La stilista americana concentra nelle sue proposte molte delle tendenze 2014. Tra queste, l’uso del pizzo come decorazione e/o parte integrante dei dettagli dell’abito (scollo e spalline); molti abiti scivolati e gonne redingote; molte scollature osé con il ritorno delle spalline.





Nell’insieme la collezione ha un allure romantico, dunque senza tempo, con molti dettagli, però, che rendono le linee attuali. Belli i modelli primaverili o estivi con scollature importanti e gonne redingote che partono dai corpetti stretti aprendosi a corolla.


Gli incastri di strass e pietre servono a demarcare i fianchi, la scollatura o il punto vita e formano uno stacco visuale dal bianco latteo dell’abito.




La stilista si concentra sulla parte alta del vestito di questa sposa facendo giocare un ruolo importante ai corpetti. Alcuni di questi sono elaborati con estrema eleganza e un’accuratezza sartoriale.



Le linee a sirena sono aggraziate e supportate da ricami in pizzo che si concentrano ancora una volta nei corpetti o nelle scollature a barchetta.





I giochi di pietra e strass hanno un ruolo importante e si ritrovano a cascata su corpetti e gonne con la funzione di adempiere al look principesco.




Le punte di romanticismo non mancano, espresse in abiti dai colori pastello, che ben si prestano a nozze in stile vintage o rustic chic.





La stilista ha dà sempre un occhio di riguardo anche per le “damigelle” grandi taglie e le sue soluzioni rappresentano il connubio perfetto tra eleganza e i limiti imposti da qualche chilo di troppo della silhoutte. Il risultato è degno di nota!