Avete mai pesato che gli invitati passeranno la maggior parte del tempo a tavola? Ecco perché nulla può essere lasciato al caso: dalla scelta pratica e funzionale di stoviglie e tovagliato fino a quella più romantica dei segnaposto matrimonio, talvolta costituiti da poesie e frasi per matrimonio arrotolate in dolci pergamene. In questo articolo ci dedicheremo agli allestimenti per i tavoli rotondi tra centrotavola, decori e materiale grafico rigorosamente coordinato con le partecipazioni di matrimonio.

Il senso del gusto parte dai tessuti

Partiamo dal principio: il dettaglio più importante di un tavolo è rappresentato dal tovagliato. Esattamente come un abito da sposa in pizzo, il tovagliato veste, esalta, dona carattere e personalità donando il giusto colpo d’occhio sulla location. Allora, cosa è importante considerare? La scelta del tessuto specie per le classiche isole tonde, può raccontare molto delle vostre nozze: fresco e naturale come lino e cotone; glamour come raso, velluto e organza; rustico come mussola, canapa e cotone a quadri; a strati per un effetto regale e sontuoso. Preferite pulizia ed uniformità a decorazioni e fantasie importanti che stancano l’occhio. Anche la scelta dei colori non va sottovalutata: le nuance chiare illuminano l’ambiente, specie se cupo, piccolo e chiuso quindi utilizzate i dettagli colorati per gli altri accessori a tavola o semplicemente per piccoli dettagli (come i tovaglioli).

Le stoviglie del grande giorno

Mai corredo fu più importante di quello utilizzato per le nozze. Le tavole rotonde sono comunemente scelte per i ricevimenti classici ed importanti quindi l’aspetto stoviglie è assolutamente da considerare con rilevanza. Se nelle grandi tavolate rettangolari dal fascino country ogni ospite ha un piatto colorato differente dall'altro, per i tavoli rotondi si punta maggiormente all'essenzialità in chiave vintage, con porcellane decorate in stile liberty, oppure in chiave sobria ed elegante, con stoviglie semplici, valorizzate magari da un sottopiatto importante. Attenzione alle regole di galateo per quel che concerne la disposizione di bicchieri, posate e idee segnaposto matrimonio, dal momento che l’effetto circolare potrebbe creare confusione tra i commensali.

Parola d’orine mix & match

Veniamo al punto più ostico. Creare un decoro che non stona ma che allo stesso tempo non stanca e non infastidisce è forse la sfida più importante del capitolo dedicato all'allestimento dei tavoli rotondi per le nozze. Partiamo dal presupposto che se avete optato per questa scelta è perché avete piacere che gli ospiti interagiscano tra di loro durante il banchetto. Quale centrotavola scegliere? Le composizioni centrali sono perfette purché non troppo ingombranti; i candelabri e le composizioni strette e lunghe potrebbero infastidire la visuale trasformandosi in vere e proprie barriere; le composizioni che calano dal soffitto potrebbero essere un’alternativa eclettica ed innovativa ma non sempre è possibile sceglierle. Un suggerimento: puntate sul mix & match anche con l’accostamento di semplici vasetti trasparenti di dimensioni differenti abbelliti con mini bouquet di fiori; garantirete a tutti gli ospiti la possibilità di guardarsi negli occhi avendo tutti gli elementi essenziali a portata di mano.

In & out del buongusto

  • Considerate che i tavoli tondi potranno accogliere da un minimo di 6 ad un massimo di 10 ospiti;
  • Prevedete due libretti menù ed una carta di vini per ciascun tavolo;
  • Disponete i tavoli in modo equidistante tra di loro garantendo buona libertà di manovra per il personale di sala e per gli ospiti che vorranno alzarsi. Evitate quindi l’effetto ristorante;
  • Se avete scelto dei segnaposto matrimonio originali, fate in modo che siano ben visibili e che non si confondano con il resto delle decorazioni;
  • Fotografare il tavolo dall'alto permetterà di avere un giudizio finale sull'allestimento;
  • Stoviglie e tovagliato possono essere noleggiati ma attenzione a non sforare il budget di nozze. 

Cercate di tener a mente tutti questi dettagli e, in ogni caso, confrontatevi pure con il direttore di sala o la vostra wedding planner. Garantire un allestimento ideale è una prima coccola da riservare ai vostri ospiti troppo spesso “costretti” a sistemazioni assurde con i loro abiti da cerimonia. Sarebbe bello quindi che tutti trovassero nel proprio posto a sedere una sorta di comfort zone dal momento che trascorreranno lì diverse ore della giornata prima di congedarsi con il ritiro della bomboniera matrimonio.