Giuliano Froio Servizi Fotografici
Giuliano Froio Servizi Fotografici

Chi l’ha detto che le prime foto della donna nel giorno del suo matrimonio devono essere necessariamente in abito da sposa? Il preludio al classico rito di preparazione può essere un servizio fotografico che ruota intorno al carattere della sensualità, giocando con accessori intriganti o persino con il bouquet sposa. Se siete curiosi e volete capire se questi scatti possono fare per voi, non vi resta che leggere questo articolo tutto d’un fiato.

Partiamo dalle origini

Avete scelto un abito da sposa in pizzo, una villa ottocentesca e un centrotavola con imponenti candelabri? Probabilmente siete amanti dell’arte barocca, l’epoca in cui la parola boudoir ha iniziato a diffondersi designando un piccolo soggiorno contiguo alla camera dal letto. Nel XVIII secolo, infatti, questo spazio era riservato alle signore per prepararsi o rilassarsi durante il loro tempo libero, in completa privacy e lontane da occhi indiscreti.

Giuliano Froio Servizi Fotografici
Giuliano Froio Servizi Fotografici

Da qui, il servizio fotografico boudoir ha iniziato a essere l'occasione perfetta per una donna di rivelare la sua femminilità, di lasciarsi andare e di esporsi svelando il suo corpo e le sue forme, sempre in totale eleganza.

Il momento perfetto

In linea di massima i momenti da individuare sono due. Potete scegliere di eseguire un servizio fotografico boudoir il giorno precedente alle nozze, così da offrire gli scatti ottenuti al vostro futuro marito come regalo di matrimonio, insieme a delle dolcissime frasi d’amore. In alternativa, potete organizzare una sessione fotografica successiva alle nozze, in questo modo anche le più nostalgiche alle prese con il wedding blues, potranno rivivere le emozioni di essere protagoniste per un giorno, anche dopo aver lanciato il bouquet di fiori.

Un look da vera diva boudoir

Se non vi siete mai calate nei panni delle dive boudoir vi sarà difficile immaginare il look giusto. Eccovi qualche dritta: la maggior parte delle spose organizza l’outfit che indosserà nel rituale di preparazione, già diverse settimane prima delle nozze. Il più delle volte, si tratta di completi intimi ed eleganti vestaglie in pizzo, seta e raso; un abbigliamento simile a quello che sarà destinato anche per la prima notte di nozze. Ecco, un abbigliamento di questo tipo potrebbe essere la soluzione perfetta per il vostro servizio fotografico, magari accompagnato da un corsetto, una camicia da uomo, un reggicalze o una guêpière.

Giulia Avarello makeup
Giulia Avarello makeup

I colori più gettonati sono il bianco, il crema, lo champagne e l’avorio ma potreste anche riprendere le sfumature del vostro abito da sposa colorato o spingervi sulle tonalità più seducenti come il rosso, il blu e il nero. Se un dress code di questo genere potrebbe farvi sentire in totale imbarazzo, potete anche giocare con un semplice abito da cocktail, puntando tutto il servizio fotografico sugli sguardi e sulla sensualità del viso aggiungendo, ad esempio, a un trucco sposa naturale, una tinta labbra rosso fuoco.

Qualche suggerimento per un servizio fuori dal comune

Se volete aggiungere dei dettagli ancor più scenici al vostro servizio boudoir, potete progettare insieme al vostro fotografo degli scatti in un elegante contesto retrò, caricando sia il look che il trucco come delle vere dive d’altri tempi. Gli anni Venti o la magica atmosfera degli anni Trenta, sono perfetti per ricordare nel dettaglio il fascino dei vecchi boudoir.

Phill Centorami Photography
Phill Centorami Photography

Per questa ragione, infatti, la maggior parte dei servizi fotografici boudoir vengono organizzati nelle lussuose stanze d'albergo, dove l’arredamento è progettato alla perfezione per enfatizzare ogni posa: un letto a baldacchino, dei tendaggi eleganti o dei tessuti velluto. L’importante è essere a proprio agio e non sentirsi mai eccessive o volgari.

Un servizio fotografico boudoir può anche essere organizzato in coppia, in lingerie oppure con un abito da cerimonia sensuale, magari in una location importante. Insomma deve prima di tutto piacervi questo genere di arte, deve ammaliarvi e incantarvi e poi alla base deve esserci un rapporto di stima e di fiducia con il fotografo che studierà per voi un progetto personalizzato per far trasparire quella sensualità che non pensavate neppure di avere.