Fioreria Carantoni

Sposarsi con rito religioso è un passo non del tutto scontato e che richiede la conoscenza di una prassi specifica da seguire, ed è per questo che abbiamo deciso di raccogliere alcune domande e dubbi più frequenti tra le coppie di sposi, per cercare di risolverli. In questo modo la strada che vi porterà all'altare con l'abito da sposa sembrerà meno tortuosa e complicata, anzi, vi diventerà molto più chiara e tutta in discesa! Di seguito tutte le risposte alle vostre titubanze sul matrimonio con rito religioso.

È obbligatorio essere battezzati per sposarsi?

Si, quello di battesimo è uno dei certificati indispensabili per poter contrarre matrimonio religioso e va richiesto presso la chiesa dove siete stati battezzati, non più di sei mesi prima delle nozze, questo è il tempo massimo della sua validità, superato questo limite dovrete farne di nuovo richiesta. In caso uno dei due non sia stati battezzato dovrà rivolgersi alla curia vescovile della propria provincia e farsi indicare l'iter da seguire.

La cresima invece, è obbligatoria?

La cresima è obbligatoria, insieme al battesimo è l'altro certificato che vi verrà richiesto con la documentazione necessaria per sposarvi con rito religioso. Quindi se ancora non siete cresimati meglio correre ai ripari e cominicare a frequentare un corso di preparazione e parlarne con il vostro parroco.

Andrea Brocca Fotografo

È possibile inserire un rito simbolico durante il matrimonio religioso?

Molto sposi poi si chiedono se durante la cerimonia con rito religioso sia possibile aggiungere un piccolo rituale simbolico, come quello della sabbia o delle candele ad esempio, un modo in più per sugellare il proprio amore. Che sia possibile o meno dipende molto dal parroco che officerà le vostre nozze, quindi, appena potete informatelo sulle vostre intenzioni.

È possibile sposarsi all'aperto o in un luogo diverso dalla nostra chiesa?

Tra le domande più frequenti inoltre, c'è questa, "È possibile sposarsi all'aperto, o in un luogo che non sia la vostra chiesa?" Ebbene si, è possible, però bisognerà chiedere l'autorizzazione del Vescovo della vostra città, e una volta ottenuta, potrete pronunciare il vostro sì ovunque vogliate!

Quali sono i requisiti per sposarsi con una persona di religione diversa?

Se uno dei due sposi è di religione diversa siamo di fronte a un matrimonio di tipo misto; la Chiesa Cattolica in queste circostaze, affinché il matrimonio possa essere celebrato, devono verificarsi queste condizioni:

- Lo sposo o la sposa di diversa religione o non credente, anche se non è tenuto a convertirsi al cristianesimo deve promettere di non ostacolare la fede dell'altro/a e l'educazione cattolica di eventuali figli
- Deve compilare una dichiarazione in cui sostiene di accettare i valori naturali del matrimonio, la sua unicità, l'esclusività, l'indissolubilità e la fecondità, ovvero aperto alla nascita di eventuali figli.

Mirto e Fiori d'Arancio

Quali sono i documenti necessari e quanti mesi prima bisogna prepararli?

La documentazione necessaria per sposarsi ha dei tempi ben precisi, ovvero una validità di sei mesi, quindi decorso questo tempo i documenti ottenuti non saranno più validi. Questi sono:

- Certificato di Battesimo.
- Certificato di Cresima.
- Attestato di eseguite pubblicazioni in parrocchia
- Certificato di Stato libero ecclesiastico.
- Dichiarazione dei genitori per minori di età
- Certificato di morte del coniuge per i vedovi
- Attestato di partecipazione al corso prematrimoniale.
- Dispensa dalle pubbliche canoniche
- Nulla osta ecclesiastico.

Quanto costa sposarsi in chiesa?

Questa, infine, è una domanda a cui non possiamo rispondere con esattezza, in quanto ogni parrocchia ha le sue regole al riguardo. Meglio essere chiari con il vostro parroco e capire nella vostra diocesi come funziona, se esiste una tariffa specifica o se invece si tratta di un'offerta.

Una volta chiariti tutti i vostri dubbi a riguardo rivolgetevi presso la vostra parrocchia di competenza e iniziate ad informarvi su tutta la documentazione necessaria, date disponibili e dettagli vari ed eventuali. Non dimenticate mai, fra l'altro che la chiesa dove avrà luogo la celebrazione dovrà essere inserita per prima nelle vostre partecipazioni matrimonio, seguita dall'indirizzo della location e altri particolari che vorrete comunicare ai vostri ospiti.