Il Rajasthan è lo Stato più grande dell’India, il cui territorio fu dominato da diversi regni, che lasciarono una ricchissima eredità: la vedrete riflessa tanto sulle acque dei suoi laghi sacri, quanto sulle facciate dei meravigliosi palazzi di arenaria che caratterizzano il centro della città di Jaipur e nell’eleganza regale delle tigri che abitano le riserve naturali dello Stato. Siete pronti a sfilarvi l’abito da sposa e da sposo per indossare i vostri abiti da viaggio? Vi aspetta una luna di miele all’insegna di frasi d’amore che profumano d’incenso.

Cosa visitare nel Rajasthan

  • Palazzo di Jaipur: i meravigliosi palazzi indiani

Il Palazzo di Jaipur è un complesso di palazzi monumentali che rappresentano il cuore del capoluogo dello Stato del Rajasthan. Questo luogo fu la sede del Maharaja di Jaipur, il capo del clan rajput dei Kachwaha. Qui potrete visitare il museo ospitato nel Palazzo del Chandra Mahal e ammirare dall’esterno la sua parte (quella maggiore) che è tutt’ora una residenza reale. Il resto del tempo potrete perdervi negli splendidi cortili e giardini che caratterizzano l’architettura di questa parte dell’India… siete pronti a immergervi in una favola?

  • Hawa Mahal a Jaipur: il palazzo dei venti

In particolare non potrete perdervi Hawa Mahal, raffinato palazzo realizzato in arenaria, noto anche come “dei venti” o “della brezza”. Il suo nome deriva dal fatto che la sua alta facciata fu fatta costruire in modo che le donne della famiglia reale potessero osservare le feste di strada senza essere viste dall'esterno. Oggi, al contrario, sarà la sua estrema bellezza a catturare la vostra curiosità.

  • Forte di Jaisalmer: una fortezza dal fascino antico

Jaisalmer è una delle città più belle che si possano visitare in India: emerge nel Deserto del Thar come un miraggio. E invece il suo fascino è reale tanto quanto i tipici templi gianisti e le preziose abitazioni, chiamate haveli, che si trovano all’interno della fortezza. L’aria che si respira qui è antica e incantevole, proprio come le frasi romaniche che vi scambierete durante la visita.

  • Parco nazionale di Ranthambore: flora e fauna

Se invece ciò che amate di più conoscere quando siete in viaggio è la natura, allora non potrete perdervi il Parco nazionale di Ranthambore, che nei suoi confini include l’omonima cittadella fortificata risalente al X secolo. Protagonista assoluta del parco, lei: la maestosa Tigre del Bengala. Oltre alla regina di questo esteso regno arido e roccioso, potrete facilmente avvistare anche altre affascinanti specie quali il leopardo indiano, la iena striata, l'orso labiato, lo sciacallo dorato, il tasso del miele, il gatto della giungla e la mangusta minore indiana.

  • Tempio di Ranakpur

Naturalmente, tra le attrazioni più suggestive della cultura indiana si annoverano i templi. Quello di Ranakpur, in particolare, è considerato tra i più importanti templi giainisti di tutta l’India: la sua struttura principale in marmo bianco - costituita da 29 sale e 1444 colonne finemente intarsiate con decorazioni l’una diversa dall’altra - è davvero favolosa.

  • Lago di Pushkar: luogo sacro e leggendario

Uno dei luoghi più interessanti del Rajasthan è Pushkar, un lago ritenuto sacro dalla religione induista fin dai tempi più antichi. Si tratta di una meta di pellegrinaggio assai frequentata, specialmente a causa della leggenda che aleggia intorno al suo nome. Secondo la tradizione, infatti, un fiore di loto cadde dalla mano di Brahma – divinità creatrice di tutti i mondi e primo essere esistente - mentre era assorto in meditazione e dai petali del fiore sgorgò l'acqua che diede origine proprio al lago di Pushkar.

Quando partire per un viaggio in India

Prima di partire per un viaggio in India, in particolare nella zona del Rajasthan, dovete sapere che il periodo più frequentato va da ottobre a maggio. In questo lasso di tempo, il clima passa da semi-arido ad arido ed è considerato il migliore: da aprile a giugno le temperature sono molto alte, mentre luglio e agosto sono i mesi delle piogge monsoniche, quindi sconsigliati. Esatto, partire tra dicembre e febbraio si rivelerà un’ottima idea: incontrerete giornate calde, notti fresche e il pesante tessuto con cui avete fatto confezionare il vostro abito da sposa invernale sarà già un ricordo lontano.

Speriamo di avervi dato alcune idee interessanti per la vostra luna di miele nell’affascinante territorio indiano del Rajasthan. A partire da questi spunti, potreste creare il vostro personalissimo itinerario e magari utilizzarlo come base per il vostro tableau de mariage o come tema per le partecipazioni di matrimonio, perché no?