La luna di miele è la vostra occasione per fare il viaggio che avete sempre sognato, ma si tratta della prima volta che vi imbarcate su un lungo volo che comprende uno o più scali? Non temete, in questo articolo state per leggere tutte le informazioni che potranno venire in vostro aiuto il giorno in cui riporrete l’abito da sposa nell’armadio e chiuderete la valigia pronti alla partenza. Avete paura di sbagliare qualcosa? Tranquilli, dopo aver pronunciato le frasi per promesse di matrimonio davanti a tutti, non c’è niente che non possiate affrontare!

Facciamo ordine: cos'è uno scalo?

Innanzi tutto, è bene che sappiate che esistono due tipologie di scalo aereo. La prima è la più comune, e si tratta fondamentalmente di uno stop che permette di prendere la coincidenza con un altro volo: sì, arriverete in una certa città e da lì proseguirete fino alla vostra destinazione finale, usando un altro aereo.

La seconda è chiamata “scalo tecnico” ed è la meno nota e frequente, anche se non impossibile: si tratta di una sosta per rifornimento che non prevede lo sbarco dei passeggeri, effettuata anche nel caso in cui il volo (solitamente charter) non sia stato riempito del tutto e quindi per ottimizzare gli spostamenti vengano imbarcati altri passeggeri durante il tragitto.

Guardate il lato positivo: in tale lasso di tempo potrete leggere un libro, ascoltare musica o… semplicemente scambiarvi frasi d’amore in tutta tranquillità.

Come gestirsi con gli orari?

Riguardo allo scalo tradizionale, è importante parlare delle tempistiche. Le agenzie di viaggio e le compagnie aeree che propongono soluzioni con scalo, normalmente sanno che è importante calcolare almeno 75 minuti tra un volo e l’altro; se però avete deciso di prenotare i voli in autonomia, fate in modo di avere a disposizione almeno 2 o 3 ore tra l’orario di arrivo del primo volo e quello di partenza del secondo: non potete mai sapere in quali imprevisti potreste imbattervi, specialmente ritardi causati da condizioni atmosferiche sfavorevoli.

Una nota importante riguarda il fatto che, una volta atterrati al primo aeroporto, non dovrete aspettare il bagaglio imbarcato in stiva! Quest’ultimo, infatti, arriverà direttamente a destinazione. Piuttosto, controllate subito terminal e gate del volo successivo e memorizzate l’orario di imbarco. Esatto, calcolate bene i tempi perché potrebbe capitarvi di dover prendere una navetta per dovervi spostare da un terminal all’altro: certi aeroporti sono così grandi da sembrare delle vere e proprie città, con la conseguenza che vi servirà un intervallo per effettuare gli spostamenti del caso.

Infine, vi ricordiamo che in certe occasioni dovrete calcolare anche la durata dei controlli di sicurezza tra un volo e l’altro. È questo il caso in cui facciate scalo in Europa, ma con gli Stati Uniti come destinazione finale: meglio avere a disposizione almeno 3 ore.

Come posso impiegare il mio tempo?

Può sembrare banale, ma non per tutti è scontato: una volta che vi recherete all’aeroporto, eccitati e innamorati per la piccola-grande avventura che state per iniziare come marito e moglie, ricordatevi di cercare sul tabellone il nome della prima tappa (la città dove farete scalo) e non la destinazione finale.

Una volta arrivati nella città di scalo e fatti i dovuti calcoli per rispettare le tempistiche, potreste rendervi conto di avere molte ore a disposizione prima del volo successivo. Potete uscire dall’aeroporto durante lo scalo? Certo che sì! Potreste per esempio decidere di visitare la città in cui vi trovate, scelta consigliabile specialmente se l’aeroporto è piccolo e non troppo distante dal centro.

In altre occasioni, invece, può darsi che lo stop previsto dallo scalo sia notturno. In tal caso, il nostro consiglio è di pernottare direttamente in un hotel presso l’aeroporto, per evitare scomodi spostamenti. Un’idea è quella di effettuare il check in nella vostra stanza e prepararvi per una serata inaspettata: avrete l’occasione di scambiarvi frasi romantiche mentre cenate in un ristorante che si affaccia lungo la Senna o il Danubio, per poi ritornare in hotel senza la preoccupazione di dovervi nuovamente scomodare il giorno dopo.

A tal proposito, fate in modo che il vostro bagaglio a mano contenga tutto l’occorrente per una notte extra: beauty case, pigiama, cambio di vestiti per il giorno dopo. Se avete in mente una cena chic, inseritevi anche un paio di scarpe eleganti, non si sa mai!

Ora che sapete tutto sugli scali aerei, non potete che partire tranquilli per il vostro viaggio di nozze. Se ancora non avete deciso la meta, perché siete in alto mare con le partecipazioni di matrimonio e altri dettagli organizzativi, date tempo al tempo. La destinazione ideale è lì che vi aspetta, con o senza scalo!