Photography

Uno dei capitoli più avvincenti nell’organizzazione delle nozze riguarda proprio la musica. Scegliere i professionisti giusti, stilare una scaletta di brani, mixarla con le loro proposte e con quelle playlist immancabili, dedicate ai vari momenti caratterizzanti della giornata, può rivelarsi una grande sfida. Lasciatevi guidare dai nostri consigli, così da avere una lista di domande ben mirate da sottoporre a chi si occuperà dell’animazione e dell’accompagnamento musicale del vostro matrimonio.

Musica per il matrimonio: quale genere musicale?

Molte coppie sono dilaniate dall’idea di scegliere un unico genere musicale ma molti professionisti vi diranno che è possibile mixare creando dei momenti specifici per ciascuno. Tra i più amati c’è senza dubbio il pop. Un repertorio di questo tipo include le canzoni più amate di sempre, quelle che hanno fatto la storia e che vengono passate quotidianamente in radio. Se voleste selezionare qualcosa di più specifico, potreste ricercare rispettivamente band che suonano metal, rock o oppure folk.

Fotoessenza
Fotoessenza

Musica per il tuo matrimonio a tema

Avete optato per un evento completamente a tema? Beh allora perché non caratterizzare anche l’accompagnamento musicale! Esistono delle band o dei piccoli complessi che hanno fatto di un’epoca storica il loro cavallo di battaglia sia nel repertorio, che nei costumi e nell’animazione che propongono. Alcuni musicisti, infatti, possono essere specializzati nel suonare musica anni '70, '80 o '90, sia in contesto nazionale che internazionale. Un esempio? Provate a immaginare il vostro iconico matrimonio ispirato a Il grande Gatsby, mentre vi lasciate dondolare sulle note jazz di Charlie Parker.

Band o solista? Una scelta importante sulla vostra musica per matrimonio

Avete già scelto il tipo di professionisti da contattare? La scelta può ricadere su un solista, un duo, un quartetto o un’intera band. Questa decisione si mostra collegata direttamente al tipo di intrattenimento ricercato. Nel caso di cantanti solisti, si fa abitualmente riferimento ad artisti eclettici, capaci di passare da un genere all’altro con estrema facilità, grazie al supporto di basi musicali. Viceversa, una band, un quartetto o un duo sono solitamente specializzati in un determinato genere musicale, che potrà essere suonato sia come accompagnamento di sottofondo a un particolare momento del rinfresco, sia nella forma di un vero e proprio concerto che catalizza l’attenzione dei presenti. Un quartetto d’archi è una delle opzioni più ricercate come musica per il matrimonio in chiesa.

Manuel Diamanti | Wedding Teller
Manuel Diamanti | Wedding Teller

I momenti che fanno la differenza

La scelta della playlist e del tipo di animazione va di pari passo con i momenti della vostra festa. Definirli insieme ai professionisti vi aiuterà a rendere l’evento piacevole per i vostri ospiti: l’aperitivo ad esempio è il momento in cui gli invitati possono chiacchierare e rilassarsi dopo la cerimonia, in attesa del vostro arrivo; durante il pranzo o della cena, la musica deve essere un sottofondo piacevole alla convivialità; le pause ballo sono fatte per far scatenare gli invitati in pista, rompere il ghiaccio e coinvolgere tutti anche grazie a una buona animazione; la playlist per il taglio torta deve essere concepita per creare quel pathos, quel momento topico e memorabile.

Noi vi suggeriamo di scegliere almeno due diverse tipologie di intrattenimento musicale per il vostro ricevimento. La prima potrebbe essere rappresentata da professionisti capaci di catturare ogni singolo invitato con la magia delle versioni unplugged delle loro performance; la seconda dovrebbe invece essere in grado di farli divertire fino a notte fonda, in una grande discoteca dove voi brillerete insieme ai vostri parenti e amici.

In definitiva: non pensate che i momenti speciali siano soltanto il primo ballo e il taglio della torta nuziale. Esistono dei momenti altrettanto importanti nel corso delle nozze in cui la musica può fare davvero la differenza. Prendiamo ad esempio l’aperitivo che segna l’arrivo degli invitati in location, i saluti, i primi cocktail e gli stuzzichini offerti agli ospiti. Se volete farvi un’idea sulla musica per l’aperitivo, ecco una playlist di 70 brani scelti per voi dalla nostra redazione!