Blight project
Blight project

Che siate più o meno tradizionali, il bouquet da sposa è un elemento a cui di sicuro non rinuncerete. Si tratta molto più che di un semplice accessorio da abbinare all’abito da sposa, poiché porta con sé un insieme di credenze e superstizioni senza tempo. Scopriamo quali sono le sue origini, molto più antiche di quelle delle bomboniere di matrimonio.

In principio era l’aglio

Anche se è difficile rintracciare le origini del bouquet, in molti pensano che si usasse già nell’Antico Egitto. Invece dei fiori, però, venivano usate delle erbe aromatiche accompagnate spesso anche dell’aglio, con l’obiettivo di proteggere i novelli sposi dagli spiriti maligni. Si crede, inoltre, che una volta terminata la cerimonia marito e moglie mangiassero queste erbe, che con il loro potere afrodisiaco sarebbero state di buon auspicio per la prima notte di nozze.
Secondo altre fonti, invece, quest’usanza ebbe inizio nei paesi arabi, in cui anticamente si credeva che ornare la sposa con fiori d’arancio portasse fortuna.

Marcella Fava Wedding Photographer
Marcella Fava Wedding Photographer

Un Medioevo poco romantico

Con il passare dei secoli, le erbe aromatiche furono sostituite dai primi bouquet di fiori. Tuttavia, il loro fine era tutt’altro che quello di comunicare un messaggio romantico o di abbellire la sposa: si trattava di un modo per nascondere il cattivo odore non solo di marito e moglie, ma anche degli invitati. In tempi in cui la pulizia non era all’ordine del giorno, sposarsi in estate significava dover immergersi in un odore insopportabile. Aggiungeteci poi che gli abiti da sposa semplici del tempo erano anche molto voluminosi e pesanti, il che aumentava la sudorazione… Circondarsi di fiori era l’unico metodo efficace per profumare l’ambiente!

Il bouquet arriva in Europa

In Europa, la tradizione del bouquet non si afferma fino al XIX secolo. La sua traiettoria lo vede protagonista di tutto l’Ottocento, in cui va facendosi man mano più grande e ostentoso, fino a ridimensionarsi all’inizio del XX secolo a causa della crisi. In ogni caso, i fiori diventano l’elemento principale delle composizioni e sono usati come messaggeri: com’è ben noto, ognuno di loro ha il proprio significato. Un bouquet di peonie, ad esempio, trasmette desideri di amore e felicità, mentre le rose rosse sono simbolo di passione.

Creative Couple Studio
Creative Couple Studio

Il bouquet ai giorni nostri

Oggi il bouquet ha preso parte del suo significato originale. Quando lo scegliamo, infatti, lo facciamo soprattutto in base ai nostri gusti e pensando al miglior abbinamento con un abito da sposa a sirena o vintage. Tuttavia, se volete mantenere un po’ di tradizione, potete affidarvi al galateo: sapevate, ad esempio, che il bouquet dovrebbe essere regalato dal futuro sposo come ultimo dono da fidanzato? E che sarebbe il padrino a doverlo consegnare alla sposa prima della cerimonia? Certo, fidarsi a occhi chiusi delle scelte altrui è difficile, quindi pensateci bene prima di prendere questa decisione!

E il lancio del bouquet?

Forse qualche volta vi siete chieste perché dovreste lanciare via questo vostro compagno di viaggio, che vi farà compagnia mentre camminerete verso l’altare e vi salverà in momenti in cui vi tremeranno le mani dall’emozione. La tradizione del lancio del bouquet ha origini sconosciute: la più accreditata la vede nascere in Francia insieme a quella del lancio della giarrettiera, nel XIV secolo. Si pensa che, all’epoca, gli uomini rincorressero la sposa per strapparle un pezzetto di abito come portafortuna: in ogni caso, che si trattasse di abiti da sposa economici o cari, non doveva essere una bella esperienza. Da lì ebbe inizio la tradizione del lancio della giarrettiera, che venne poi sostituita da bouquet.

Giulia Castellani
Giulia Castellani

Come vedete, la storia del bouquet ha origini molto antiche. Oggi le composizioni sono bellissime e personalizzabili con elementi naturali o addirittura inserti da abbinare alle scarpe da sposa. Qualunque siano i fiori da voi scelti, ricordate che potete usarne un po’ da mettere tra i capelli per arricchire la vostra acconciatura da sposa! E voi, avete già deciso come sarà il vostro bouquet?