Caratteredodici - grafica

Le partecipazioni di matrimonio non sono l’unico articolo cartaceo di cui occuparsi: ci sono anche il seating plan, i menù, i segnaposto da matrimonio e tante altre cose ancora. Molti sposi, inoltre, decidono di consegnare agli invitati dei biglietti di ringraziamento dopo le nozze. Ma come sceglierli? Quando inviarli? Si possono distribuire insieme alla bomboniera del matrimonio? Facciamo luce su un argomento di cui si parla poco.

Quando darli?

Se decidete di dare ai vostri invitati un biglietto di ringraziamento, potete scegliere di farlo in due momenti. La prima possibilità è quella di consegnarlo insieme alla bomboniera: questa idea ci piace soprattutto se avete scelto delle bomboniere solidali di matrimonio, magari delle cartoline nella cui busta da lettera inserire anche il biglietto di ringraziamento. La seconda opzione è quella di aspettare un mesetto: in questo caso, una volta rientrati dal viaggio di nozze, dovrete inviarli tramite posta. Qualunque sia la vostra scelta, il nostro consiglio è di averli già pronti prima del matrimonio per evitare possibili contrattempi.

A chi darli?

La scelta delle persone a cui dare il biglietto di ringraziamento è molto personale: solo a chi ha partecipato al matrimonio o a tutti gli invitati? E alle persone che ci hanno fatto il regalo? Un buon compromesso potrebbe essere quello di dare ai presenti dei biglietti con un messaggio personalizzato dopo il banchetto, mentre al resto di invitati, potreste inviarne alcuni più semplici con un messaggio standard, magari insieme a delle bomboniere di matrimonio economiche o un sacchetto di confetti. Prendete questa decisione con anticipo e scegliete tutte le varianti prima del matrimonio: in questo modo, vi resterà soltanto da calcolarne il numero.

Come scriverli?

Il galateo vuole che i biglietti di ringraziamento siano scritti a mano uno ad uno. Per i matrimoni intimi, di sicuro questa è la scelta migliore. Ma cosa fare se i vostri invitati superano la centinaia e siete in ritardo sulla tabella di marcia con la scelta del bouquet di fiori, dell’acconciatura e delle scarpe? Non fatevi prendere dal panico: nel XXI secolo, scrivere i biglietti di ringraziamento a computer è un’opzione più che accettabile. Inoltre in questo modo potrete anche personalizzarne il disegno. L’unico inconveniente? Dovrete assicurarvi di farlo per tutti, perché se ne manca qualcuno sarà difficile stamparlo a ultima ora!

Mrs Bride

Cosa scrivere?

Anche sulla questione del cosa scrivere sul biglietto, la decisione è totalmente personale, e dipende molto dal tempo a vostra disposizione e dal numero di invitati. Potete semplicemente scrivere un ringraziamento uguale per tutti o una frase di matrimonio divertente; ai vostri amici e parenti più cari, potrete sempre dedicare qualche parola in più, anche a voce. Se invece avete tempo e voglia, personalizzate il messaggio dedicando parole speciali ad ogni persona. Se decidete di inviarli il mese dopo, una buona idea è fare un accenno al regalo ricevuto.

E soprattutto… farli oppure no?

Secondo il galateo, non c’è scelta: i biglietti di ringraziamento vanno fatti. Tuttavia, oggi le tradizioni che girano intorno al matrimonio sono molto più flessibili, e nessuno ci resterà male se non riceverà un ringraziamento formale. Potete decidere senza problemi di ringraziare tutti quelli che in qualche modo hanno preso parte al vostro matrimonio personalmente, durante il banchetto, oppure tramite una telefonata. Un’idea moderna, simpatica e anche eco-friendly è quella di inviare un biglietto originale tramite email, opzione sempre più in voga anche per gli inviti di matrimonio. Insomma, la decisione spetta solo a voi e al vostro futuro marito.

Le Papier

Ora che avete una risposta alle principali domande sui biglietti di ringraziamento, non vi resta che decidere come personalizzarli: potete, ad esempio, usare una foto del vostro viaggio di nozze con una frase di matrimonio stampata, oppure decorarli con pezzi di stoffa che richiamino il vostro abito da sposa (che ormai non sarà più un segreto). Le possibilità sono tantissime, dovete solo scegliere la vostra preferita. E voi, cosa ne pensate di quest’usanza?