Con tutta la confusione che c’è il giorno delle nozze, è veramente difficile che gli sposi riescano a stare assieme agli invitati. In generale, il momento ideale per parlare con loro è scambiare impressioni e auguri a ruota libera: si sa come vanno queste cose!

Però, nonostante ciò, nei matrimoni con numerosi invitati, c’è chi riesce ad andarsene senza aver potuto scambiare due parole con gli sposi. Per questo motivo, a suo tempo, furono inventanti i libri delle firme.



Che cos'è il libro delle firme?
In pratica si tratta di un libro da depositare in un angolino con una penna perché gli invitati lascino un messaggio di proprio pugno. Tutti i messaggi raccolti, verranno letti in un secondo tempo dagli sposi, magari durante il viaggio di nozze, o mentre si trovano sotto una palma di noci di cocco.

 

L’alternativa americana
Un’alternativa al tradizionale libro delle firme arriva dall’America. E da dove altrimenti? Si tratta di un’idea abbastanza originale: un confessionale o, direttamente, diciamo, un libro di firme virtuale. La cosa è semplice, si tratta di allestire un angolino dove piazzare una telecamera. Qui gli invitati si siederanno comodamente e verranno filmati mentre lasciano un messaggio agli sposi.

 

Come realizzarla
L’idea ci è parsa molto carina ed è molto più semplice realizzarla di quanto possa sembrare. E poi è quasi a costo zero, il che di questi tempi non guasta mai! Se, infatti, non possedete una telecamera (va benissimo anche quella per realizzare i filmini delle vacanze), potete sempre chiedere nel vostro entourage. Sicuramente troverete un amico che ve la presti. Inoltre, dovrete scegliere una persona di fiducia, che si occupi di gestire l’afflusso degli invitati e che s’incarichi, ad esempio, di cambiare la batteria: facile, economico e divertente!