Cinque arcipelaghi per un totale di 188 isole disperse in un mare limpido e cristallino, la Polinesia francese è una destinazione amata da tantissime coppie di innamorati che scelgono proprio il candore di queste bianchissime spiagge per pronunciare le loro frasi di matrimonio o per celebrare una luna di miele da sogno. Non avrete bisogno di indossare un abito da cerimonia da uomo o un vestito elegante per il vostro entusiasmante viaggio: gli abitanti di queste idilliache isole vi accoglieranno calorosamente per farvi vivere un’esperienza indimenticabile!

1. Isole della Società

Il vero cuore della Polinesia, quello che racchiude i principali gioielli del Pacifico, è sicuramente costituito dalle Isole della Società. Di questo arcipelago fanno parte le celebri Tahiti, Bora Bora e Moorea, piccole isole dalla bellezza senza paragoni e proprio per questo mete più ambite dal turismo di tutto il mondo.
Dopo un viaggio aereo all’apparenza interminabile, sorvolando l’affascinante Bora Bora avrete già un’anticipazione del suo splendore: la vista della meravigliosa laguna, uno spettacolo indescrivibile che di sicuro vi lascerà a bocca aperta facendovi dimenticare la stanchezza delle numerose ore di volo.

La popolare Tahiti, invece, vi stupirà per i suoi mercati di street food e la colorata vivacità della capitale, Papeete; una volta giunti sull’isola però ritagliatevi anche una mezza giornata per avventurarvi in un’escursione nell’entroterra, dove potrete esplorare l’immenso vulcano Tahiti Nui e le suggestive grotte di Maraa.
A soli pochi chilometri da Tahiti potrete raggiungere facilmente Moorea: di questa piccola isoletta apprezzerete le numerose montagne dalle forme stravaganti e decisamente particolari che vi offriranno la vista di un panorama mozzafiato.

2. Isole Australi

Poco affollate e lontane dai flussi del turismo, le Isole Australi conservano segretamente lo spirito della Polinesia francese più autentico, fatto di agricoltura e artigianato locale.
Sette sono le isole che compongono questo incontaminato arcipelago ma le più note sono Tubuai, Rurutu e Raivavae, isole vulcaniche-calcaree caratterizzate da un paesaggio molto vario e da un’alternanza di pianure e rilievi. Se state programmando una tappa anche in questo arcipelago, i mesi migliori per visitarlo sono quelli compresi tra maggio e novembre, quando non correrete il pericolo di incappare in forti tifoni.

3. Isole Marchesi

Situato nella parte più a nord, a un passo dall’equatore, l’arcipelago delle Isole Marchesi rimane il più isolato e nascosto di tutta la Polinesia: pensate che delle dodici isole che lo compongono solo sei sono abitate.
Se desiderate trascorrere qualche momento di intimità solo per voi due, tra gesti affettuosi e dolci frasi d’amore, Nuku Hiva è pronta ad accogliervi! Si tratta dell’isola più importante dell’arcipelago e si contraddistingue per la ricchezza di siti archeologici e paesaggi sensazionali: cascate, vallate verdeggianti e coste rocciose a picco sul mare sono ciò che definisce maggiormente la bellezza paesaggistica del luogo.


Assolutamente imperdibile è una visita alla celebre valle di Hakaui, uno dei paesaggi più incantevoli che vi capiterà di ammirare nel vostro romantico viaggio.

4. Isole Gambier

Nessun paio di scarpe eleganti per avventurarvi nelle suggestive Isole Gamber, ma solo delle comode e pratiche pinne! Questo arcipelago è la destinazione prediletta da tutti gli appassionati di snorkeling e diving in quanto presenta una straordinaria barriera corallina che si estende per oltre sessanta chilometri e vi offrirà la possibilità esclusiva di venire a contatto con alcune tra le più rare specie marine.
Gli abitanti di queste isole passano le loro giornate svolgendo un’attività davvero curiosa e singolare: la coltivazione di perle denominate Mangreva, come il nome dell’isola principale. Stavate forse cercando un souvenir originale da portarvi a casa? Eccovi soddisfatti!

5. Isole Tuamotu

Se le perle dell’isola Mangreva vi hanno affascinato, proseguite il vostro itinerario verso le Isole Tuamotu! Anche questo arcipelago è famoso per le sue perle, ma non solo. Le tre isole principali che lo compongono, Rangiroa, Fakarava e Tikehau, sono dei veri e propri tesori paesaggistici, conservatori di una natura incontaminata e unica nel suo genere.
Rangiroa, ad esempio, può vantare della seconda laguna più grande al mondo dove regna una pace e una serenità senza eguali. Non è un caso, infatti, se tante specie animali, soprattutto marine, ha scelto proprio questo luogo idilliaco per stabilirsi.

Fakarava e Tikehau invece sono tra i luoghi migliori per lo snorkeling: anche qui la fauna marina ha fatto di questo paradiso terrestre la sua fissa dimora e sono milioni le varietà di pesci a popolarlo. E come dargli torto?

La Polinesia francese è molto più delle immagini da cartolina che vi capiterà di vedere nelle pubblicità. Non solo mare cristallino, spiagge bianchissime e bouquet di fiori tropicali, ciò che vi attende è un viaggio alla scoperta di culture e tradizioni millenarie, tra luoghi segreti e paesaggi naturali di indefinibile splendore.