Considerando la varietà di abiti da sposa disponibili, spesso si pensa che per lo sposo sia più facile affrontare la scelta dell’abito da cerimonia per uomo da indossare nel giorno del suo matrimonio. Niente di più sbagliato! Specialmente se non siete appassionati di moda, quando vi troverete in un negozio specializzato in abiti da cerimonia potreste subire un leggero trauma nel vedere quanti modelli esistano anche per l’uomo. Un consiglio? Partite dalla giacca! Ma prima, imparate quali sono i 6 principali stili di riferimento.

1. Giacca classica

La giacca classica è un modello “dritto” che presenta normalmente due bottoni e un taschino dove infilare un fazzoletto in tinta con la cravatta (e magari con le scarpe eleganti della sposa, perchè no?). Si tratta di una giacca molto versatile, che normalmente si acquista in completo con i pantaloni classici dello stesso colore (tendenzialmente grigio o blu scuro) e che presenta il vantaggio di poter essere riutilizzata in altre occasioni. Lo stile classico che conferisce questo tipo di giacca è la scelta perfetta da abbinare all’abito da sposa a sirena che indosserà la vostra consorte, sempre che non vi stupisca con un outfit non convenzionale.

Petrelli Uomo

2. Giacca frac

Se volete osare e spiazzare tutti gli ospiti con un look da vero gentleman, optate per una giacca frac. Questo modello, con la sua tipica coda a due punte e un unico bottone che la chiude in vita, è sicuramente perfetto per un matrimonio in stile retrò. Se la vostra dama indosserà un abito da sposa vintage, potreste anche voi osare con gli accessori: un cilindro, un orologio da taschino e un bastone da passeggio vi doneranno uno charme davvero irresistibile!

Andrea Versali

3. Giacca tight

La giacca stile tight presenta una forma molto particolare: non è dritta come quella classica, bensì segue la silhouette maschile, abbottonandosi in vita e scendendo più lunga sulla parte posteriore, creando una curva avvolgente. Proprio per questa sua caratteristica più coprente, nasconde bene i chili di troppo e si può dire che abbia la stessa funzione degli abiti da cerimonia per taglie forti dedicati alle donne. Inoltre vi permetterà di sentirvi liberi di esprimere la vostra personalità, giocando con gli accessori: che ve ne pare di indossare un basco dello stesso colore?

Ottavio Nuccio Gala

4. Giacca mezzo tight

Lo stile mezzo-tight prevede una giacca che si colloca a metà tra un modello classico e un tight: corta come il primo, ma con la forma del secondo. Questo stile spopolerà tra gli invitati più giovani ed è perfetto per voi se amate abiti eleganti da cerimonia alla moda, ma non troppo estrosi. Ne esistono di tantissimi colori e, spesso e volentieri, troverete anche modelli bicolore oppure abbinati a pantaloni diversi, ad esempio gessati.

Petrelli Uomo

5. Giacca smoking

La giacca smoking è perfetta per un matrimonio di sera. Nel suo modello tradizionale è di colore nero, monopetto e con unico bottone. Le particolarità dello smoking risiedono nei revers della giacca, che sono tendenzialmente ricoperti di seta con effetto lucido o opaco, e nel suo abbinamento con un papillon. La giacca smoking dovrà sempre rimanere allacciata, se volete mantenere un’eleganza impeccabile a fianco della vostra sposa… la vostra immagine insieme sarà meglio di qualsiasi frase d’amore.

Carlo Pignatelli

6. Giacca rendigote

Il rendigote è uno stile di giacca che deriva dal modello del soprabito o mantella, caratterizzato per la sua forma aderente e aperta sul davanti. Proprio questa apertura, pur segnando la linea del corpo, permette una certa libertà di movimento e rende la giacca piuttosto comoda. Questo modello ben si presta a stili legati al passato, specialmente a quello barocco, e permette di valorizzare originali panciotti o gilet da indossare sotto la giacca… non abbiate paura di osare con un po’ di colore! Magari lo farà anche la vostra lei con un abito da sposa colorato, ci avete pensato?

Scribano 1966

Scelto il modello di giacca desiderato, sarà più facile decidere quale abito da sposo acquistare e sarete già a metà dell’opera. Non si può dire lo stesso della vostra futura moglie, che impiegherà sicuramente molto più tempo di voi anche solo a decidere se quei sandali gioiello che ha visto in una vetrina sono abbastanza raffinati per fungere da scarpe da sposa… o forse no?