PHplus
Prima di indossare l’abito da sposa, ogni donna si prepara accuratamente a ogni evenienza. Provvede alla depilazione delle gambe in vista del lancio della giarrettiera, ha cura delle mani prima delle foto che la immortaleranno con le fedi al dito e fa diverse prove dell’acconciatura da sposa migliore per il suo tipo di capelli. E se le capitasse di rimanere a piedi nudi, per via di un gioco inaspettato, di un imprevisto o semplicemente della voglia di libertà? Anche se sicuramente avrete fissato un appuntamento con la vostra estetista per avere piedi perfetti, ci sono alcuni semplici passi che potrete seguire per mantenerli al meglio nei mesi che precedono le nozze. Ecco come!

Un pediluvio al giorno?

Esatto, toglie fastidi e fatica di torno. Ma non solo, vi farà anche risparmiare su prodotti di bellezza che sareste altrimenti costretti ad acquistare per sistemare i vostri piedi. Come? Dipende dalla stagione.
Se è inverno e i vostri piedi rimangono chiusi in pesanti scarpe per tutto il giorno, soffrendo quel fastidioso freddo che fa congelare le dita, non c’è miglior toccasana di un pediluvio in acqua calda. Ma potete fare di più! Sì, perché potreste sfruttare le proprietà antinfiammatorie e rilassanti della camomilla, preparando un’infusione per i vostri piedi: 20 minuti di immersione ogni sera, magari mentre siete seduti comodamente sul divano a guardare un film o a scambiarvi frasi romantiche, è l’ideale.
Deborah Lo Castro photographer
Se invece fuori fa caldo, i vostri piedi si troveranno a contatto con la superficie delle scarpe che indossate, senza la protezione delle calze. In questi casi non è raro che sudino, sfregando contro la superficie delle vostre ballerine o dei bellissimi sandali gioiello che vi piace tanto portare la sera.
Anche d’estate, un pediluvio è perfetto per dare ai vostri piedi un po’ di refrigerio: vi suggeriamo di utilizzare acqua fresca, arricchita con del bicarbonato, che avrà una funzione emolliente. In alternativa, potreste tagliuzzare delle fettine di zenzero e lasciarle in ammollo nell’acqua prima di immergervi i piedi: la potente azione analgesica e antinfiammatoria di tale radice è ideale per combattere i fastidi causati da una lunga giornata di cammino.
Qualunque tipo di pediluvio scegliate (potete anche alternarli), l’importante è che adottiate l’abitudine di farlo ogni sera: solo così arriverete al giorno del vostro matrimonio con piedi perfetti!

Attenzione alle unghie

Curare le unghie dei piedi non significa soltanto dipingerle con smalti colorati, gel semipermanenti e glitter illuminanti. La prima cosa da fare è senz’altro mantenerle corte, accorciandole frequentemente per evitare di dover utilizzare tagliaunghie invasivi, che le rendano ogni volta più resistenti e difficili da tagliare. Il modo migliore per farlo è utilizzare una lima, dopo aver ammorbidito il piede attraverso il pediluvio di cui parlavamo prima. In commercio ne esistono di diversi tipi - manuali o elettriche - specifiche rispettivamente per la cuticola, la lunola, la lamina o il margine dell’unghia.
Casale VerdeLuna
Se si tratta della vostra prima volta, vi suggeriamo di affidarvi all’esperienza di un’estetista professionista, prenotando un servizio di pedicure completa. A quel punto potrete proseguire la cura dei vostri piedi in autonomia, giorno per giorno, mantenendoli puliti, idratati e accorciando le unghie ameno una volta a settimana. Ricordatevi anche di non far passare troppo tempo prima di rimuovere lo smalto che vi sarete applicate per un’occasione importante, proprio come farete con il trucco da sposa naturale prima di andare a dormire.

Prevenzione anti dolore

Per evitare di incappare nei dolorosi effetti di calli e duroni, ovvero quelle aree cutanee ispessite e indurite che si formano quando la pelle del piede viene sottoposta a pressioni o frizioni eccessive, esistono alcune strategie preventive.
Tanto per cominciare, effettuare un lavaggio con uno scrub per due o tre volte alla settimana è un ottimo punto di partenza. L’effetto levigante di questo particolare sapone rimuoverà la pelle morta in eccesso, lasciando respirare meglio i piedi.
Vito Campanelli Photography
In aggiunta, vi suggeriamo l’utilizzo della pietra pomice, meglio durante il bagno o la doccia: appoggiatela vicino a spugna e bagnoschiuma per non dimenticarvi di usarla ogni volta. Se non vi va di affaticarvi nello sfregare la pietra contro la superficie del piede (specialmente nella zona dell’alluce, nella fascia plantare appena sotto le dita e in corrispondenza del tallone) potete utilizzare un comodo strumento elettrico esfoliante, ricordandovi di pulire la testina dopo ogni utilizzo e di lasciarla asciugare.

Creme e unguenti

Dopo il pediluvio, il taglio delle unghie e lo scrub, ecco arrivato il momento di mettere la crema: sì, ma quale? Senza dubbio una crema idratante è quello che ci vuole, ma questa dovrà essere piuttosto corposa, essendo la pelle del piede più spessa di quella di altre parti del corpo. Questo è il motivo per cui nei reparti beauty del supermercato, ma soprattutto in negozi specializzati, potete trovare specifiche creme per i piedi. In alternativa, vi consigliamo la calendula, il tea tree o l’aloe: le proprietà di queste piante sono in generale dei toccasana per la pelle, anche per quella dei piedi.
Stefania Matteo Photography
Se i vostri sono particolarmente secchi, utilizzare un olio idratante sarà l’ideale. In tutti questi casi, fate però attenzione al tempo di riposo: procuratevi un asciugamano dove fare riposare i piedi appena trattati con tali unguenti e non forzate l’assorbimento, asciugandoli in anticipo perché siete in ritardo per qualche appuntamento. Date loro il tempo di acquisire le proprietà nutrienti dei prodotti applicati, per non vanificare il trattamento.
In conclusione, vogliamo aggiungere un ultimo consiglio che unisce l’utile al dilettevole: lo sapevate che camminare nella sabbia è ottimo sia per la circolazione, sia per il benessere dei piedi? Si tratta infatti di un trattamento scrub naturale, che leviga la pelle e la rende vellutata al tatto. Dopo qualche giorno trascorso a passeggiare in riva al mare, i vostri piedi saranno pronti a indossare le scarpe da sposa e vi sentirete più rilassate che mai.