Weddingstorytelling
Weddingstorytelling

Chi opta per un matrimonio in chiesa di solito ama rispettare le tradizioni: un abito da sposa bianco, la fatidica marcia nuziale che accompagna l’incedere dei passi, un’acconciatura sposa che sostiene il velo, rigorosamente calato sul viso, ed un bouquet sposa vigorosamente sorretto con una mano mentre l’altra è sottobraccio al papà. Certo, questa è l’iconica immagine della sposa che fa il suo ingresso ma cosa succede se la tradizione si mescola con qualche punta di modernità?

Il rituale secondo tradizione

L’immagine del matrimonio così come vuole la tradizione, vede il padre della sposa incentrato in un ruolo da co-protagonsita molto sentito. Se nell'antichità il tutto era connesso al suo consenso espresso affinché si potessero celebrare le nozze, con tanto di dote da dover mostrare, oggi il ruolo del padre della sposa abbraccia sfumature più sentimentali.

Mauro Silvestre Fotografo
Mauro Silvestre Fotografo

In molti casi è lui il designato accompagnatore della propria figlia all'altare, raffigurando simbolicamente il passaggio dalla vita trascorsa fino ad ora nel proprio nucleo famigliare, ad una nuova vita che avrà inizio proprio dopo aver pronunciato quelle frasi per promessa di matrimonio.

Separati…fino all'altare

Nonostante la sposa accompagnata all'altare dal proprio papà sia l’iconica immagine delle nozze in chiesa, non sempre si riesce a rispettare questo rituale.

Emiliano Russo Photographer
Emiliano Russo Photographer

Le motivazioni sono le più disparate (il papà non c’è più, non ci sono buoni rapporti in famiglia o si tratta di una vera e propria scelta insindacabile) ma, in ogni caso, chi preferisce attenersi ai dogmi della tradizione, opta per scegliere un qualsivoglia accompagnatore mentre il futuro marito è lì che l’aspetta nel suo perfetto abito da cerimonia uomo.

Separati non è sempre sinonimo di tradizione

L’ingresso in chiesa separati può anche non far rima con i canoni della tradizione nuziale. Potreste scegliere di entrare da sole, dando un pieno significato di anticonformismo ed indipendenza; potreste scegliere di essere accompagnate da entrambi i genitori per dare importanza anche a vostra madre; potreste scegliere un parente o un amico che vi è stato particolarmente vicino; potreste addirittura optare per un ingresso inusuale accompagnate dal vostro migliore amico a quattro zampe.

Selene Farci photography
Selene Farci photography

Se poi siete già una famiglia a tutti gli effetti, l’ingresso più bello che darà la giusta enfasi a quel momento e a tutte le frasi per anniversario di matrimonio che verranno, sarà insieme ai vostri figli.

Insieme verso un nuovo destino

Fare l’ingresso in chiesa insieme, mano nella mano, è una scelta molto precisa, quasi un messaggio di amore e di forza che gli sposi intendono comunicare a gran voce. Anche in questo caso le motivazioni possono essere tra le più disparate: non ci sono ottimi rapporti in famiglia, ci sono dei genitori assenti per cui non si vuole mettere in difficoltà il partner oppure è una vera e propria scelta di personalità.

Agnese Spina Imagery
Agnese Spina Imagery

Tra tutte le motivazioni, possiamo sicuramente affermare che questo è il rito d’ingresso preferito dalla maggior parte delle coppie che hanno già avuto un loro periodo di convivenza. Ecco che l’ingresso assume l’idea di volersi prendere per mano, andando incontro alla nuova vita coniugale.

E i genitori?

Se la scelta è fatta con questo preciso intento (quindi senza l’idea di voler escludere di proposito padri e madri) i genitori non avrebbero alcun ruolo o funzione per il rito d’ingresso. Per non escluderli, l’idea potrebbe essere quella di creare un piccolo corteo con i vostri genitori nei loro abiti eleganti da cerimonia, così che possano precedere il vostro arrivo all'altare.

Almerasco Studio
Almerasco Studio

Ecco qualche esempio:

  • un corteo con i genitori dello sposo, i genitori della sposa e poi voi mano nella mano. Una soluzione perfetta se, oltre a non esserci dissapori in famiglia, sono presenti tutti i genitori della coppia.
  • Mischiando le coppie di genitori e poi voi mano nella mano. Questa soluzione è ideale per dare un senso di integrazione e vicinanza tra le vostre famiglie e magari può essere la combinazione perfetta in caso ci siano genitori separati.

Qualunque sia la vostra scelta, che siate accompagnate da vostro padre, da un vostro amico, dal vostro futuro marito, da vostro figlio o che siate persino da sole, siamo sicuri che, al momento di compiere il rito d’ingresso, il vostro cuore sarà proiettato verso le frasi per matrimonio che di lì a poco pronuncerete davanti all'altare. Basterà questo bellissimo pensiero per mettere a dura prova la tenuta del vostro trucco sposa perché l’emozione sarà davvero alle stelle.