Valeria Necchi photographer
Valeria Necchi photographer

Dopo aver scelto la location e aver inviato le partecipazioni da matrimonio, una delle voci che richiede più attenzione per il dettaglio è la disposizione della tavola dove si consumerà il lauto pasto. Scegliere il centrotavola con le decorazioni floreali in tinta con il bouquet da sposa, pensare alla disposizione delle posate e alle idee per i segnaposto di matrimonio: quante voci in lista da prendere in considerazione! Leggete l’articolo e scoprirete come presentare una tavola che abbia tutto l’occorrente e sappia mantenere un equilibrio in tutte le sue componenti.

1. L’importanza del centrotavola

Inesse Handmade Photography
Inesse Handmade Photography

Il protagonista del banchetto è senza ombra di dubbio il centrotavola, che, secondo il galateo, non deve essere tanto ingombrante per permettere agli ospiti di guardarsi facilmente negli occhi. Qualsiasi sia lo stile delle nozze, i fiori sono sempre i benvenuti, ma ricordate di non tralasciare la loro stagionalità mentre decidete il bouquet di fiori che vi farà compagnia a tavola. Se le nozze arrivano con il caldo ad esempio, prediligete orchidee e gigli, mentre in primavera sarà la volta di garofani e gelsomini. Giocate non solo con le nuance dei fiori, ma anche con le infinite varianti di contenitori: bicchieri a coppa, cassette di legno décapé, vasi in rame. Inoltre, i fiori possono essere accompagnati da elementi decorativi come sassolini bianchi, sabbia, candele e nastrini da cui potrete trarre ispirazione anche per creare delle bomboniere da matrimonio originali.

2. Il tovagliato ad hoc

Ristorante Del Parco
Ristorante Del Parco

Anche tovaglie e tovaglioli rappresentano voci particolarmente importanti da non tralasciare se si vuole ottenere una mise en place impeccabile. Sarà in primis la location del matrimonio a dettare lo stile come il tessuto e il colore del tovagliato.  Per i matrimoni più rustici meglio optare per tovaglie dai colori tenui in tessuti semplici come cotone o lino, mentre per quelli più ricercati si può benissimo utilizzare una tovaglia multi cromatica con effetti damascati a cui accostare dei tovaglioli in pendant. Ricordate che il galateo sconsiglia di giocare con le composizioni creative dei tovaglioli; meglio sistemarli in forma rettangolare o triangolare sulla sinistra del piatto e mai sopra.

3. Piatti e sottopiatti

Idea Matrimonio
Idea Matrimonio

I piatti vengono adagiati sulla tavola con un ordine ben preciso in base al numero delle portate prestabilite. In particolare, il sottopiatto dovrà essere presente per tutta la durata del pasto, che si tratti di pranzo o cena. Vengono poi disposti piatti piani e fondi, questi ultimi solo nel caso in cui fossero presenti eventuali zuppe. Prediligete piatti di colore bianco dal gusto classico, ai più estrosi suggeriamo di puntare su motivi astratti o geometrici sui bordi per non creare un effetto pesante all'occhio.

4. Bicchieri e posate per tutti i gusti

Ellie Ro Studio
Ellie Ro Studio

I bicchieri occupano la parte destra del piatto, e anch’essi, proprio come i piatti, seguono una gerarchia. All’estrema destra si trovano i bicchieri per l’acqua, a seguire quelli da vino di dimensioni più ridotte, mentre dietro prende posto la flûte da champagne. I sottobicchieri, invece, con impressi i nomi degli sposi o un’autentica frase d’amore, vengono utilizzati solo per contesti informali. 

Se il tono delle nozze è più disinvolto e arriverete all’altare con un abito da sposa semplice, alleggerite la tavola e fate in modo che non stoni con l’ambiente circostante. Un banchetto troppo imbandito rischia di appesantire la tavola facendo ottenere il risultato opposto. Diversamente, se le nozze si terranno in un ambiente altolocato e il vostro abito personalizzato guarderà all’ingiù delle sorprendenti scarpe eleganti, non dimenticate neanche uno dei bicchieri sopra menzionati.

5. Segnaposto facoltativi?

Daniele Patron Wedding Reportage
Daniele Patron Wedding Reportage

I tradizionalisti non rinunciano alla varietà dei segnaposti di matrimonio originali tra cui scegliere in quanto a forma, materiale e colori, mentre altri sembrano considerarli superflui. Anche se i segnaposto sono visti dalla maggior parte degli sposi come un must, potete non presentarli in tavola solo nel caso in cui avete realizzato un tableau de mariage dove sono esposti i posti a sedere.

Inoltre, se avete organizzato un matrimonio curato nei minimi dettagli, i segnaposto possono essere anche un bel ricordo da consegnare agli invitati. A differenza delle bomboniere, però, che vengono generalmente regalate a famiglia, il segnaposto è un pensiero da consegnare a tutti gli invitati che hanno preso preso parte all'evento.

Infine, per il vostro banchetto ricordate il cestino del pane da sostituire eventualmente con un piattino classico color argento. Scegliete ogni elemento in un’ottica più grande che sappia tenere conto dell’insieme. Sarà necessario inserire tutti gli elementi presenti dal primo all’ultimo se si vuole ottenere una mise en place vincente, eccezione fatta per i segnaposti di matrimonio: starà a voi decidere se presentare o meno quel cartoncino con impresso il nome della persona che ha ricevuto l’invito al matrimonio e che potrà essere portato a casa come un dolce ricordo dell’evento.