Le grandi aspettative per il Sisposa Milano dello scorso giugno sono state ampiamente confermate e per le bride to be, questo è il tempo di rifarsi gli occhi guardando le ultime tendenze lanciate dalle maison più blasonate del settore. Al timone delle linee guida della nuova stagione bridal troviamo il ritorno al vintage e una spinta verso gli abiti dal mood decisamente più romantico. Se sei curiosa di conoscere i look da sposa più cool che abbiamo visto al Sìsposa Milano, ti consigliamo di non perderti questo articolo.

In scena, look da Bridgerton

Ci siamo innamorati di questi abiti così delicati ed eterei guardando la serie tv Bridgerton su Netflix lo scorso inverno. Ecco che non potevamo pensare proprio al personaggio di Dafne mentre sulle passerelle avanzavano con fare celestiale, le modelle delle maison Bellantuono Bridal Group e Blumarine. Il fulcro di queste collezioni sono proprio gli abiti in stile impero con l’accento appena sotto il seno, i corsetti definiti, i ricami preziosi e le maniche svolazzanti che donano alla sposa quel candore angelico tipico di un’epoca passata.

Il vintage non è mai stato così cool

E a proposito di epoca passata, ritorna a far parlare di sé l’abito vintage, quello che riporta subito alla memoria i fasti di quei decenni che hanno caratterizzato molto la moda bridal. Stiamo parlando dei ruggenti Anni Venti e dei meravigliosi Anni Cinquanta e Sessanta. A dominare la scena sono infatti gli abiti in stile Old Hollywood, i tagli A-line, i tubini e i tailleur impreziositi da pizzi, drappeggi e volant.

Fiocchi, velette e fascinator: ecco le nuove dive bridal

La moda retrò è palpabile e visibile tra le passerelle del Sìsposa Milano. A raccontarlo non sono solo le linee, i ricami e i tessuti ma anche gli accessori che donano ulteriore fascino all'outfit delle modelle. Così, il velo lungo lascia spazio alle velette o addirittura ai fascinator, come nella collezione della stilista polacca Agnieszka Swiatly. Fiocchi e cerchietti bombati poi sono elementi di vero pregio che completano il look dando quell’allure di mistero e candore.

Abito scultoreo per valorizzare le siluette

Le sfilate del Sìsposa Milano sembrano un vero esercizio di stile per le spose che hanno voglia di vivere il giorno del loro matrimonio con estrema sensualità. Si definiscono abiti scultura proprio per la loro attitudine di avvolgere e fasciare il corpo, sottolineando le movenze. L’effetto finale è quello simile a un abito di pelle, apparentemente cucito addosso alla sposa e quasi sempre valorizzato da una profonda scollatura sulla schiena. Insomma la scelta perfetta per un white carpet serale veramente glamour.

Esprit botanico per la sposa a contatto con la natura

Non potevamo concludere il racconto del Sìsposa Milano senza citare uno dei trend più in voga del momento. Il ritorno alla natura: un concetto così ancestrale che ha preso magistralmente forma nelle proposte firmate Elisabetta Polignano. Tornano a far parlare di sé gli abiti con i fiori e gli elementi naturali. Applicazioni che sembrano quasi reali, palpabili e vistose. Inseriti a rilievo o dipinti che caratterizzano i tessuti sottolineando i punti strategici di un abito, come fiori e foglie in 3D, posati su una spalla, o che impreziosiscono una scollatura.

Insomma le attese del Sìsposa Milano sono state ampiamente ripagate da questo turbinio di bellezza e candore. Quello che si prospettava come un grande momento dedicato all’alta sartoria nuziale e alla rinascita di un settore che ha pagato uno scotto davvero grande, ha superato le aspettative, segnando un traguardo importante per il segmento bridal.